La riforma della serie C: tanti portieri disoccupati?

Come già scritto un po' di tempo fa da uno dei nostri siti amici Mondorossoblu.it, la Serie C si è rinnovata, cambiando nome (la nuova denominazione è "Lega Pro") e attuando una riforma strutturale del sistema e delle regole a cui le squadre iscritte dovranno attenersi per la nuova stagione.

Tra queste quella più discutibile è il limite degli over 21 tesserabili, che saranno 18 per la Prima Divisione (ex serie C1) e solo 15 per la Seconda Divisione (ex serie C2), tagliando di fatto centinaia di posti di lavoro a giocatori professionisti adatti alla categoria, ma che faticheranno a trovare spazio nelle rose a meno di non ridursi lo stipendio per essere più appetibili rispetto agli altri colleghi. Ovviamente nessun limite di tesseramento è previsto per i giocatori under 21.

Siamo pronti a scommettere denaro, che ciò penalizzerà soprattutto i portieri, visto che le società saranno sicuramente costrette a puntare su un dodicesimo under 21, per salvaguardare slot over 21 agli altri ruoli e ciò per quanto possa essere ottimo per tutti quei giovani validi in cerca di palcoscenici nei campionati professionistici, finiranno anche per dare spazio a elementi non adatti alla C (ops.. Lega Pro) a discapito di atleti che in passato si sono distinti per essere affidabili in qualunque momento.

Noi nel nostro piccolo avremmo preferito che si puntasse alla limitazione degli stranieri, vero e proprio problema per i professionisti italiani, ma a quanto pare Macalli e compagnia sono di tutt'altro parere.

Vediamo cosa succederà e se ci saranno novità, vi aggiorneremo prontamente, quindi continuate a seguirci.

AGGIORNAMENTO: Per la stagione 2009/10 è previsto un'ulteriore riduzione dei giocatori "non giovani" delle squadre con un blocco della rosa a 22 giocatori di cui 14 in C1 e 11 in C2 senza limiti di età.  Speriamo veramente che l'AIC faccia qualcosa.

Lascia un Commento
Presenti su Google+