Julio Sergio

  • Julio Sergio ha la Roma nelle sue mani

    julio sergio bertagnoliSul blog non ho mai scritto nulla sull'escalation di Julio Sergio Bertagnoli, il miglior terzo portiere del mondo (cit.) ora arrivato a difendere da titolare i pali della Roma. Il sorpasso è diventato ufficiale la scorsa domenica, quando il recuperato Doni ha dovuto accomodarsi in panchina e vedere l'eccellente prestazione del suo compagno di squadra.

    Ma la storia di questo ragazzo brasiliano di origine italiane (un nonno era di Ripa Teatina in provincia di Chieti) sembrava non avesse più nulla da raccontare a Roma. L'infortunio di Doni al ginocchio aveva lanciato Artur, che sebbene mai convincente, era riuscito a ritagliarsi il suo spazio. Il lungo corteggiamento, poi contrattualizzato con il rumeno Lobont, avevano fatto il resto. Poi l'inizio della nuova stagione e quella chance sfruttata contro la Juventus (pur se sconfitti). Il calcio italiano scopre questo portiere, quasi diventato un essere mitologico, quasi inesistente. Incredibile a dirsi, ma il posto di titolare a tempo, in attesa del ritorno di Doni, era suo. Poi il solito infortunio sfortunato (chiedere a Storari) e l'allontanamento dal campo. Da quel momento c'è stato l'esordio poco felice di Lobont e il ritorno non convincente di Doni. E intanto Julio Sergio recuperava.... E siamo a questi giorni, quando sfrutta nuovamente la possibilità datagli da Ranieri contro l'Inter e diventa il titolare a tutti gli effetti.

    In pochi mesi siamo passati dall'addio senza drammi a giugno, alla necessità immediata di rinnovargli il contratto. Bertagnoli guadagna 'solamente' duecentocinquantamila euro a stagione e potete immaginare come ciò lo renda facilmente appetibile da altre squadre. A vantaggio della Roma c'è la sua predisposizione a rimanere nella capitale, dove si è ben integrato. Il suo procuratore si è già messo in moto per un rinnovo pluriennale a circa cinquecentomila euro a stagione. Per Doni si prospettano tempi duri e mancano pochi mesi al mondiale...

1 oggetto(i)

Presenti su Google+