Mannone

  • Scopriamo Vito Mannone, l'esordiente portiere italiano dell'Arsenal in Champions League

    Ieri sera, come tanti altri appassionati di calcio, mi apprestavo a vedere in televisione la Champions League. Nell'attesa dell'inzio delle partite, scopro che in porta all'Arsenal avrebbe fatto il suo esordio il giovane portiere italiano Vito Mannone. E chi sarebbe costui, mi son chiesto stupito. Appena possibile ho reperito informazioni su questo giovane talento italiano, partito dall'Italia qualche anno fa e ancora alla ricerca di spazio nel calcio che conta.

    mannoneVito Mannone nasce a Desio 21 anni fa. Cresce calcisticamente nell'Atalanta e giovanissimo viene prelevato nel 2005 dall'Arsenal di Wenger. Nessun 'ratto', ma un accordo tra le due società e un indenizzo di oltre 200.000 euro.  Pochi mesi dopo, il prestito di tre mesi al Barnsley e quattro partite giocate prima di tornare alla casa madre per recuperare da un infortunio al ginocchio. Poi altri due tentativi sfumati di prestito in Scozia, prima all'Inverness e poi al Gretna. In questo lasso di tempo, per il portiere italiano solo partite nella squadra riserve, pur avendo rinnovato alla fine del 2007 il suo contratto con i Gunners. Dalla stagione 2008/2009 la 'promozione' a terzo portiere alle spalle di Almunia e Fabianski e l'esordio nell'ultima di campionato con la vittoria per 4-1 contro lo Stoke City.

    L'esordio in Champions League è il risultato delle contemporanee assenze dei suoi due compagni. Due gol in soli cinque minuti avrebbero steso chiunque, ma il bravo Mannone ha saputo riprendersi e partecipare attivamente alla rimonta della sua squadra, uscita vittoriosa per 3-2 dal campo dello Standard Liegi. Ora per lui si prospetta nuovamente la tribuna, ma questa partita potrebbe essere solo la prima di una lunga serie. Il primo passo è stato fatto, ora dipende (ancora una volta) solo da lui. Noi possiamo solo fargli un grossissimo in bocca al lupo.

1 oggetto(i)

Presenti su Google+