Buffon

  • Euro 08: Italia ai quarti di finale!

  • Buffon para il rigore contro la Romania. Lo celebriamo con un wallpaper

    Poca voglia di commentare la partita di ieri e la grandissima prestazione Di Buffon (così come quella di Lobont). Mi sono "limitato" a creare un wallpaper per il desktop che cattura i diversi momenti del calcio di rigore parato a Mutu. Ci sono diverse versioni scaricabili. Niente di eccezionale, sia chiaro, ma lo preferisco alle solite e insufficienti parole per un grandissimo portiere. Spero di parlare di qualificazione il prossimo mercoledì.

    ...e per chi volesse la sua maglia, clicchi qui!

    Versioni: 800x600 1024x768 1200x800 1280x800 1680x1050

  • Buffon non salva il disastro Italia

    Probabilmente la ricorderemo come la peggior partita giocata dalla nazionale italiana da un po' di anni a questa parte, e visto quanto accaduto, speriamo che sia difficile che un disastro così venga ripetuto presto.

    Non è bastato un Buffon capitano e determinato a salvare l'Italia da un 3 a 0 che scopre tutti i problemi della gestione Donadoni, a partire dalla scelta degli uomini, scesi in campo nonostante la forma bassa, in nome di una formazione tipo decisa da mesi sulla carta. Il portierone è probabilmente responsabile del secondo gol, ma non ci sentiamo di gettargli la croce addosso, vista la velocità dell'azione di contropiede e lo scarso (nullo...) aiuto della difesa.

    Certamente negli equilibri difensivi ha inciso anche la pesantissima assenza di capitan Cannavaro, ma Materazzi e soprattutto Barzagli sono apparsi spaesati, poco concentrati e stanchi: in una parola bolliti. Solo Grosso, subentrato nella ripresa ha dato un contributo oggettivo sia in fase di marcatura che di spinta, mentre le prestazioni di Panucci e Zambrotta sono state da matita blu.

    A centrocampo Ambrosini e Gattuso hanno dato il peggio di loro (soprattutto il secondo) facendoci rimpiangere De Rossi e soprattutto Aquilani, decisamente più in forma e lasciati comodi in panchina, quando avrebbero potuto dare un contributo molto più significativo in fase di contenimento, vista la velocità della manovra olandese.

    Riguardo l'attacco poco da dire: Toni è accompagnato dalla sfortuna quando indossa la maglia azzurra e ormai gli servirebbe una macumba per venirne fuori. Camoranesi più che fare l'esterno di destra vagava spaesato per il campo e Di Natale ha deluso le aspettative riposte in lui, cosa ancora più grave considerando che in panchina attendono per giocare al suo posto Antonio Cassano e soprattutto Alessandro Del Piero.

    Ora c'è la Romania e i tre punti servono come il pane...

  • Buffon capitano della nazionale (se non gioca Del Piero)

    In conferenza stampa allo stadio Wankdorf oggi è stato il turno di Gigi Buffon, che da vero leader del gruppo, ha tenuto l'ultimo incontro con i giornalisti, prima dell'esordio con l'Olanda. L'attesa per la partita è evidente: "Da ieri avvertiamo la giusta tensione, cioè da quando hanno iniziato a giocare. C'è la speranza e la curiosità di vedere se siamo pronti e quanto siamo pronti. E' molto importante partire bene, con tre punti, abbiamo visto che quando si parte un pò a singhiozzo si fa fatica". Se Del Piero non dovesse partire dall'inizio, la fascia di capitano, orfrana di Cannavaro, andrebbe proprio sul braccio del portiere: "Sono contento, perché alla fine dal mio esordio in nazionale sono passati tanti anni ed era solo questione di tempo, vista l'anagrafe. E' chiaro che dispiace l'assenza di Fabio e che sia grave sotto mille punti di vista. E' soprattutto la perdita di un riferimento, ma chi giocherà non è uno sprovveduto e sicuramente si farà trovar pronto. Con Cannavaro mi basta un'occhiata per intenderci ed è uno dei due o tre di questo gruppo che dal punto di vista del comando sa far sentire il proprio valore. Non so se comanderò io la difesa: bisogna saper parlare poco, ma il giusto, per impartire ordini. Penso che la difesa dia ancora oggi grandi garanzie e dal mio punto di vista sono molto sereno".

  • Buffon diventa un fumetto... anzi Tuffon!

    L'immagine è tratta da corriere.it che riprende il fumetto dedicato agli Europei in uscita con Topolino. Io continuo a preferire l'originale (che nella foto ha la versione dei guanti che dovrebbe usare ai prossimi Europei...)

  • La protrusione discale di Buffon. Guarigione in corso

    Protrusione discale (l’uscita parziale del disco intervertebrale). E' questo il problema di cui soffre da più di due mesi Gigi Buffon. Secondo il parere di Riccardo Agricola, medico sociale della Juventus, il problema sarebbe risolto intorno all'80%.

