Voti e commenti finali sui portieri di Serie A 2014/2015

buffon alza la coppa della Serie A 2015

Campionato concluso e tempo di bilanci per i portieri che hanno calcato i campi della nostra Serie A. Tanti giovani italiani presenti, chi alla ribalta, chi più in ombra, ma c'è un evidente segnale di ripresa che non può che farci piacere. Speriamo ci siano conferme nel corso della prossima stagione.

I voti tra parentesi si riferiscono ai giudizi lasciati a novembre.

ATALANTA

Sportiello: una buonissima prima parte di campionato e qualche affanno con l'anno nuovo. Ci può stare alla prima stagione da titolare in Serie A e con tante voce di mercato che lo riguardano. Arriva anche la chiamata in under 21 per i prossimi europei di categoria. voto 6,5 (7)

Avramov e Frezzolini: s.v.

CAGLIARI

Brkic: arriva a gennaio per dare solidità ed esperienza al comparto maggiormente in difficoltà. Il suo apporto è certamente positivo, ma non sufficiente per risollevare la squadra sarda. voto 6

Cragno e Colombi: scompaiono dal campo con l'arrivo del serbo. Hanno la possibilità di riscattarsi la prossima stagione. Uno dei due dovrebbe restare. voto 6 (di incoraggiamento)

CESENA

Leali: ci si sarebbe aspettato qualcosa di più dal giovane portiere di proprietà della Juventus, ma la sua prima esperienza in A gli è servita per acquisire fiducia e fare esperienza. Avrà un'altra occasione per mettersi in mostra voto 6 (6,5)

Agliardi: qualche partita nel finale di stagione.  voto 6

CHIEVO

Bizzarri: protagonista nella salvezza dei veronesi. Mette tutta la sua esperienza al servizio della squadra. Subisce pochi gol e disputa buone partite. voto 7,5 (6)

Bardi: stagione persa. Bizzarri gli toglie il posto con merito. Non perde il posto da titolare nell'under 21. voto 5,5

EMPOLI

Sepe: ottima prima stagione in A. Il Napoli gli prolunga il contratto e lo riporta a casa. Possibile vada ancora a giocare altrove. voto 6,5 (6,5)

Bassi: qualche apparizione per riassaporare la Serie A, senza entusiasmare. voto 5,5 (5,5)

FIORENTINA

Neto: una annata incredibile, conclusasi con l'approdo alla Juventus. Scelta opinabile per la presenza di Buffon. Tolto dal campo dopo la decisione di non rinnovare, torna a giocare per l'infortunio del compagno. Resta tra i pali per merito. Ma valeva davvero la pena fare quella scelta? voto 7 (6)

Tatarusanu: vede il campo da gennaio, per scelta societaria. Dimostra buona tecnica e personalità. Esce dal campo per infortunio. La Fiorentina dovrebbe ripartire da lui. voto 6,5

GENOA

Perin: ancora tanta roba. Tecnica, velocità, personalità e margini di crescita. Potrebbe giocare ovunque. Fortissimo. voto 8 (8)

Lamanna: prime esperienze in A. Dimostra di poterci giocare regolarmente. L'estate promette sviluppi che si intrecciano con quelli del suo compagno di reparto. voto 6

HELLAS VERONA

Rafael: stagione particolare con una buona partenza. Poi infortuni e scelte tecniche di Mandorlini. Ritrova il campo in primavera. voto 6 (6,5)

Benussi: in campo per diverse partite. Mostra il fianco in alcune occasioni. voto 5,5

Gollini: assaggia il campo ad inizio e fine stagione. Dimostra grandi mezzi tecnici e vince il premio di miglior portiere alla Viareggio Cup. Futuro interessante. voto 6

INTER

Handanovic: i rigori parati non bastano. Fosse solo per quelli, meriterebbe 10, ma troppi errori clamorosi e decisivi. Rinnovo o no, bisogna essere più solidi e continui. voto 6 (6,5)

Carrizo: imperfetto dodicesimo. In Europa League gli errori sovrastano le ottime cose fatte. Lascia a fine stagione. Rimpianto? No. voto 6

