Il pagellone finale dei portieri di Serie A 2012/2013

La Serie A 2012/2013 è finita ed è tempo di bilanci per i tanti portieri che sono scesi in campo in questi mesi. Dopo le pagelle date per quanto fatto nel girone di andata, ora si danno i voti finali, come sempre criticabili, come già accaduto in altre occasioni :) . Se volete leggere l'elenco di tutti i portieri tesserati per le squadre dell'ultimo campionato, c'è anche la nostra pagina con tutti i guanti che indossano i portieri di Serie A.

ATALANTA

Consigli: stagione complessivamente positiva. Parte molto bene, poi si stabilizza su un rendimento medio sufficiente. Ora torna Colombi. Chi dei due andrà via? voto 6,5 (7)

Polito: si ricorda soprattutto per la partita vinta contro l'Inter a Milano. Solido. voto 6 (6)

BOLOGNA

Agliardi: doveva succedere. perché era scritto da inizio stagione, che una volta entrato Curci, non avrebbe più visto il campo. Finisce la stagione in panchina. Difficile resti a Bologna. voto s.v. (6)

Curci: libero dagli infortuni, gioca in sicurezza e contribuisce alla tranquilla salvezza del Bologna. Sino al nuovo infortunio. voto 6,5 (s.v)

Stojanovic: lanciato da Pioli, con il Bologna praticamente salvo, parte timoroso e ne becca nove in due partite. Poi cresce e dà buone sensazioni per il futuro. voto 6

CAGLIARI

Agazzi: promozione a pieni voti. Non ripete il disastroso girone di ritorno dello scorso anno e si candida a difendere la porta di una squadra più ambiziosa. voto 7 (6,5)

Avramov: onesto e affidabile secondo. voto 6 (s.v)

CATANIA

Andujar: rimane la sua miglior stagione italiana, che gli consente di rimanere nel giro della nazionale. Eppure il girone di ritorno è inferiore a quello di andata. Sembra sempre poter dare di più. voto 6 (6,5)

Frison: debutto speciale al Meazza contro il Milan. Para quasi tutto e si fa conoscere. Il Catania ha già il portiere del futuro? voto 6,5

CHIEVO

Puggioni: prende il posto del partente Sorrentino e non lo fa assolutamente rimpiangere, anzi. voto 7

Ujkani: sparisce nel trasferimento a Verona. voto s.v 5,5

FIORENTINA

Viviano: stagione negativa, senza se e senza ma. Si riprende il posto, soprattutto per gli errori del suo compagno di ruolo, ma non riesce quasi mai a dare un reale contributo alla causa della sua squadra. L'incertezza sul riscatto la dice lunga sul giudizio della società. voto 5 (5)

Neto: diventa titolare, ma riesce nell'impresa di far rimpiangere l'insufficiente Viviano di questa stagione. E' nel giro della nazionale brasialiana. Mistero. voto 5 (6)

GENOA

Frey: di questa stagione resta soprattutto il ritrovato aspetto fisico più degno di un portiere del suo livello. Per il resto, stagione sufficiente e nulla più. voto 6 (6)

Donnarumma: esordisce all'ultima giornata e lo fa giocando benissimo. Un altro giovane portiere italiano da seguire. voto 6

INTER

Handanovic: chiunque avrebbe avuto difficoltà nell'Inter di questa stagione. Handanovic, seppure con qualche incertezza, regge l'urto ed è uno dei pochi a salvarsi tra i suoi. voto 6,5 (7)

Carrizo: una sola presenza con la maglia nerazzurra: voto s.v

Castellazzi: una partita all'esordio, con buoni interventi. Poi l'infortunio che lo mette fuori gioco. voto s.v (6)

JUVENTUS

Buffon: ordinaria amministrazione e nessun infortunio. Altro da aggiungere?. voto 6,5 (6,5)

Storari: gli restano le briciole e la Coppa Italia (sino all'uscita). Vorrebbe giocare (altrove). voto 6 (6)

LAZIO

Marchetti: riconquista meritatamente la nazionale. Tolto Buffon, al momento è il miglior portiere italiano. Resterà a Roma? In caso di buona offerta, Lotito potrebbe privarsene come fece con Muslera. voto 7 (7)

