Buffon non salva il disastro Italia

Probabilmente la ricorderemo come la peggior partita giocata dalla nazionale italiana da un po' di anni a questa parte, e visto quanto accaduto, speriamo che sia difficile che un disastro così venga ripetuto presto.

Non è bastato un Buffon capitano e determinato a salvare l'Italia da un 3 a 0 che scopre tutti i problemi della gestione Donadoni, a partire dalla scelta degli uomini, scesi in campo nonostante la forma bassa, in nome di una formazione tipo decisa da mesi sulla carta. Il portierone è probabilmente responsabile del secondo gol, ma non ci sentiamo di gettargli la croce addosso, vista la velocità dell'azione di contropiede e lo scarso (nullo...) aiuto della difesa.

Certamente negli equilibri difensivi ha inciso anche la pesantissima assenza di capitan Cannavaro, ma Materazzi e soprattutto Barzagli sono apparsi spaesati, poco concentrati e stanchi: in una parola bolliti. Solo Grosso, subentrato nella ripresa ha dato un contributo oggettivo sia in fase di marcatura che di spinta, mentre le prestazioni di Panucci e Zambrotta sono state da matita blu.

A centrocampo Ambrosini e Gattuso hanno dato il peggio di loro (soprattutto il secondo) facendoci rimpiangere De Rossi e soprattutto Aquilani, decisamente più in forma e lasciati comodi in panchina, quando avrebbero potuto dare un contributo molto più significativo in fase di contenimento, vista la velocità della manovra olandese.

Riguardo l'attacco poco da dire: Toni è accompagnato dalla sfortuna quando indossa la maglia azzurra e ormai gli servirebbe una macumba per venirne fuori. Camoranesi più che fare l'esterno di destra vagava spaesato per il campo e Di Natale ha deluso le aspettative riposte in lui, cosa ancora più grave considerando che in panchina attendono per giocare al suo posto Antonio Cassano e soprattutto Alessandro Del Piero.

Ora c'è la Romania e i tre punti servono come il pane...

3 pensieri su “Buffon non salva il disastro Italia”

  • Lino

    Buffon è stato bravo lo stesso.
    Il guaio è Donadoni, non la Macumba di Toni. Bisognava convocare uno che i gol internazionali li sa fare, e dargli la maglia di titolare al posto di Luca Toni. Parlo del recordman di gol nelle coppe europee, uno che secondo il CT "non era in forma", perché 10 gol nelle ultime 7 partite sono un segno evidente di scarsa condizione... Meno due, e ci liberiamo di Donadoni...

    Replica
  • Portiere_dilettante
    Portiere_dilettante 10 giugno 2008 alle 16:48

    Eh si, Toni che ne ha fatti 39 di gol è proprio uno scarsone...

    Replica
  • Lino

    Eh, ma è più facile in Bundesliga e in Coppa UEFA he negli Europei. E poi in Nazionale non è mai stato bravo. In competizioni internazionali importanti, Inzaghi è un'altra cosa.

    Replica

3 oggetto(i)

Lascia un Commento
Presenti su Google+