News

  • Come si stanno comportando i portieri della Serie A 2014/2015

    Perin il migliore portiere di Serie ASiamo a metà novembre ed approfittiamo della terza sosta del campionato per vedere come si stanno comportando i portieri della massima serie. Ci sono alcune novità interessanti e che meritano di essere commentate. Poche insufficienze, così come pochi voti oltre il 7. Nel complesso il giudizio è comunque mediamente buono.

    Il dato più interessante è la presenza di tanti nuovi portieri italiani e giovani, finalmente schierati in campo. Sono ottimi prospetti, senza dimenticare quelli in serie B, che confermano la bontà e la tradizione della scuola italiana. Spiace per l'assenza di Scuffet, ma scelta tecnica, infortunio ed impatto positivo di Karnezis gli hanno momentaneamente tolto spazio. Anche questo lo aiuterà a crescere.

    ATALANTA

    Sportiello: si ritrova titolare poco prima dell'inizio del campionato. La società decide che sarà lui il titolare, senza tornare sul mercato come molti pensavano. Il giovane portiere italiano ripaga la fiducia con un rendimento sopra la media e che non fa rimpiangere la partenza di Consigli. voto 7

    CAGLIARI

    Cragno: Zeman lo schiera dopo l'infortunio del compagno. Non parte benissimo, ma riesce partita dopo partita a conquistare la fiducia del proprio allenatore. Enorme iniezione di fiducia per un ragazzo del 1994 voto 6

    Colombi: vince il ballottaggio iniziale con Cragno (e con la società che stava per prendere Almunia). Non demerita, ma dopo l'infortunio non riesce a ritrovare spazio tra i pali. voto 6

    Continua a leggere

  • Edizione speciale degli evoPOWER Grip 2 per Buffon

    Domani sera contro il Genoa, Gianluigi Buffon raggiungerà il traguardo di 500 partite a difesa della porta della Juventus. Un traguardo sicuramente ragguardevole per il campione bianconero che va oltre qualsiasi becera rivalità sportiva. Sarà anche l'occasione per indossare per la prima volta in occasioni ufficiali la nuova colorazione speciale della linea evoPOWER Puma.

    E' importante precisare che gli unici guanti ad essere in vendita con questa speciale colorazione turchese e corallo, sono gli evoPOWER Grip 2. Tutti gli altri modelli non usciranno con questa versione cromatica, quindi non aspettatevi steccato od altro. Solo ed unicamente il Grip 2, già in vendita su questo sito.

     

  • Diego Lopez firma con Reusch. Indosserà i Re:ceptor

    Reusch_Diego_Lopez[1]Avevamo scritto poche settimane fa, di come Uhlsport fosse (involontariamente) riuscita a coprire dopo tanti anni con i propri guanti, entrambi i portieri titolari (o presunti, stante l'attuale situazione) delle squadre milanesi. Inaspettatamente, ma non troppo, Reusch sigla un accordo pluriennale con il portiere spagnolo Diego Lopez, coprendo tutti e tre i portieri della prima squadra. Il comunicato stampa della società tedesca, in italiano, ha data odierna (25 ottobre) e abbiamo aspettato a pubblicarlo per correttezza. Questo il testo completo (nella foto abbiamo oscurato i guanti Re:ceptor in attesa delle prime immagini ufficiali).

    Diego Lopez, 32 anni, è un portiere professionista spagnolo che prima di arrivare a Milano ha giocato nel Real Madrid, vincitore della Champions League lo scorso anno. Questa nuova collaborazione apre un nuovo capitolo nella lunga tradizione che unisce Reusch al Milan. Dopo Dida e Abbiati, portiere titolare del Milan per 15 anni, anche Lopez ora da fiducia ai guanti da portiere Reusch. Alla firma Diego ha affermato, “La prima volta che ho provato i guanti Reusch sono rimasto incredibilmente stupito! Come portiere ritengo che i prodotti e il marchio Reusch siano ai massimi livelli. Sono molto orgoglioso di avere l’opportunità di entrare a far parte del team Reusch. Sono fiducioso di poter celebrare tantissimi successi con questo team come hanno fatto i miei colleghi.”

