Completo

  • Come vestirsi per giocare in porta

    campos

    (...no, non come Jorge Campos...)

    Il ruolo del portiere è sicuramente quello più delicato dell'intero undici in campo. Non sono consentite incertezze ed errori. Per parare in comodità e sicurezza, sfruttando le regole (arbitri permettendo), possiamo decidere come vestirci per giocare in porta.

    Indichiamo in questo post tutte le opzioni disponibili. Sceglile in base a quanto scriveremo. Il nostro obiettivo è metterti nelle migliori condizioni possibili a seconda del clima e del terreno di gioco.

    La parte superiore


    Maglia da portiere a mezze maniche: la soluzione più estrema e consigliata solo se fa davvero molto caldo e devi giocare su un manto erboso in perfette condizioni. Per perfette condizioni intendo anche nell'area piccola!

    Vantaggi: libertà di movimento, fastidio minimo a causa del caldo.

    Svantaggi: nessuna protezione sui tuffi.

    Il consiglio di Portierecalcio.it: se proprio non vuoi rinunciare a questa opzione, se il campo è in cattive condizioni, indossa delle gomitiere per proteggere il braccio. L'articolazione del gomito è una delle più delicate del corpo umano!


     

    Maglia da portiere a mezze maniche con sottomaglia: soluzione molto utilizzata dai professionisti. La sottomaglia anche senza imbottiture previene graffi e sbucciature (se del materiale giusto), ma per i terreni sintetici meglio indossarne una con protezioni, come quelle Storelli o Reusch.

    Vantaggi: stessa libertà di movimento della sola mezza manica.

    Svantaggi: caldo sofferto a causa del tessuto della sottomaglia (se non adatta).

    Il consiglio di Portierecalcio.it: indossa una maglia di una taglia più grande rispetto al solito (es. una L al posto di una M), mentre mantieni la tua misura per la sottomaglia.


     

    Maglia da portiere a manica lunga senza imbottitura: una soluzione comoda se non vuoi rischiare graffi e sbucciature sulle braccia, ma trovi fastidiose le protezioni e la sottomaglia a compressione. Buon compromesso sull'erba naturale e sui sintetici più nuovi e gestiti con buona manutenzione. Joma ha realizzato maglie e completi da portiere adatti a questa ipotesi.

    Vantaggi: protegge dal freddo durante l'inverno e un minimo da graffi e bruciature.

    Svantaggi: sui campi più duri l'assenza di imbottiture non impedisce le botte a contatto con il campo.

    Il consiglio di Portierecalcio.it: porta per sicurezza una sottomaglia protettiva nel borsone. Anche i campi migliori nascondono brutte sorprese vicino ai pali.


     

    Maglia da portiere classica (con protezioni): sempre dotate di protezioni sui gomiti e avambracci. Perfette (con imbottiture spesse o in EVA o Poron) anche sulla terra battuta e sui vecchi turf in sintetico. Su Portierecalcio.it grossa parte delle maglie da portiere sono vendute con le imbottiture.

    Vantaggi: permettono di tuffarsi in sicurezza su ogni superficie di gioco.

    Svantaggi: possono limitare la libertà di movimento, se indossate con taglia sbagliata (troppo grandi o troppo piccole) o proteggere poco (scegliendo modelli non di qualità).

    Il consiglio di Portierecalcio.it: la maglia classica è la prima scelta da valutare, quando giochi in porta. Se fai parte di un club, pretendila dalla tua società.


     

    La parte inferiore


    Pantaloncino non imbottito: opzione da utilizzare solo ed esclusivamente su un campo perfetto e se non hai problemi di borsite (se giochi così, ti verrà presto...). Molti professionisti scelgono questa opzione, ma tanti di questi nascondono sotto un sottopantalone protettivo.

    Vantaggi: nessuno!

    Svantaggi: rischi altissimi di rimediare una borsite ai fianchi.

    Il consiglio di Portierecalcio.it: E' un'opzione da scegliere solo per il beach soccer. In tutte le altre condizioni di gioco e di campo noi la sconsigliamo. Se fai così, usa un sottopantaloncino con protezioni come lo Slider Storelli per evitare traumi.


     

    Pantaloncino imbottito: per tanti anni una tradizione imprescindibile per qualunque portiere dalla serie A all'ultimo dei tornei amatoriali. Oggi lo scegli se non sopporti lo scaldamuscoli con le protezioni compresso sulla tua pelle. A seconda dello spessore dell'imbottitura puoi utilizzarlo su ogni tipo di campo.

    Vantaggi: garantisce la protezione sui fianchi, senza il fastidio (se lo consideri tale) della compressione.

    Svantaggi: se scegli un calzoncino non adatto, la protezione potrebbe spostarsi sui tuffi o essere inadatta al terreno di gioco troppo duro.

    Il consiglio di Portierecalcio.it: non badate a spese e comprate subito l'Exoshield GK Shorts della Storelli. Non esiste al momento miglior pantaloncino da portiere imbottito.