Bizzarri: uno dei migliori secondi portieri del campionato italiano. voto  6 (6)

MILAN

Abbiati: criticato da Galliani e messo in panchina, ritrova il posto da titolare e diventa decisivo per la conquista del terzo posto. Rinnovo meritato. voto 7 (5,5)

Amelia: ha l'occasione per diventare titolare, ma non dà mai quella sicurezza che gli consentirebbe di diventarlo stabilmente. voto 5,5 (6)

NAPOLI

De Sanctis: stagione piatta, nonostante l'ottimo risultato del Napoli. Sicuramente ha fatto valere il suo peso nello spogliatoio. voto 6 (6)

Rosati: non ci siamo. Evidentemente soffre il fatto di non giocare con continuità. Mai sicuro. voto 5 (s.v)

PALERMO

Sorrentino: fa una scelta professionale che non tutti comprendono, scegliendo Palermo. I risultati gli danno torno e pur non facendo rimpiangere chi l'ha preceduto, non dà il contributo che in molti si aspettavano. voto 5,5 (6,5)

Benussi: se fosse rimasto Ujkani, avrebbe finito per giocare titolare. voto s.v (6)

PARMA

Mirante: un'altra buona stagione, brevemente interrotta da un'operazione al menisco. Parma è la sua casa. voto 6,5 6,5

Pavarini: 39 anni alle spalle, ma sempre pronto a prendere il posto tra i pali. Anche in questa stagione, quando chiamato in causa, fa il suo. voto 6

PESCARA

Perin: travolto dalla crisi della squadra, finisce per perdere il posto e ritrovarlo solo alla fine, causa l'infortunio di Pelizzoli. E, purtroppo per lui, lo fa rimpiangere. Prenda come esperienza, le botte prese in questa stagione, resetti tutto e riparta in estate. Che sia a Genova od altrove. voto 5 (6)

Pelizzoli: prende il posto di Perin, per motivi vari tra cui anche un infortunio, ma dimostra di essere ancora all'altezza della Serie A. Grandi prestazioni, che lo rilanciano nel prossimo mercato estivo. voto 7 (6,5)

ROMA

Stekelenburg: diciamo le cose come stanno: ci si aspettava molto di più dal portiere vice campione del mondo. A febbraio il trasferimento al Fulham saltò mentre era in volo. Questa estate nessuno dovrebbe fermarlo. voto 5,5 (5,5)

Goicoechea: perché? C'è altro da aggiungere? Forse avrà potenzialità che in molti non hanno visto, ma non credo di sbagliarmi se dico che ci sono decine e decine di portieri italiani migliori del giovane portiere uruguagio. voto 5 (6)

Lobont Non sarà un fenomeno, ma in poche partite fa quello che i suoi compagni di reparto non riescono a fare. voto 6,5

SAMPDORIA

Romero: una stagione con un andamento parabolico. Parte lento, dà un buon contributo all'inizio del girone di ritorno e poi si riperde nel finale. Per l'ingaggio che ha (quasi due milioni di euro), dovrebbe dare molto di più. voto 5,5 (5,5)

Da Costa: si fa vedere nel finale di stagione, quando Rossi lo preferisce allo spento Romero. voto 6 (6)

Berni: in campo a inizio stagione, dopo l'esperienza in Portogallo. voto 6

SIENA

Pegolo: il classico esempio di portiere italiano sottovalutato. Un'altra stagione di altissimo livello, ma che non basta a portare alla salvezza il suo Siena. Lui merita ancora la Serie A. voto 7 (6,5)

TORINO

Gillet: stagione nel complesso sufficiente, ma l'età avanza e l'esplosività che lo contraddistingue sta iniziando a perdere colpi. voto 6 (6)

UDINESE

Brkic: il primo anno da titolare ad Udine è costellato di alti e bassi, oltre a un infortunio alla mano. Resta comunque il giudizio positivo e la certezza che possa ancora migliorare. voto 6 (6,5)

Padelli: da lui ci si aspetterebbe di più. Come Brkic, alterna cose buone ad errori. Rivedibile. voto 5,5 (5,5)

Lascia un Commento
Presenti su Google+