Portierecalcio.it

  • I nuovi colori dei guanti Adidas Predator

    Guanti Adidas PredatorCome spesso accade per i lanci delle nuove collezioni di accessori per il calcio, noi portieri siamo sempre relegati, quando va bene, in un angolo. Nessuna promozione degna di tal nome o anche semplici riferimenti ai guanti da portiere legati alle nuove scarpe, loro sì, sempre al centro dell'attenzione mediatica. Siamo abituati e nel nostro piccolo, cerchiamo di dare dignità ai nostri 'strumenti del mestiere' preferiti. E così faremo anche per la nuova colorazione dei modelli Predator.

    Adidas ha lanciato ufficialmente i suoi ultimi prodotti con la campagna THERE WILL BE HATERS (ci saranno disprezzatori). Immagini, articoli dedicati ed il classico video promozionale. I testimonial sono Suarez, Benzema, Bale e James. Manca qualcosa? Tipo Neuer o quantomeno un'altro dei tanti portieri di spessore sponsorizzati dall'azienda tedesca? Fa nulla, tanto noi portieri siamo sempre quelli da abbattere grazie al potere salvifico delle scarpe. Ci pensiamo noi a colmare la lacuna :)

    Prima, però, una piccola premessa sulla mancanza di alcuni modelli dello Zones Pro nelle scorse settimane. Noi, come per tutti gli altri marchi, dipendiamo dalle sezioni distaccate o dai distributori italiani. Questi possono scegliere di scartare alcuni articoli e questo è avvenuto per gli Zones Pro verdi ed i modelli speciali riservati a Neuer, Casillas e Cech. I motivi? Loro scelte commerciali. Fatto anche questo chiarimento, posso finalmente presentare nel dettaglio tutta la nuova collezione a noi riservata.

    I modelli disponibili al lancio sono sette (arriverà anche la versione fingertip). Tre di questi sono steccati e quattro no. Il range di prezzo varia da tanto (159 euro) a poco (32 euro). Non abbiamo preso modelli più economici, perché facilmente reperibili nei normali negozi, ma soprattutto perché non all'altezza di quello che riteniamo lo standard minimo che dovrebbe garantire un paio di guanti da portiere. Continua a leggere

  • Io paro, perché sono un portiere. Diciamolo con le parole

    parodunquesonoIl gioco, inteso in tutte le sue forme, è un'attività in grado di stimolare e produrre diversi tipi di esperienze. Lo stesso accade  difendendo una porta, perfetta e con le reti, rovinata e storta o composta da due zaini appoggiati per terra. Ogni momento è scandito da un turbinio di sensazioni che tra portieri è facile riconoscere, passando dall'ansia all'euforia, dalla paura all'onnipotenza, sempre in conflitto tra loro, in un equilibrio instabile, messo a rischio dal pallone. Non importa quale sia il contesto, perché un portiere può condividere con gli altri la gioia per un bell'intervento, ma resterà l'unico responsabile di pallone sfuggito o non toccato, un'uscita difettosa o una chiamata sbagliata, anche se fosse la conseguenza di un altro errore, non tuo, ma meno evidente o semplicemente perdonabile, perché l'unico responsabile di quella linea tracciata per terra o solo immaginata resti sempre tu. Il portiere e la sua parata.

    La parata, l'obiettivo unico del portiere. Un gesto che può portare alla vittoria della propria squadra, ma non è importante come un gol. Eppure per ogni portiere, è la parata il motivo che ci fa mettere a difesa della propria porta. Il gol è solo l'effetto collaterale di giocare con altre persone. Come da bambino, quando con il "Chi segna va in porta!" segnare era solo l'accesso al premio, che fosse un cancello, due pietre, una saracinesca oppure (quasi mai) una parvenza di porta vera. E l'anima del portiere si vedeva subito, dal desiderio di evitare che gli altri segnassero e poi diventassero portieri con l'intento di prendere subito gol e tentare di tornare a segnare.