     

    Pantalone a 3/4 (detto anche Pinocchietto): invenzione relativamente recente. Protegge fianchi e ginocchia, ma lascia libera la gamba. Per tanti portieri sono obbligatori in allenamento durante i ritiri precampionato, quando il caldo fa vestire il meno possibile, ma non si vuole rinunciare alla protezione. Molti numeri 1 lo usano anche in partita nei campionati minori, soprattutto su terra battuta e sintetici rovinati.

    Vantaggi: assicurano (se imbottiti) protezione sui lati delle gambe più sollecitati.

    Svantaggi: lasciando la gamba scoperta, è necessario mettere i calzettoni e i parastinchi in partita.

    Il consiglio di Portierecalcio.it: per noi resta la scelta ideale sia nel calcio che nel calcio a 5. Sul nostro e-commerce ce ne sono tanti a disposizione, ma raccomandiamo l'Exoshield GK 3/4 Pants come primissima scelta.


     

    Pantalone lungo: per tantissimi irrinunciabili in allenamento. Per molti anche in partita. Sulla terra e sui campi senza manutenzione ti salvano da una settimana di dolori e fastidi. Per tanti sono anche un vantaggio psicologico per tuffarsi senza pensieri.

    Vantaggi: copertura totale della gamba con significativa riduzione di botte e graffi;

    Svantaggi: tendono ad appesantirsi pericolosamente sui cambi bagnati, assorbendo l'acqua e rendendo scomodissimi i movimenti delle gambe.

    Il consiglio di Portierecalcio.it: in allenamento vale tutto, in partita no. Scegli per la gara un pantalone non troppo pesante o con imbottiture troppo spesse. Considera di rinunciare a esso, se piove o il campo sia bagnato. Solo sui campi duri punta alla protezione vera e propria.


    Se non ne fai ancora parte, iscriviti subito al nostro sito! E' gratis e assieme all'iscrizione alla nostra newsletter, avrai sino a tre euro di sconto (150 punti) che potrai utilizzare durante il primo acquisto. Completandolo, accumulerai altri punti che daranno diritto a ulteriori sconti con la nostra campagna punti fedeltà.

  • Perché i portieri vestono completi di un solo colore?

    Riceviamo dai nostri clienti molte domande sui nostri prodotti in vendita, ma anche su altri argomenti, tra i quali le abitudini dei portieri professionisti. Richieste che spaziano dai guanti da portiere, alle scaramanzie e modi di fare, sino ad arrivare ai completi indossati in partita.

    E' nostra abitudine rispondere a tutte queste domande. Pur se non direttamente collegate agli acquisti, da appassionati ci piace condividere queste informazioni quando possibile.

    C'è, però, una domanda che abbiamo ricevuto più volte e merita di avere una risposta più completa, direttamente sul blog.

    Perché i portieri vestono completi di un solo colore?

    Maglia, pantaloncini e calzettoni sono quasi sempre di una tonalità identica. Magari qualche dettaglio grafico rompe un po' la monotonia, ma per i numeri 1 in campo, i completi a tinta unita sono un must da più di qualche stagione.

    C'è una ragione precisa dietro? La risposta è no. E' solo moda.

    Potremmo scrivere che questo aiuta a distinguere l'estremo difensore guardando la partita in televisione, ma con l'alta definizione è ancor meno difficile individuare il portiere in mezzo a compagni e avversari. Il pantaloncino nero ogni tanto rispunta fuori, ma è un caso molto raro e legato più ad abitudini di chi li veste (come fa spesso Kasper Schmeichel del Leicester).

    Le cose cambieranno in futuro?

    E' possibile, anche se non è dato sapere quando. Le grandi aziende, a parte le storiche Uhlsport, Adidas e Reusch, purtroppo trascurano le linee di abbigliamento dedicate a chi difende i pali e per vedere un po' di fantasia in più dobbiamo rivolgerci a Rinat. Ciò però non toglie che in futuro le cose possano cambiare, esattamente come hanno successo in questi ultimi venti anni.

    L'unica regola da seguire, dettata dalla FIFA è: non più di tre colori sul completo, dettagli a parte.

    Noi nel frattempo continuiamo a rimpiangere i primi anni novanta... :-)


     

    Se non ne fai ancora parte, iscriviti subito al nostro sito! E' gratis e assieme all'iscrizione alla nostra newsletter, avrai sino a tre euro di sconto (150 punti) che potrai utilizzare durante il primo acquisto. Completandolo, accumulerai altri punti che daranno diritto a ulteriori sconti con la nostra campagna punti fedeltà.

  • L'importanza dell'abbigliamento protettivo

    E' dal 2008, cioè dalla nostra nascita commerciale, che sensibilizziamo i lettori del blog e i nostri clienti all'uso di abbigliamento da portiere apposito, sia in allenamento, che in partita. I problemi fisici, causati dalla sua assenza, possono essere più o meno fastidiosi andando dalla semplice "sbucciatura" del gomito o del ginocchio fino a traumi molto più gravi e difficili da curare, come le famigerate borsiti, che chiunque si alleni più di un paio di volte a settimana, se non protetto adeguatamente,  tende a riscontrare sui fianchi, con tutte le conseguenze del caso.

