Video

  • Gol del portiere. E' la volta di Aranzubia

    Non è la prima volta che vediamo un portiere segnare un gol decisivo nei minuti di recupero, ma come sempre, la cosa fa molto più notizia di una partita piena di grandi interventi. Questa volta è il caso di Daniel Aranzubia, portiere del Deportivo la Coruna, riversatosi nell'area avversaria per provare lo stacco di testa in pieno recupero. La sua realizzazione ha portato al pareggio la squadra e alla ormai inevitabile diffusione di filmati sul web. Non possiamo esimerci...

  • Portiere espulso in dieci secondi. Please do not try this at home

    C'è una regola che molti portieri (tutti?) vorrebbero fosse abolita dal calcio a 11, quella che concerne il fallo da ultimo uomo in area di rigore. Oltre al calcio dagli undici metri, l'espulsione viene ritenuta da molti eccessiva e troppo punitiva nei confronti del portiere. Se, ipoteticamente, si dovesse tenere un processo per dibattere di questa regola, chi vorrebbe abolirla non potrebbe fare a meno di far visionare questo video tra dell’Ebbsfleet United e Farnborough, il cui portiere dei padroni di casa si vede mandare via dopo pochissimi secondi, a causa di una cappellata commessa da un suo compagno che lascia l'attaccante avversario libero di presentarsi in area.

    Comprensibili anche ai non anglofoni gli improperi del portiere Edwards, colpevole solo di avere in squadra un fenomeno, degno di ben altri palcoscenisci (non calcistici, ma circensi).

  • La strana esultanza del portiere del Mazembe

    Il prossimo sabato la sorpresa Mazembe, campione d'Africa per club, affronterà l'Inter nella finale del mondiale ad Abu Dhabi. Non è questo il posto per parlarne, abituati come siamo a soffermarci su argomenti che riguardano i portieri.

    E infatti, come non osservare stupiti l'esultanza di Muteba Kidiaba, il portiere della formazione congolese, seduto per terra che saltella sul sedere? Questo particolare modo di festeggiare, chiamato da lui stesso Kikibo­uaky, è nato qualche anno fa, come allenamento per allenare gli addominali e poi usata in partita, spinto dalla voglia di esprimere la sua gioia lontano dai compagni. Nel video lo potrete 'ammirare' sia dopo il gol, che a fine partita. Mi raccomando, dal prossimo allenamento tutti a fare il Kikibouaky!

  • Infortunare stupidamente un portiere. Il video di Henry su Hartman

    Un episodio sfortunato, ma comunque evitabile, con protagonista Thierry Henry, è costata la rottura del legamento medio collaterale del ginocchio destro a Kevin Hartman, portiere dei FC Dallas. Come sua abitudine, il giocatore francese, nel ricalciare il pallone in porta dopo un gol, ha colpito il piede del portiere avversario, che ignaro del gesto, ha subito la torsione innaturale del ginocchio e la rottura del legamento. Immancabili e dovute le scuse dell'ex giocatore di Monaco, Juventus, Arsenal e Barcellona. 

  • Video celebrativo della stagione 2009/2010 di Julio Cesar

    Non sarà stato l'anno migliore di Julio Cesar, ma i tre titoli conquistati e l'imminente Mondiale, sono un'ottima panacea per prestazioni non sempre convincenti. Eppure le parate decisive sono state tantissime (le più importanti quella di Barcellona su Messi e su Muller in finale contro il Bayern) e il suo apporto certamente importante al fine di ottenere il 'triplete'.

    E per celebrare il portiere brasiliano, anche quest'anno ci affidiamo al sito Julio Cesar Fans, sempre aggiornato e con interessanti notizie. Sotto un filmato, lungo oltre 10 minuti, ricco di tantissimi interventi lunghi un'intera stagione. A voi la visione.

  • Il ritiro dello scorpione: Higuita lascia il calcio

    A 43 anni, in un Atanasio Girardot strapieno, una delle leggende contemporanee del calcio, vera e propria icona non solo per i portieri di tutto il mondo, ha dato il suo addio al calcio giocato.

    Celebriamo anche noi il "loco" René Higuita, figura mitica del nostro ruolo, che resterà nei cuori di tutti gli appassionati.