    E quindi, io paro è il nostro mantra, un codice d'onore che ci impone di difendere la nostra casa, la nostra ragione per essere in campo e giocare. Divertendoci, soffrendo, incazzandoci e gioiendo. Noi di Portierecalcio.it abbiamo pensato di racchiudere in brevi frasi tutta l'essenza del voler parare, dell'essere portieri. Come una medaglia da mostrare orgogliosamente sul petto, oppure un semplice segno di distinzione dagli altri. Buffi, orgogliosi, divertenti o tristi. O mille altre cose. Perché essere portieri e parare per noi è tutto.

    Oggi lanciamo le prime frasi, ma altre ne sono già pronte e saremmo lieti di poterne accogliere sempre di più, anche grazie ai vostri suggerimenti. Perché tutte le parate sono il risultato o la nascita di qualcosa, di unico o di comune, ma che racchiude sempre l'essenza della propria scelta. Di essere portieri.

    Clicca per guardare tutta la galleria sulla nostra pagina Facebook

    -

  • I nuovi guanti di Portierecalcio.it. E' il momento di Ares

    Guanti Portierecalcio AresCon l'autunno, più o meno puntualmente, è arrivata la nostra nuova collezione di guanti da portiere, sviluppata in ancora una volta in collaborazione con GPA. Molte le novità con quattro nuovi modelli, tutti accomunati dalla nuova veste grafica e dal colore azzurro con dettagli tricolori. Apparentemente simili, cambiano sostanzialmente le caratteristiche tra lattici e presenze di stecche protettive. Ogni paio di guanti è pensato con l'idea di soddisfare le richieste di tutte le tipologie di portieri, partendo dai professionisti ed agonisti, sino ad arrivare a chi gioca con gli amici su campi molto abrasivi e vuole che il lattice duri il più a lungo possibile.

    Ma cosa è cambiato esattamente rispetto agli Ikaros? Abbiamo ridisegnato da zero il dorso, scegliendo una struttura più leggera e tagliata per accompagnare la mano nei movimenti naturali senza alcun freno. La respinta di pugno verrà ancora più naturale, così come il movimento del pollice, fondamentale in fase di presa. Abbiamo anche cambiato tutti i palmi, abbandonando il Supersoft per montare il Megapalm, migliore sia in capacità di presa che nella resistenza all'usura. Stesso trattamento per il modello da campi duri; via l'Hardsoft e dentro il Supersolid, lattice ruvido, ma morbido e flessibile. Perché questa scelta? Il Supersolid è ancora più resistente all'usura e non è meno efficace del suo precedessore in fase di presa.

    L'altra grossa novità è la scelta di lasciare il lattice interno solo sull'Ares 1 (comunque disponibile anche in una versione senza questa componente. Più avanti potrete leggere anche come è nata). Perché tale scelta? Per l'Ares 2 abbiamo seguito le indicazioni di chi voleva un guanto più classico e non eccessivamente massiccio, mentre per l'Ares 3 la decisione è stata presa una volta considerato il nuovo connubio tra Supersolid, mescola interna e stecche, un po' troppo rigido. Continua a leggere

  • I guanti da portiere presenti in FIFA e PES

    I guanti da portiere in FIFA e PESI videogiochi sono un mercato florido, per molti aspetti non ancora adeguatamente coperti dalle compagnie per farsi pubblicità. Non sono molti i casi in cui le aziende hanno direttamente finanziato progetti, anche se il mercato mobile ha certamente aumentato l'interesse in tal senso. Le poche eccezioni si trovano facilmente nei giochi sportivi, da quelli legati a competizioni a quelli legati a leghe e federazioni. Tra questi rientrano anche i due più importanti competitor calcistici, FIFA e PES.