    Come si può anche leggere dalla notizia pubblicata su corriere.com, il processo di guarigione sarebbe stato rallentato dalla volontà del portiere bianconero di ricorrere il meno possibile a cure farmacologiche. Interessanti alcune informazioni, quali il ricorso ad un medico romano, Giuseppe Mastrocasa, specialista in ginnastica posturale, con il quale Buffon ha avuto modo di correggere un erroneo appoggio del piede che si ripercuoteva sulla schiena, oltre a un ciclo di ozonoterapia con infiltrazioni paravertebrali, esercizi di allungamento su una panca, a testa in giù, e sedute con il chiropratico Elio Cavedoni e i fisioterapisti della Juventus Aldo Esposito e Gigi Pochettino.

    Contro il Palermo è assicurata la sua presenza e non ci sono particolari perplessità nel continuare a vederlo in campo da qui sino alla fine della stagione, che si spera per lui e per noi italiani, possa concludersi a Vienna il prossimo 29 giugno.

  • Buffon studia Casillas per migliorare ancora

    Buffon ha rilasciato un'intervista sull'edizione odierna del quotidiano sportivo Marca, ripresa da Eurosport, in occasione dell'incontro amichevole tra Italia e Spagna. Ne riporto un interessante estratto:

    "Molti dicono che io sia il miglior portiere ma è un dibattito continuo. Io so solo che provo a migliorare giorno dopo giorno, senza sentirmi mai arrivato. Casillas quest'anno sta giocando ad un livello eccezionale, soprannaturale. Lo ammiro sempre e provo ad impararne i movimenti. E' un simbolo del Real come Del Piero lo è della Juve, la sua è una bella storia. Noi due i migliori al mondo? Ci sono anche altri come Cech, Coupet, Van Der Sar, Julio Cesar e Doni".

  • Buffon dice no al boicottaggio olimpico

    Nel primo giorno di raduno della nazionale in vista dell'incontro amichevole tra Italia e Spagna, Buffon ha dichiarato di non essere favorevole all'ipotesi di boicottare i giochi olimpici di Pechino. Alla notizia della protesta inscenata durante la cerimonia di accensione della fiamma olimpica, il portiere della nazionale italiana ha commentato che, pur comprendendo che qualcuno possa usare queste occasioni per esprimere il proprio dissenso, il messaggio trasmesso dalle Olimpiadi dovrebbe essere quello di vivere in maniera serena lo sport.

    Per un atleta, magari meno per un calciatore, le Olimpiadi sono la realizzazione di un percorso lungo quattro anni e per alcuni, l'unico momento di notorietà da cui possono dipendere sponsor e finanziamenti per la propria attività. Dal loro punto di vista, boicottare i giochi sarebbe sarebbe davvero un peccato. Ma sappiamo che è un'ipotesi che non verrà mai presa in considerazione.

  • Buffon riceve il premio di miglior portiere del mondo Iffhs

    I risultati erano noti già da gennaio, ma solo oggi Gigi Buffon, portiere della Juventus e della nazionale italiana, ha ricevuto da due delegati dell’Iffhs, la Federazione Mondiale di Storia e Statistica del Calcio, il premio come miglior portiere del mondo per l’anno 2007. E' la quarta volta che Buffon riceve questo prestigiosissimo premio, che annovera tra i vincitori, portieri del calibro di Zenga, Barthez, Kahn, Cech e Schmeichel, ma è l'unico ad averlo vinto così tante volte. Ora non resta che eguagliare il record di Zenga, capace di vincerlo per tre anni di fila.

    Dal sito della Juventus riprendiamo la dichiarazione di Buffon: «E’ una grande soddisfazione ricevere questo premio, anche perché viene assegnato dopo uno studio molto dettagliato delle statistiche e il fatto che io lo riceva per la quarta volta, significa che, dopotutto, qualcosa di buono devo aver fatto».

    Come non essere d'accordo? Se la Juventus lotta ancora per qualcosa di importante in questo finale di campionato, una parte del merito è senz'altro del trentenne portierone di Carrara.

  • Buffon. Una maglia da guinness per l'Unicef

    Poco prima di Natale, Konami e Halifax, creatore e distributore in Italia del famoso videogioco di calcio Pro Evolution Soccer, hanno presentato all'Arena di Milano, la "vera" maglia da calcio più grande del mondo, pesante più di 700kg e disposta su un intero campo da calcio. Questa maglia, firmata dal portiere della nazionale italiana, Gianluigi Buffon, verrà messa in asta su ebay da domani per festeggiare la festa del papà, sino al 26 marzo. Il ricavato, che si spera molto alto, verrà completamente donato all'Unicef e al progetto Scuole per l'Africa. Questa campagna nasce su idea di Nelson Mandela per favorire l'istruzione di base dei bambini africani (nel sud del Sahara, 45 milioni di bambini ancora oggi non frequentano nessun tipo di scuola) e per cercare di debellare la povertà nelle aree più povere del continente africano, cercando di fornire alcuni beni di prima necessità, come l'acqua, di cui queste popolazioni ancora non dispongono.

Oggetti 31 a 40 di 42 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
Presenti su Google+