    “Trovare il guanto che mi soddisfi al cento percento e tenga conto di tutte le mie esigenze è stato un processo arduo. Nelle ultime settimane l’intero team Reusch, dagli sviluppatori del prodotto alle persone incaricate delle logistica, hanno dimostrato di saper lavorare con grande velocità, in modo preciso e fidato. Un fattore che mi fa apprezzare ancora di più questa collaborazione! Per me Reusch è sicuramente il marchio con la vestibilità e i materiali per i palmi migliori. I miei guanti sono assolutamente perfetti” ha continuato.

    E non è solo Lopez a essere contento, anche Reusch è orgogliosa e fiduciosa. Ci aspettiamo una collaborazione entusiasta basata su un’interazione e uno scambio preziosi. Ci attendono bei momenti e ci auguriamo che Diego riesca a mettere in luce tutte le sue qualità e portare il Milan a vincere ancora molti trofei.

    L'attenzione che la sezione italiana Reusch mette nel coprire portieri con grande visibilità è assolutamente apprezzabile. Il merito è anche della qualità riconosciuta dei propri guanti. Se tutte agissero nella stessa maniera, riconoscendo l'importanza del (nostro) mercato dei portieri, sicuramente ne gioverebbe tutto il settore. Piccoli produttori cercano di fare il loro meglio con i mezzi a disposizione, mentre altri, anche di marchi storici o internazionali, potrebbero certamente fare di più. Nel frattempo, per quanto possibile, ci pensiamo noi.

  • L'invasione italiana porta i nomi di Colombi, Leali, Sepe e Sportiello

    Italia, terra di portieri si è sempre detto. Eppure solo qualche anno fa, scure nubi parevano addensarsi sul nostro movimento. Le prime invasioni massicce di portieri stranieri, spesso non all'altezza ed il ritiro di estremi difensori di altissimo livello come Toldo e Peruzzi (per citarne due) hanno portato alcuni a pensare che il nostro movimento fosse in crisi e che il dopo Buffon potesse non essere all'altezza. Nulla di più sbagliato, perché dietro le quinte e grazie ad allenatori preparati, tanti ragazzi sono cresciuti ed hanno iniziato ad avere lo spazio che si meritano, nonostante il numero sempre crescente di giocatori stranieri (l'invasione continua) e con l'inevitabile riduzione di occasioni per i giovani italiani di potersi mettere in mostra con un minutaggio adeguato.

    La nuova Serie A 2014/2015 ha visto esordire come titolari Colombi, Leali, Sepe e Sportiello (già in campo per alcune partite lo scorso campionato). A loro vanno aggiunti i 'veterani' Bardi, Perin e Scuffet, sebbene quest'ultimo sia stato accantonato da Stramaccioni con motivazioni che andrebbero approfondite in separata sede. Due 1991, tre 1992, un 1993 ed un 1996 sono dunque la risposta ai Goicoechea o ad altri portieri carneadi, non adatti neanche alla Serie B.

    Il nostro auspicio è che tutti riescano ad affermarsi anche nella massima serie, e così possano fare alcuni ragazzi meritevoli, ora in Serie B od in altri campionati. La lista è lunga ed inevitabilmente non tutti ce la faranno. L'importante è provarci, sapere di aver dato tutto ed applaudire se qualcuno si rivelerà più bravo di noi.

     

  • Cosa aspettarci dai portieri dei mondiali 2014

    I campionati del Mondo in Brasile sono alle porte, e dato che noi di portieri ci occupiamo, perché non parlare dei rappresentanti più importanti e di cosa possiamo aspettarci da loro nel corso della manifestazione? Se li volete vedere tutti assieme, elencati per squadra, vi consiglio vivamente di andare sull'elenco che abbiamo creato per voi, comprensivo di link diretto alla scheda sul sito ufficiale dei mondiali, età, squadra di appartenenza e guanti da portiere che dovrebbero indossare nel corso del torneo.

    ITALIA: Buffon viene da una buona stagione. Con la Juventus ha vinto il terzo scudetto consecutivo e fisicamente arriva decisamente meglio di quanto accadde in Sud Africa (dove il suo torneo durò 30 minuti). E' il capitano e un pilastro del gruppo. L'età porterebbe a pensare possa essere il suo ultimo mondiale, ma ricordiamo che Zoff lo vinse a 40 anni. Dietro di lui c'è Sirigu, ormai affermato a livello europeo (noi siamo provinciali e perciò abbiamo la tendenza a snobbare i connazionali che giocano all'estero) e fattosi trovare pronto e reattivo nell'amichevole contro l'Eire. Terzo il giovanissimo Perin, che avrà modo di fare esperienza in vista di un futuro (lontano?) in cui potrebbe essere lui a difendere la porta della nazionale.