    Entrambi i giochi fanno da anni ampio uso di sponsorizzazioni legate al materiale tecnico dei giocatori, focalizzando la propria attenzione soprattutto sulle scarpe, sempre varie e dettagliate. Ed i portieri? I primi tentativi, non ufficiali, arrivarono su PES con i mitici option file radicalmente modificati per consentire l'applicazione delle texture dei guanti ai portieri, ma la prima implementazione nella versione retail, arrivò con FIFA 11. La scelta non era certamente corposa come per le scarpe, ma la novità non poteva che essere ben accetta dagli appassionati. PES, nel frattempo rimaneva indietro, perso in ben altri problemi che non quello di presentare dei guanti da portiere ufficiali.

    Dall'edizione 2015, Konami ha finalmente deciso di offrire anche a noi 'fanatici', la possibilità di ammirare i portieri con i propri accessori ufficiali. Basta con quegli scarni modelli anonimi bianchi o neri e via ai colori e gli stili dei brand più conosciuti. Il dettaglio delle texture di ottimo livello, certamente superiore a quello dei guanti di FIFA, decisamente slavati e poco curati.

    Come sono sono cambiate le cose che le edizioni 2016 dei due videogiochi? Ci sono modelli aggiornati alla nuova stagione su entrambi i titoli. PES 2016 ne mantiene molti della precedente versione e rivede anche il suo modello generico. FIFA 16, fortunatamente aumenta il dettaglio grafico dei suoi guanti e ci libera di quelle texture in bassa risoluzione, indegne per un gioco di tale portata. Ma le novità? Ci sono anche quelle, a partire dall'ingresso di Uhlsport con gli Ergonomic 360 Supergrip. Un inserimento importante e che coprirà tantissimi portieri che indossano i guanti della storica azienda tedesca. C'è anche, praticamente in anteprima mondiale, il nuovo modello Reusch, che si chiama Repulse, con colori sul giallo, rosso, bianco e nero, con palmo rosso. Ma ti lascio all'elenco aggiornato. Continua a leggere

  • Guanti da portiere Reusch ReCeptor 2015. Il primo video teaser

    receptor banner

    -

    Con l'arrivo dell'autunno, si fanno sempre più insistenti le richieste di portieri ed appassionati sulla nuova collezioni di guanti da portiere Reusch. Solitamente le prime notizie ufficiose arrivano con l'uscita del videogioco FIFA, che infatti, anche nella nuova edizione presenta tra le opzioni disponibili, il nuovo modello. Il nome scelto, dopo l'ultimo Waorani è Re:ceptor.

    Reusch ha (intelligentemente) deciso di migliorare la comunicazione sul lancio della nuova linea, pubblicando il primo di una breve serie di video teaser. Poco meno di 30 secondi che non svelano molto, se non il nome della linea e una rapida immagine che fa intuire la veste grafica del guanto. Nei prossimi giorni aggiungeremo anche gli altri, che man mano riveleranno sempre di più. Oppure potreste provare ad estorcerci notizie, offrendoci grosse somme di denaro. Ma ligi al dovere, saremmo costretti a declinare :p

     

    Aggiornamento 18 novembre: Sta arrivando il momento in cui i portieri Reusch inizieranno ad usare i nuovi guanti. Marco Storari li ha immortalati appena ricevuti :)

    Una foto pubblicata da Marco Storari (@marcone30) in data:


    -

  • Anche Lotto arriva su Portierecalcio. Ecco i guanti di Morgan De Sanctis

    Nel panorama italiano, sono tanti i produttori di articoli tecnici sportivi e per il portiere. Molti di questi sono meritevoli e svolgono il loro lavoro con passione, ma solo alcuni vantano la tradizione e l'affidabilità di Lotto. Da sempre presente anche nel settore dei guanti da portiere, si è caratterizzata negli ultimi anni per modelli facilmente riconoscibili agli appassionati, indossati soprattutto da Morgan De Sanctis, ma anche da tanti altri portieri sparsi per le diverse categorie.

    Era inevitabile quindi, che presto o tardi, anche i loro guanti dovessero apparire sul nostro ecommerce. L'occasione è sorta all'improvviso ed inaspettata, avendo già pianificato gran parte delle operazioni per il prossimo anno, ma siamo stati ben felici di accettare immediatamente la loro proposta, liberi di scegliere tra gli articoli attualmente in catalogo e con la ferma convinzione di poter allargare l'offerta nel prossimo futuro.

