Perin possibile uomo mercato, Neto verso la Samp via Juve e Boranga sempre stellare

Perin illuminatoSiamo entranti a marzo, mese che ci conduce alla fine dell'inverno e porta anche le prime notizie di mercato, o presunto tale, che si ripeteranno periodicamente nel corso delle prossime settimane. Avevamo accennato la scorsa settimana a Perin e la possibilità che il suo nome potesse rientrare in un potenziale giro di mercato che vedesse coinvolto Handanovic, in direzione Roma e Skorupski al Genoa. Arrivano in questi giorni le parole del suo procuratore Roggi su Calciomercatoweb.it: "Credo sia presto per parlare di mercato, le voci su Mattia all’Inter sono solo supposizioni dei giornali legate al mancato rinnovo di Handanovic. Non ho ricevuto nessuna comunicazione da parte del Genoa, ma posso dire che se dovessero arrivare delle offerte saremo pronti a valutarle". Non una chiusura ad eventuali ipotesi di cessione. Perin sta bene al Genoa, ma le aspirazioni professionali potrebbero presto condurlo altrove. Un argomento su cui torneremo sicuramente in futuro.

Prima di chiudere l'argomento Inter, segnalo la voce che vorrebbe Pepe Reina, ora al Bayern, interessato a tornare a giocare in Italia. Non riesco a capire in base a quale logica, la società milanese dovrebbe ingaggiare un portiere di 33 anni, con un ingaggio altissimo, quando l'attuale strategia di ringiovanimento della rosa va in direzione opposta.

E proprio in riferimento ad operazioni di mercato meno onerose, Alfredo Pedullà ha spiegato come Neto, in scadenza con la Fiorentina e già accordatosi con la Juventus (nonostante le smentite di rito), potrebbe essere girato alla Sampdoria per giocare. La formula non potrebbe essere che il prestito, visto che i bianconeri confermeranno ancora una volta il duo Buffon-Storari ed il giovane portiere brasiliano sarebbe evidentemente sprecato, anche solo come secondo. Perché poi la Samp? Il riscatto di Viviano è impossibile (Ferrero e Zamparini non si amano) e Romero va in scadenza. L'operazione si farà? E' ancora presto per dirlo, ma sembra tutto abbastanza logico.

Continuando ad agganciarmi alla notizia precedente, ho letto con piacere una lunga intervista a Frey, intervistato da Fiorentina.it. Tanti spunti interessanti, dal suo passato a Firenze, sino all'attuale esperienza in Turchia, probabilmente al capolinea, sino al desiderio non proprio nascosto di tornare in Toscana.

Chiudo parlando ancora di 'vecchietti' terribili. Anzi di quello per eccellenza, Lamberto Boranga, classe 1942, ancora vincitore in manifestazioni d'atletica leggera riservate a categorie senior. Al master indoor di Ancona, ha concluso al primo posto nel salto con l'alto (1,39 m) e nel lancio del peso (11,12 m). Un ironman che andrebbe preso come esempio da tutti gli amanti dello sport e soprattutto dai portieri. E se non riuscite ancora a comprendere la straordinarietà di questa persona, guardatevi il video :)

-

Lascia un Commento
Presenti su Google+