La protezione nelle maglie da portiere. Una classificazione sintetica

maglie portiere

Aggiornato il 06/07/2017

Se venti anni fa ci fossimo chiesti cosa contraddistinguesse un portiere dagli altri giocatori, la maggior parte delle risposte sarebbe stata stata la maglia, piuttosto che i guanti. Non c'erano vincoli di sponsorizzazione e di colori, e questo lasciava totale libertà alle aziende produttrici, di creare modelli appariscenti e facilmente riconoscibili.

Oggi, invece, la situazione è radicalmente cambiata, con limiti imposti che lasciano poco spazio all'immaginazione, unita alla scarsa attenzione che i grandi marchi rivolgono al ruolo del portiere. Oltre a linee e colori, un altro importante aspetto tecnico che è venuto a mancare, nonostante gli evidenti progressi nei materiali, è la protezione, ben presente nelle anonime maglie da allenamento, ma spesso dimenticata in quelle da gara.

Sul nostro ecommerce, abbiamo cercato di dare spazio a tutte le tipologie di maglie, dando loro la giusta importanza e rimarcando la necessità di un'adeguata protezione, spesso sottovalutata sino all'inevitabile trauma o infezione (molto più comuni di quanto si pensi).

Data la vasta scelta di maglie da portiere disponibili, abbiamo pensato di proporre una classificazione, citandole per livello di protettività. A differenza dei guanti, dove tra palmo, taglio e stecche le impressioni sono spesso soggettive, nel caso dell'abbigliamento è più semplice dare giudizi su quanto e come proteggono le diverse parti del corpo.

★★★★★ - Consigliate per: parquet, terra battuta, sintetico di vecchia generazione, sintetico di nuova generazione, erba naturale.
La maglia più protettiva è sicuramente la ExoShield GK della Storelli. Da noi è in vendita in quattro colori (Nero, Blu e Gialla). Una piastra in Poron preformata sul gomito, studiata per non disturbare minimamente il movimento del braccio, garantisce la massima ammortizzazione su tutte le superfici, compresi i parquet delle palestre e le terre battute dei campi da calcio più duri. Chiunque l'abbia già acquistata, ne ha sempre parlato in maniera entusiastica (le recensioni nelle pagine sono solo la punta dell'iceberg), vista l'altissima qualità della realizzazione e resta di gran lunga la migliore in assoluto. Raccomandatissima per chi, non trovandosi bene con l'intimo tecnico imbottito, non voglia comunque rinunciare a salvaguardare le proprie braccia. C'è anche Adidas con le Onore 16. I colori disponibili sul sito sono il Blu, il Rosso, il Verde. Qui la protezione in Eva è rimovibile, quindi puoi personalizzare la maglia come prefersici.

★★★★ - Consigliate per: terra battuta, sintetico di vecchia generazione, sintetico di nuova generazione, erba naturale.
Imbottiture in spugna tradizionale, ma ampie e spesse. Arkero della Reusch garantisce tanta protezione sugli avambracci. Un tessuto robustissimo la rende ideale per l'allenamento anche su terreni durissimi. E' la nostra medaglia d'argento ideale.

★★★ - Consigliate per: sintetico di nuova generazione, erba naturale.
Siamo sul classico. L'imbottitura in spugna tradizionale, che se posizionata bene riduce i rischi di tornare a casa con una brutta sbucciatura e sui campi più morbidi anche con qualche botta subita in meno. La menzione va alle maglie da portiere Adidas (Onore a parte), che solo di poco non meritano una stellina in più. L'imbottitura è sottile, ma compressa, quindi non disturba minimamente e protegge il dovuto. Rispetto alla prima versione di questo post, le maglie da portiere Rinat salgono di ben due posizioni. Ora le imbottiture sono perfettamente posizionate e spesse. Promosse!

★★ - Consigliate per: sintetico di nuova generazione (se curato bene), erba naturale.
Le Nike con una protezione anatomica, preformata ma molto leggera, prende questo voto, ma la mescola della spugna sembra in grado di prevenire le abrasioni in maniera maggiore, rispetto alle compagne di voto.

★ - Consigliate per:  erba naturale.
Amatissime e bellissime da vedere, alcune maglie Joma hanno una protezione molto leggera, che sopra un manto che non sia erboso, servono a poco. Altre ne sono totalmente sprovviste. Se vuoi usarle, ma desideri comunque evitare lividi sugli arti, una sottomaglia come la Storelli diventa obbligatoria.


Se non ne fai ancora parte, iscriviti subito al nostro sito! E' gratis e assieme all'iscrizione alla nostra newsletter, avrai sino a tre euro di sconto (150 punti) che potrai utilizzare durante il primo acquisto. Completandolo, accumulerai altri punti che daranno diritto a ulteriori sconti con la nostra campagna punti fedeltà.

novità portierecalcio.it

Un pensiero su “La protezione nelle maglie da portiere. Una classificazione sintetica”

1 oggetto(i)

Lascia un Commento
Presenti su Google+