    SPAGNA: Casillas è un monumento tanto quanto Buffon. Ha appena vinto la sua seconda Champions (l'errore in finale vine coperto dalle ottime partite disputate in precedenza). Non gioca nella Liga, ma potrebbe essere un vantaggio, stante la minor stanchezza derivante da una lunghissima stagione. Alle sue spalle Reina e De Gea (che ha preso il posto dell'infortunato Valdes). Sicuramente uno dei miglior terzetti di portieri tra tutte le partecipanti. Continua a leggere

  • Barcellona e ter Stegen. Ufficialità e clausola da 80 milioni

    Con l'addio di Victor Valdes, già deciso la scorsa stagione, il Barcellona ha sondato il panorama dei portieri per trovare un valido sostituto. Tra portieri già affermati e giovani dall'enorme potenziale, gli occhi dei loro osservatori caddero quasi subito sul giovane portiere tedesco Marc André ter Stegen, classe 1992 e tra i migliori prospetti al mondo nel suo ruolo. Le voci sull'accordo tra lui e il club catalano, si sono fatte sempre più insistenti e divennero assordanti dopo la volontà del giocatore di non voler rinnovare il contratto con il Borussia Mönchengladbach, club in cui è cresciuto e diventato professionista. Durante l'inverno, intervenne Zubizarreta, storico portiere blaugrana ed ora direttore sportivo del club, che affermò di aver già scelto il nuovo portiere, ma non poterlo comunicare per motivi di opportunità. Ormai non era più un segreto che il prescelto fosse proprio ter Stegen e neanche il rischio di sospendere le operazioni di mercato del Barca, la cui sentenza è ora congelata, hanno messo in dubbio questa trattativa. Continua a leggere

  • Il Pallone d'Oro 2013 premia un portiere. Sì, è femmina e si chiama Nadine Angerer, monumento tedesco

    Ieri tutta l'attenzione mediatica calcistica si è concentrata sulla proclamazione del vincitore del Pallone d'Oro 2013. Le attese sono state confermate (soprattutto dopo l'allungamento dei tempi per votare) con Cristiano Ronaldo vincitore, alle spalle di Messi e di Ribery. Cosa c'entriamo noi con questo premio? Poco o nulla, se non fosse per il fatto che questo premio ha anche una versione femminile, praticamente ignota in Italia, ma che ha un buon seguito in altri Paese europei. La sorpresa, se così si può dire, è la vittoria del portiere tedesco Nadine Angerer, vero monumento sportivo in Germania e protagonista indiscussa degli ultimi Europei femminili, dove, nella sola finale, ha parato due rigori nel corso dei tempi regolamentari.

    Un premio sicuramente meritato, il primo assegnato ad un portiere di sesso femminile e che fa il paio con quello di miglior giocatore europeo (assegnato dall'Uefa). Un successo neanche lontanamente immaginabile per una ragazza italiana che pratica il calcio, schiacciata dal dominio indiscusso della controparte maschile. Un problema che la federazione non è in grado di affrontare, costretta da enormi interessi economici, ma anche dalla mancanza di cultura sportiva, a considerare il movimento femminile come una piccola appendice, gestita da poche persone accomunate da enorme passione e volenterose, nonostante tutto, a dare visibilità a chi non ne ha. Continua a leggere

  • Neuer il miglior portiere 2013 per la IFFHS. Secondo Buffon. In classifica anche Sirigu

    Ci siamo. Come era lecito aspettarsi dopo una stagione trionfale, Manuel Neuer si aggiudica il premio annuale, conferito dalla IFFHS come miglior portiere della stagione 2012/2013. Spodestato lo spagnolo Casillas, vincitore negli ultimi cinque anni e sceso al sesto posto, dopo aver ceduto i pali a Diego Lopez, prima per volontà di Mourinho e poi di Ancelotti, che lo fa scendere in campo solo per le partite di coppa. Inevitabile quindi la perdita del primato, soprattutto in considerazione del valore che i votanti danno ai risultati sportivi conseguiti dagli atleti. Insomma, non mi stupirei a rivedere il numero uno spagnolo al primo posto, qualora alzasse ancora una volta la coppa del mondo. Misteri del voto...