    Ma passiamo alla presentazione dei primi tre modelli che abbiamo deciso di proporvi. Fanno parte dell'attuale collezione Lotto 2014 e spaziano dallo steccato a quello adatto per uso amatoriale su sintetico.

     

    Il primo è il GK100 III, versione professionale e dotata di stecche estraibili. La stecca è presente anche sul pollice, aspetto da tenere in considerazione, dato che spesso non è presente o non può essere tolta. Il lattice è spesso 4.0 millimetri e denominato German Latex. Dietro questo nome generico si cela molto probabilmente una mescola naturale di buona qualità (la composizione varia da naturale a sintetica. Minore è l'apporto di componenti sintetiche, migliore è la qualità del composto). Il secondo è il GK300 III, modello indossato attualmente da De Sanctis. Classico in tutti i suoi aspetti, con palmo liscio e piatto con cuciture esterne. Ultimo il GK500 III HG, pensato per l'uso amatoriale e sui terreni più duri, come palestre e sintetico. Anche in questo caso il palmo è piatto e liscio.

    Cosa ci ha colpito di questi primi modelli? Soffermandoci principalmente sul GK100 e GK300, non possiamo che apprezzare il design. Il risultato è piacevole e sicuramente patriottico. Sugli aspetti tecnici, senza approfondire, cosa che verrà fatta in uno dei prossimi video, va segnalata la comodità della calzata. Anche lo steccato, pur se massiccio, non è troppo pesante. Importante avvertire che le misure sono più grandi rispetto a quelle cui siamo abituati e quindi, va presa in considerazione mezza misura in meno rispetto all'abituale.

    Un altro tassello importante si aggiunge alla nostra attività alla fine del 2014. La volontà è sempre quella di continuare a crescere, aumentando l'offerta e dandovi modo di scegliere tra sempre più modelli di guanti e di abbigliamento tecnico. Il consenso e le vendite sono il motore su cui regge questa attività. E speriamo con Lotto di aver soddisfatto nuovamente le attese.

  • I nuovi guanti da portiere Nike per l'inizio della stagione 2014/2015

    Mancava ancora un importante brand a completare il quadro di inizio stagione. Nike, si è fatta attendere più del dovuto, dopo il lancio della nuova collezione di guanti ai mondiali. Ma con le competizioni per club già iniziate (la Serie A è il solito caso a parte), finalmente l'azienda americana ha rilasciato tutti i nuovi modelli disponibili per il mercato italiano.

    Prima di passarli in rassegna, una veloce considerazione sull'immagine del brand tra i portieri. L'ascesa mondiale di Thibaut Courtois, preferito al Chelsea a Cech, assieme allo stabile De Gea al Manchester United, ha dato rinnovata ed evidente visibilità ai loro guanti. Certo, ci sono altri portieri importanti, come Howard od Ochoa, ma essere indossati dai portieri di due club così importanti, contiene lo strapotere 'mediatico' dei portieri sponsorizzati Adidas. E in Italia? Piccoli segnali di rinnovata visibilità, con promettenti giovani che sono stati presi sotto l'ala protettiva del grande baffo. Solo per segnalarne alcuni, Cragno e Colombi a Cagliari, Leali a Cesena, più Carrizo e Berni all'Inter e Rosati a Napoli, senza contare altri interessantissimi giovani, come Lezzerini della Fiorentina, Pigliacelli al Frosinone e tanti altri promettenti ragazzi sparsi tra primavera e prime esperienze tra B e Lega Pro.

    Ora torniamo ai modelli, sostanzialmente sempre gli stessi, ma con nuovi colori e design leggermente rivisto. Ed una piccola novità, dato che tutti i guanti sono ora dotati di cinturino in lattice e non più di quello in nylon a cui Nike ci aveva abituato negli ultimi anni.