JUVENTUS

Buffon: eterno e fondamentale. La miglior stagione da anni. voto 10 (6,5)

Storari: perfetto dodicesimo. Mai un errore, mai una parola di troppo. Grande uomo spogliatoio. Lo ricordiamo per le parate contro l'Inter, ma anche per bandierina e trombetta a sostegno di Barzagli. voto 7

LAZIO

Marchetti: parte lentamente, ma partita dopo partita riacquista sicurezza. Contribuisce al terzo posto laziale. Ritrovato. voto 7 (6)

Berisha: poco spazio e meno sicurezza rispetto alla scorsa stagione. voto 6

MILAN

Diego Lopez: l'unica vera nota positiva della stagione rossonera. Un Signor portiere che regge la baracca sin quando può. La porta è al sicuro. voto 7 (6)

Abbiati: svolge egregiamente il ruolo di secondo. Probabile ancora un anno da secondo. voto 6

NAPOLI

Andujar: dalla Coppa Italia, al campionato. Prende il posto dello spaesato Rafael Cabral. Parte bene, dà sicurezza ai compagni, ma con il passare delle settimane riemergono i suoi limiti. voto 5,5

Rafael Cabral: Sembrava dare garanzie, ma è stato uno dei primi a subire la pressione della piazza, unita alle incertezze dei suoi compagni di reparto. Probabile l'uscita in estate. voto 5 (6)

PALERMO

Sorrentino: stagione solida e con importanti meriti nella conquista della salvezza con almeno tre mesi di anticipo. Sempre trascinatore voto 6,5 (6,5)

Ujkani: lo si rivede in campo nelle ultime partite, ma il feeling con la piazza è al minimo. Sicura partenza. voto s.v.

PARMA

Mirante: ha sofferto nella prima parte di stagione, travolto anche lui dai problemi societari non ancora deflagrati ufficialmente, ma ben noti nell'ambiente. Poi torna simbolo e baluardo della squadra ducale. Lascia con onore. voto 6,5 (5)

Iacobucci: altro giovane italiano che fa il suo esordio in A. Vive e soffre anche lui nella difficile situazione parmense. Non avrà problemi a trovare una destinazione. voto s.v.

ROMA

De Sanctis: l'età avanza, ma il rendimento resta discreto. Rinnova, ma arriverà un altro portiere che ne prenderà il posto. voto 6 (6)

Skorupski: tante partite non sono servite a conquistare la fiducia. Resta in quel limbo di non sufficienza che non basta, ad oggi, per restare a Roma. voto 5,5 (6)

SAMPDORIA

Viviano: stagione positiva. Sembrava che con l'infortunio e le buone partite di Romero, dovesse restare in panchina, ma l'allenatore gli ha dato fiducia, ripagandolo. voto 7 (6,5)

Romero: una annata pazza. Dall'essere fuori rosa, si ritrova in campo e lo fa giocando benissimo. Poi torna in panchina sino al termine delal stagione. Si svincola e finirà in un'altra squadra. Da titolare. voto 6,5

SASSUOLO

Consigli: si ambienta velocemente nella nuova realtà e si conferma portiere solido e concreto. voto 6

Pomini: s.v.

TORINO

Padelli: Torna titolare con la partenza di Gillet. Qualche incertezza di troppo, ma Conte lo chiama comunque per lo stage di fine stagione. voto 5,5 (5,5)

Gillet: Merita sino alla cessione a Catania. voto 6,5

UDINESE

Karnezis: Un ottimo inizio di campionato e poi una flessione che non incide comunque sulla sua buona stagione. Promosso. voto 6 (7)

Scuffet: per alcuni è stata una stagione persa, per altri importante nel suo percorso di crescita. E' certo, però, che il prossimo anno non potrà ripetersi quanto successo in questo. voto s.v.

-

Un pensiero su “Voti e commenti finali sui portieri di Serie A 2014/2015”

1 oggetto(i)

Lascia un Commento
Presenti su Google+