    Guardando al nostro orticello, secondo posto per il nostro SuperGigi Buffon, saldamente nei primi cinque posti da ormai quindici anni. Immagino le riflessioni degli hater nostrani, ma dato il tipo di voto, è normale vedere il portiere della Juventus, continuare a stazionare in alto. La novità è Sirigu, salito alla ribalta internazionale con il PSG (mai trasferimento fu più importante per un portiere italiano) e piazzatosi al settimo posto, seppur con soli cinque voti. L'importante è esserci e rimanerci. Stessa sorte che probabilmente avrà Courtois, portiere belga dell'Atletico Madrid (proprietà Chelsea) e destinato a una carriera straordinaria.

    Vi lascio alla classifica (con soli sette posti), in attesa di quella sul miglior portiere del decennio, data dalla somma matematica dei voti degli ultimi 10 anni (e quindi dominio di Casillas e Buffon).

    RANKING 2013

    1. Manuel NEUER (FC Bayern München): 211 points
    2. Gianluigi BUFFON (Juventus FC Torino): 78 points
    3. Petr CECH (Chelsea FC London): 64 points
    4. Thibaut COURTOIS (Club Atlético de Madrid): 54 points
    5. Victore VALDES (FC Barcelona): 53 points
    6. Iker CASILLAS (Real Madrid CF): 23 points
    7. Salvatore SIRIGU (Paris St Germain): 5 points
  • I migliori portieri del 2013 in Fifa 14

    Come ogni anno, a settembre, oltre all'inizio della scuola, arrivano nei negozi i due videogiochi di calcio che tanto appassionano i ragazzi (e non solo ormai) di tutte le età, i pluriconosciuti FIFA e PES. Senza stare a disquisire su quale sia il migliore (comunque è FIFA da qualche anno), la Eletronic Arts, a pochi giorni dall'uscita di FIFA 14, ha deciso di realizzare dei video contenenti informazioni sulle modalità di gioco e dati statistici sui giocatori. Noi, che siamo portieri 365 giorni all'anno, non potevamo che soffermarci sulla notizia pubblicata ieri, contenente l'elenco dei migliori venti portieri del gioco. Non abbiamo dubbi che molti non saranno d'accordo, ma questo è quanto EA ha deciso e ce ne dovremo fare tutti una ragione. Eccovi l'elenco completo.

    ---

    Rank Common Name Overall  Team League
    20 David De Gea 82 Manchester United Barclays Premier League
    19 Stéphane Ruffier 82 AS Saint-Etienne Ligue 1
    18 Julio Cesar 82 Queens Park Rangers Football League Championship
    17 Steve Mandanda 83 Olympique de Marseille Ligue 1
    16 Joe Hart 83 Manchester City Barclays Premier League
    15 Pepe Reina 83 Napoli Italy Serie A
    14 Diego Lopez 83 Real Madrid Liga BBVA
    13 Roman Weidenfeller 83 Borussia Dortmund Bundesliga
    12 Victor Valdes 83 FC Barcelona Liga BBVA
    11 Thibaut Courtois 84 Atlético de Madrid Liga BBVA
    10 René Adler 84 Hamburger SV Bundesliga
    9 Federico Marchetti 84 Lazio Italy Serie A
    8 Salvatore Sirigu 84 Paris Saint-Germain Ligue 1
    7 Samir Handanovič 84 Inter Italy Serie A
    6 Igor Akinfeev 84 CSKA Moskva Russia Premier League
    5 Hugo Lloris 84 Tottenham Hotspur Barclays Premier League
    4 Petr Čech 85 Chelsea Barclays Premier League
    3 Manuel Neuer 86 Bayern München Bundesliga
    2 Iker Casillas 86 Real Madrid Liga BBVA
    1 Gianluigi Buffon 86 Juventus Italy Serie A

    ---

    Oggi è arrivato un video che aggiunge ai valori generali, anche quelli in dettaglio, che evidenziano le differenze tra i valori di ogni portiere. Per chi volesse vederlo, lo aggiungo qui sotto.

  • Alice Pignagnoli, donna e portiere

    Riportiamo un interessantissimo articolo pubblicato su W Parma, blog de la Repubblica, con protagonista Alice Pignagnoli, portiere di calcio femminile, di cui ci onoriamo di fornirle in collaborazione con GPA, una versione personalizzata dei nostri guanti Ikaros. Buona lettura :)

Oggetti 21 a 30 di 141 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. ...
  7. 15
Presenti su Google+