    Sinceramente emozionato, Higuita ha detto addio a tutti i suoi fan a modo suo: "E' impossibile per me conoscervi e non volervi bene. E' impossibile non ringraziare Dio che mi ha unito a voi in questo momento - ha detto agli spettatori presenti - Non ho mai pensato a questo momento, oggi sto vivendo l'inizio e la fine della mia attività da giocatore di calcio. Sento l'emozione dell'inizio e la nostalgia di dover lasciare tutto questo".

    Un pensiero alla situazione attuale della sua Colombia: "Grazie alla mia nazione che porto nel mio cuore, spero di lasciarvi in pace, che possiamo guardarci tutti in faccia e stringerci la mano e che tutti gli ostaggi possano tornare a casa. Questo è ciò che chiedo alle autorità e ai gruppi armati".

    "Tú locura te hizo grande", ovvero "La tua pazzia ti ha reso grande": con questo motto ti rendiamo onore, grande René.

  • L'uscita troppo spettacolare del portiere del Mozambico

    Joao Rafael Kapango è l'estremo difensore del Mozambico attualmente impegnato nella coppa d'Africa, che si sta svolgendo in questi giorni in Angola.

    Durante la partita contro il Benin, il nostro improbabile eroe, ha voluto deliziare il pubblico presente nello stadio, quello televisivo e successivamente quello di Youtube con una rocambolesca e quanto mai pericolosa uscita in capriola, rischiando letteralmente di rompersi l'osso del collo, per anticipare un attaccante avversario.

    Nel video che trovate sotto potrete sentire le risate del commentatore televisivo e vedere la faccia sconsolata del suo commissario tecnico, letteralmente allibito.
    Per la cronaca la partita è finita 2 a 2.

  • Bolat: quando i portieri osano (e segnano)

    Sinan Bolat è pagato dallo Standard Liegi per evitare i gol e proteggere la propria porta. Capita però che al 95° minuto della partita di Champions contro l'AZ Alkmaar (utile per strappare un posto da ripescata in Europa League), il n.1 della squadra belga si proietti nell'area avversaria nel disperato tentativo di acciuffare il pareggio per la sua squadra.

    Nella mischia, nonostante la trattenuta di un avversario, Bolat stacca e colpisce con forza e precisione il pallone che si insacca all'angolino alla destra del suo collega, proteso in tuffo. Subito dopo c'è gioia e incredulità, caratterizzati da una pazza corsa verso la sua porta, con manifestazioni di gioia che nemmeno Tardelli ci aveva fatto vedere ai mondiali del 1982.

    Complimenti quindi a Bolat, che ci ha ricordato che qualche volta anche ai portieri è permesso sognare (e segnare).

    Per chi volesse vedere l'azione, il video è disponibile qui.

  • Il ruolo del preparatore dei portieri. Parla Gianluca Spinelli (Genoa)

    Su segnalazione di Mario Vella, titolare del sito Preparatori dei portieri, vi proponiamo un'interessante iniziativa che consigliamo a tutti i nostri lettori (e clienti). Con l'intervista al preparatore dei portieri del Genoa, Gianluca Spinelli, ha inizio una serie di appuntamenti con protagonista il ruolo del portiere e del preparatore. Tra gli argomenti trattati: come gestisco mentalmente il pre-gara del mio portiere e cosa significa per me essere un preparatore dei portieri.

    La conferenza può essere ascoltata integralmente iscrivendosi gratuitamente all'indirizzo http://www.preparatorideiportieri.com/gianlucaspinelli/. Di seguito un assaggio di quello che potrete ascoltare.

    [1tc45RYXmW4]

  • Portiere danese stringe la porta e viene scoperto dall'arbitro

    Curioso fatto avvenuto in Svezia, nel corso dell'incontro tra Goteborg e Orebro. Il portiere danese Kim Christiensen ha ben pensato di approfittare del mancato fissaggio al terreno di gioco della porta e stringerne i pali. Un episodio comune nei campetti di periferia tra i più 'furbetti', ma decisamente fuori luogo a certi livelli. Lo stesso portiere ha poi ammesso di essersi prodotto in questo capolavoro anche in altre occasioni. Chissà se la federazione svedese interverrà in qualche maniera. Noi ci limitiamo a farci qualche risata.

    [GdbBt154AEE]

Oggetti 21 a 30 di 38 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
Presenti su Google+