    -

    Andando in ordine di apparizione, torna il GK Confidence, del tutto identico alla precedente versione. Scelta per i più curiosi con la placca in plastica sul dorso ed un secondo cinturino, sempre sul dorso, per allacciare i guanti secondo i propri gusti. Il paio di guanti che ha subito più modifiche è sicuramente il GK Premier SGT, perché oltre al già citato cinturino in lattice, il dorso è stato rivisto, 'liberando' il pollice e dividendo in due parti la struttura che lo riveste. Immutato il palmo, sempre con il sistema SGT a ricoprire parzialmente il lattice. Si passa ai classici GK Vapor Grip 3, disponibili in due diverse colorazioni, bianchi o neri. In questo caso, nessun cambiamento strutturale, escludendo la nuova veste grafica. Chiude il GK Grip 3, versione replica del Vapor è perfetto per chi vuole un buon guanto, senza dover spendere troppo.

    Ai guanti da portiere, potete abbinare una delle tante maglie Nike a disposizione nell'apposita sezione del sito e uno degli ottimi pantaloni imbottiti, con vestibilità stretta e protezioni rivestite in materiale resistente.

  • I guanti da portiere e le maglie Adidas per la seconda parte del 2014

    Come annunciato dopo i primi arrivi Adidas, con l'estate sarebbe iniziata a pieno regime la vendita dei prodotti della nuova collezione di guanti ed abbigliamento del famosissimo marchio tedesco.

    Nei tempi previsti per le prime consegne, sono infatti arrivati i primi nuovi modelli della collezione Predator per la seconda parte del 2014, compresi i guanti indossati nel corso dei Mondiali 2014 in Brasile da tanti portieri, a partire da Neuer, Casillas, Ospina, Cillessen, Romero (solo per citare i cinque portieri titolari arrivati ai quarti di finale con questi guanti). Al momento non sono ancora disponibili i modelli con stecche protettive, ma arriveranno nei prossimi giorni. Dalle nostre informazioni, la versione arancio sarà quella utilizzata dai portieri sponsorizzati nei propri club, quindi la vedremo in Italia, anche su Bardi, Rafael, Pegolo, Fiorillo e tutti gli altri portieri Adidas.

    Continua a leggere

  • Vi regaliamo le nuove magliette di Portierecalcio.it

    Con l'arrivo dell'estate, arriva anche in porto un piccolo progetto che stavano preparando da mesi. La nostra piccola attività è diventata uno dei punti di riferimento per i portieri di tutte le età e tutti i livelli. Eppure, pur prestandoci totalmente nell'aiutarvi nella scelta degli articoli più adatti alle singole esigenze, ci sembrava fosse il caso di dimostrare 'materialmente' il nostro ringraziamento per la fiducia concessaci.

    Il risultato sono queste nuove t-shirt, realizzate in due diversi modelli e tre diverse colorazioni. La notizia che vi farà più piacere, è che non dovranno essere acquistate, ma verranno spedite gratuitamente (un applauso alla parola gratis! cit. EELST) a tutti quelli che faranno un acquisto superiore ai 40 euro (escluse le spese di spedizione).

    I modelli sono in totale quattro. La bianca con la stampa in tono grigio, la blu, l'arancio e la bianca con i portieri formato pixel. Come sceglierle? Semplicissimo. Una volta arrivati nell'ultima pagina del carrello (quella con il riepilogo), scrivete nel box commento, quale modello, quale colore e quale misura ricevere. Considerate che le maglie non sono attillate e quindi consigliamo vivamente di prendere una misura in meno rispetto al solito (io che solitamente indosso la L, in questo caso uso la M). Nel caso in cui la misura non dovesse andare bene, non sarà possibile renderla e chiederne la sostituzione. Non da ultimo, consigliamo di lavarla a non più di 40° e al rovescio. Continua a leggere

  • Festeggia con noi il nostro compleanno. Riscatta il codice sconto entro l'otto giugno.

    -

Oggetti 31 a 40 di 123 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. ...
  8. 13
Presenti su Google+