Julio Cesar andrà davvero al Milan? Facciamo il punto della situazione

Torniamo a parlare ancora di portieri e di Milan, dopo aver già scritto un pezzo sugli scenari della prossima stagione per la porta rossonera. I dati parlano chiaro. Il Milan ha subito solo sei gol nel 2013 e parte del merito è certamente da ascriversi all'ottimo rendimento di Abbiati, tornato in forma dopo il poco incoraggiante avvio di stagione e qualche problema fisico.

Eppure ne torniamo a parlare, perché è già da qualche giorno che aleggia sui mezzi di informazione l'ipotesi che Julio Cesar, indimenticato portiere dell'Inter del triplete, possa proprio accordarsi con il Milan dalla prossima stagione. A rinforzare questa ipotesi è l'articolo pubblicato oggi dal Corriere della Sera, a firma Alberto Costa che scrive di un accordo già raggiunto a grandi linee tra giocatore e società. Nessuna conferma e (ancora) nessuna smentita. Ovviamente, l'articolo è stato ripreso da tanti siti web, che hanno dato il trasferimento come cosa fatta, con buona pace di Amelia, scelto come il portiere da sacrificare.

Noi evitiamo di dare per certa, quella che ad oggi rimane un'ipotesi, ma cerchiamo di valutare quali possano essere i vantaggi e gli svantaggi di questa operazione. Il Milan, certamente si affiderebbe a un portiere dalla notevole esperienza, se possibile, anche superiore a quella incamerata da Abbiati; dall'altra parte, Julio Cesar avrebbe modo di giocare ancora ad altissimi livelli (diamo per quasi acquisita la qualificazione alla prossima Champions) e cercare di mantenere il posto tra i nazionali brasiliani al prossimo mondiale. L'aver vissuto tanti anni a Milano, potrebbe certamente influenzare l'eventuale scelta, così come la conoscenza del calcio italiano. Dall'altra parte, l'aver giocato sette stagioni nell'Inter (senza dimenticare l'addio commovente della scorsa estate) e l'eventuale proposta contrattuale (ricordiamo che il Milan attua una più che giusta campagna d'ingaggi per i giocatori in età avanzata) potrebbero far titubare il portierone brasiliano.

Di concreto, all'inizio di aprile, c'è la probabile retrocessione del QPR in Championship (la seconda serie inglese) e conseguentemente, lo svincolo o cessione a prezzo bassissimo del giocatore. Non dubitiamo che i contatti tra gli emissari ci siano stati, eppure ci sembra ovvio che anche altre società chiedano informazioni sul futuro del portiere, potenzialmente interessato anche a far ritorno in Brasile. Vanno anche considerati i ripetuti infortuni muscolari e soprattutto la borsite al gomito che necessiterà in tempi brevi di un intervento chirurgico per rimuoverla. Una previsione? Impossibile dirlo oggi, ma se dovesse accadere, il Milan potrebbe fare un ottimo affare.

Un pensiero su “Julio Cesar andrà davvero al Milan? Facciamo il punto della situazione”

1 oggetto(i)

Lascia un Commento
Presenti su Google+