Ceni

  • Sirigu, Marchetti e Mirante guardano al futuro. Ceni segna il gol 126

    sirigu meno sicuro di restare al psgFine settimana pasquale con le serie minori già in archivio, ma Serie A che attende il sabato per riprendere il cammino verso il finale di stagione. Per i portieri continuano i bilanci e le aspettative per il proseguo delle proprie carriere.

    Iniziamo con due nomi non citati nelle ultime settimane, ed entrambi impegnati con la nazionale italiana in queste due settimane. Parliamo di Sirigu e Marchetti. Per il giocatore sardo, consacratosi al PSG, circolano voci che lo vedrebbero in partenza da Parigi. C'è Lloris che pare destinato a lasciare il Tottenham ed i francesi, potrebbero sacrificare lui per arrivare a prendere il numero uno francese (clausola 20 milioni di euro). Troppo presto per capire la veridicità di queste informazioni, ma se fossero confermate, Sirigu potrebbe diventare altamente appetibile per Roma e Napoli, le uniche italiane potenzialmente disposte a puntare sul vice di Buffon in nazionale. Passando a Marchetti, la chiamata di Conte, in sostituzione di Perin, è solo l'ultima conferma del ritrovato stato di forma, messo in dubbio la scorsa stagione da diversi problemi. Ora il numero 22 laziale, con il contratto in scadenza nel 2016, dovrà decidere se legarsi ancora alla Lazio, oppure far le valigie in questa o la prossima stagione. A 32 anni, diventa importantissimo valutare bene progetti della squadra ed ambizioni personali. Allo stato attuale, un rinnovo è la strada più percorribile.

    Chi invece ha ben altri problemi da gestire, ed è stato vicinissimo ai mondiali solo pochi mesi fa, è Mirante. Il Parma è destinato al fallimento e non è ancora chiaro quale sarà il destino della squadra. Per affetto, il portiere campano potrebbe aspettare l'evoluzione della situazione, non escludendo a priori anche un impegno in B. Ben più complicato scendere in una ipotetica D. A quel punto si aprirebbero prospettive nuove, tutte dipendenti però dagli eventuali movimenti estivi fatti da altre squadre. Torneremo sicuramente a parlarne nelle prossime settimane. Continua a leggere

  • La classifica dei portieri goleador. Ceni, Chilavert, Higuita e Campos

    ceni portiere goleador

    Il ruolo del portiere è speciale, perché ha il compito di impedire il gol. Il 99% dei suoi gesti tecnici e atletici è svolto per riuscire ad evitare che il pallone entri in porta. Eppure capita di leggere che qualcuno di loro (o di noi, sarebbe meglio dire) abbia segnato un gol, spesso in pieno recupero e su calcio d'angolo.

    Esistono però, dei portieri che hanno il gol nel sangue. Strano a dirsi, eppure numeri 1 del genere esistono. Esperti nei calci piazzati, oppure temerari seriali dei minuti di recupero. Ci succede spesso di commentare sui social gol del genere. Anche sul blog ci è capitato di scriverne, come per quello segnato da Tim Howard, portiere dell'Everton, oppure per celebrare i 100 gol ufficiali di Rogerio Ceni del San Paolo (che poi son diventati 131).

    L'IFFHS, istituto di statistica tedesco, specializzato nel calcio e fautore di premi speciali, tra i quali anche il miglior portiere dell'anno, aveva stilato una classifica ufficiale, ma pare sia sparita dal loro sito.

    Fortunatamente, su Wikipedia ne esiste una costantemente aggiornata alla quale poter fare riferimento. Non ha alcun crisma di ufficialità, ma chi siamo noi per questionarla?

    Come prevedibile, Rogerio Ceni a svettare in questo particolare elenco con 131 reti, seguito da da Chilavert con 62, il bulgaro Ivankov a 42 e Higuita a 41. Chilavert è l'unico tra questi ad aver segnato una tripletta. Il primo italiano è Sentimenti IV, autore di 5 gol. E tra quelli in attività? Il primo è al momento il portiere peruviano Johnny Vegas Fernandez con 39 segnature, seguito dal brasiliano Marcio con 34.

    classifica portieri gol 2015

    Per impossibilità a conteggiare tutte le reti nei campionati minori, non sorprendetevi se non doveste trovare quelle di portieri italiani, anche recenti, come quelle di Aresti e Paroni. Sì, anche se sembra strano, i portieri che segnano sono più di quelli che si potrebbero immaginare.

  • Rogerio Ceni segna il gol numero 100 in carriera

    Realizzare 100 gol in carriera è un obiettivo che pochi giocatori possono centrare. Se tale risultato viene raggiunto da un portiere, la cosa fa certamente notizia. E questo è il caso di Rogerio Ceni, portiere famosissimo in Brasile e tra gli appassionati di tutto il mondo, meno tra chi segue il calcio, ma senza conoscere i 'fenomeni' locali.

    Come si evince dal cognome, Ceni ha origini italiane da parte di padre e ha iniziato a giocare a calcio come calciatore di movimento. Poi a 13 anni, dalla necessità di sostituire il portiere, è nata la passione che l'ha fatto esordire con il Sinop nel 1990 per poi passare al Sao Paulo, squadra che non ha mai più abbandonato sino a oggi, nonostante le tante possibilità di sbarcare in Europa. Fedeltà ripagata dai tantissimi successi: 3 campionati paulisti (1998-2000-2005); 3 Brasileirao (2006-2007-2008); 2 Copa Libertadores(1993-2005); 2 Recopa Sudamericana (1993-1994); 1 Supercoppa Sudamericana (1993); 1 Coppa Conmebol (1994); 1 Coppa Masters (1996); 2 Coppe Intercontinentali (1992-1993); 1 Mondiale per club (2005). Senza dimenticare il Mondiale vinto nel 2002 come secondo di Dida.
    Con il gol realizzato ieri contro il Corinthias, Ceni sale a 100 gol in partite ufficiali (la FIFA ne indica 98), distanziando Chilavert a 64 e Higuita a 41, entrambi ritiratisi dall'attività agonistica.

     

    novità portierecalcio.it

3 oggetto(i)

Presenti su Google+