    Se fino al 1995/96, cioè fino a quando non fu vietato ai portieri di A e B di indossare la divisa fornita dal proprio sponsor personale anche quando differiva da quello della squadra di appartenenza, la cura riservata a questo tipo di prodotti rasentava l'avanguardia (i tessuti acetati furono introdotti molto prima sulle maglie da portiere che non su quelle dei calciatori per esempio), purtroppo negli anni successivi si ridusse la ricerca all'innovazione e quella di nuove tecniche protettive, anche a causa della "moda" (così definita da Taglialatela in un'intervista concessa al nostro blog) della mezza manica, che avrebbe dovuto garantire maggiore libertà di movimento, rispetto a una maglia tradizionale con protezioni. Da addetti ai lavori questa teoria ci lascia francamente perplessi, perché oggettivamente non ci sono sostanziali differenze tra i due tipi di capi, sempre che questi siano indossati nelle misure corrette.

    Fortunatamente per noi, sia Uhlsport, che Reusch, pur con alcune differenze e in tempi e modi diversi, hanno continuato a lavorare nell'interesse di tutti i tipi di portieri, fornendo il materiale adeguato per ogni esigenza e studiando anno per anno soluzioni innovative che coniugassero sicurezza e libertà di movimento. Note di merito, nel nostro caso, anche per Puma, che pur producendo kit non imbottiti, ne ha realizzati altri con protezioni compatte ed efficaci e indossate da portieri nei campionati esteri; e non dimentichiamo Joma, che pur non avendo imbottiture robuste, comunque ha deciso di migliorare l'offerta per il portiere, tanto da utilizzare Reina del Liverpool come testimonial nel suo ultimo catalogo (in regalo sul nostro sito acquistando almeno un capo della ditta spagnola).

    Fondamentale inoltre è l'apporto di Under Armour, con il suo abbigliamento intimo specifico per chi gioca in porta, che può tranquillamente essere indossato anche sotto la divisa della propria squadra,  in modo da proteggersi senza scontentare sponsor e fornitori vari.

    Perché scriviamo questo? Perché è notizia di ieri data su Repubblica, ma ripresa con attenzione anche da altre testate giornalistiche, che i riempimenti di numerosi terreni artificiali di nuova generazione, potrebbero essere pericolosi per la salute, provenendo da materiali di risulta come pneumatici e altre varie amenità. Essendo pericolosi sia per inalazione, ma soprattutto per contatto, sarebbe il caso di smettere di giocarci sopra con gomiti e ginocchia scoperte, per evitare di fare entrare queste sostanze direttamente a contatto con il sangue attraverso escoriazioni causate dai tuffi e dalle cadute.

    Noi di Portierecalcio.it raccomandiamo caldamente quindi l'utilizzo del materiale sportivo sopra indicato e che troverete a disposizione nel nostro shop online. Se avete dubbi o volete farci domande, non esitate a contattarci, visto che vi forniremo tutti i consigli necessari sugli articoli da ordinare in base alla frequenza delle vostre partite e al terreno di gioco su cui abitualmente vi troverete a giocare. Poi, se volete continuare a giocare senza protezioni, sfidando il terreno e lamentandovi delle conseguenze, liberi di farlo, ma non diteci che non vi avevamo avvisato ;)

    novità portierecalcio.it

  • Reusch e Uhlsport: l'eccellenza dell'abbigliamento e dei guanti da portiere

    Chi come me ha vissuto anche se da bambino gli anni 80, non può non ricordare le maglie dei portieri di quel decennio, caratterizzate da look quanto meno psichedelici e da imbottiture ampie e decisamente protettive anche e soprattutto per chi le comprava e non giocava certamente sull'erba ma sulla terra battuta e sui sintetici di vecchia generazione, tristemente noti per le bruciature che lasciavano sui gomiti e sulle ginocchia.

    Allora le due ditte che dominavano il mercato erano Uhlsport (un modello è indossato da Stefano Tacconi nella foto) e Reusch, che potevano permettersi di vestire interamente gli estremi difensori di A, B e in qualche caso di C1 dalla testa ai piedi e non solo come oggi solo con i guanti.

    Con il passare del tempo, i fornitori delle squadre hanno imposto anche ai portieri il loro materiale tecnico, e quindi si è smesso di ricercare miglioramenti su questi tipi di prodotti, complici gli stessi numeri 1, che hanno cominciato a indossare maglie a mezze maniche, eliminando le protezioni, arrivando anche a indossare la muta di riserva della squadra.

    Fortunatamente Reusch non ha smesso di concentrarsi esclusivamente sull'abbigliamento e sui guanti da portiere, e passato un momento di crisi, è tornata più forte che mai offrendo una serie di prodotti di altissima qualità e a un prezzo davvero competitivo, facendola confermare insieme a Uhlsport come la migliore ditta in questo settore.

4 oggetto(i)

Presenti su Google+