Roma. Doni conquista il record d'imbattibilità casalinga

Ai più giovani il nome di Guido Masetti non dirà nulla. Se questi sono di Roma, invece, in molti lo ricorderanno. E' proprio l'ex portiere di Verona, ricordato soprattutto per aver difeso i pali della squadra giallorossa nel 1942, anno del primo scudetto vinto da una compagine della capitale, colui che sino a sabato scorso deteneva il record d'imbattibilità casalinga della Roma. Record che ora appartiene a Doni, capace di resistere per ben 768 minuti, senza subire reti all'Olimpico. Il portiere brasiliano ha dovuto cedere al tiro del suo connazionale Kakà. Poco male, soprattutto perché il gol non è risultato decisivo per il risultato finale.

Questo nuovo primato, ora non fa che aumentare le quotazioni del portiere romanista, in scadenza di contratto il prossimo anno. La volontà della società di rinnovargli il contratto c'è. Bisognerà vedere se le cifre offerte saranno in grado di soddisfare le richieste del giocatore. E' probabile che altre squadre siano alla finestra, pronte ad inserirsi per portare nelle loro file, uno dei portieri che più è cresciuto in questi ultimi anni.

Lascia un Commento
Presenti su Google+