Il blog di Portierecalcio.it

  • La storica rivalità tra Zenga e Tacconi

    rivalità zenga tacconi

    Il calcio italiano è sempre stato fucina di grandi portieri. Ogni epoca ha visto portieri di grande livello calcare i campi degli stadi. In questi ultimi anni, siamo gli spettatori, non protagonisti, della dittatura di Buffon, numero uno incontrastato in Italia e senza ombra di dubbio tra i migliori di sempre.

    Eppure, gli appassionati 'diversamente' giovani, ricorderanno uno dei più famosi dualismi tra portieri nella storia del calcio italiano. E' quello tra Walter Zenga e Stefano Tacconi, due tra i più forti portieri degli anni 80 e vissuto in modo molto intenso.

    Impossibile non conoscerli anche oggi, comunque legati direttamente o meno al mondo del calcio. Zenga come allenatore giramondo e Tacconi come commentatore senza peli sulla lingua.

    A noi, comunque interessa parlare dei loro anni d'oro, quando difendevano la porta di Inter e Juventus ed erano i primi due portieri della nazionale italiana di Vicini. Il calcio, si apriva agli sponsor e anche loro, forti del loro appeal seppero approfittarne. Diventarono tra i testimonial più importanti al mondo di Uhlsport, quando l'abbigliamento tecnico ed i guanti da portiere diventavano un'icona distintiva nei confronti degli altri giocatori. Guanti e maglie appariscenti anticiparono di oltre 15 anni i primi timidi tentativi di indossare scarpe colorate.

    Le carriere calcistiche

    Tacconi era il portiere della Juventus di Platini e Trapattoni. Una squadra fortissima che vinse tutto in Italia e all'estero. Il portiere di Perugia mise la sua firma nella partita di Coppa Intercontinentale 1985 contro l'Argentinos Junior, riuscendo a fermare due calci di rigore. Ancora oggi è l'unico giocatore ad aver vinto tutti i trofei internazionali per club, anche se non disputò l'incontro di Supercoppa Europea, giocato da Bodini, suo storico secondo, che venne preferito per un lungo periodo nella stagione 1984-1985, quella conclusasi con la triste partita dell'Heysel. Continua a leggere

  • Le maglie da portiere Joma della stagione 2016-2017

    le maglie da portiere joma 2016

    In questi giorni, hanno fatto la comparsa sul nostro sito, due nuove collezioni di maglie da portiere Joma per la stagione 2016/2017. Sempre più attenta alle esigenze dei portieri, la società spagnola è riuscita ad accontentare sia gli amanti delle protezioni, che quelli che invece, preferiscono scendere in campo senza alcun tipo di imbottitura.

    Partiamo dalla prima novità, le maglie Protec, disponibili in due colori, corallo e turchese. La Protec ci ha piacevolmente sorpreso, perché l'avevamo potuta vedere solo in catalogo, non potendo toccare con mano la qualità e il livello della protezione.

    Cosa ci ha colpito? La maglia presenta ampie e robustissime protezioni su gomiti e avambracci, realizzate in eva e rivestite in tessuto antiabrasivo, tale da renderle indistruttibili persino su terreni durissimi come il parquet, la terra battuta, i sintetici vecchi e persino la terribile "pozzolana" purtroppo ancora molto frequente da trovare soprattutto nei campi delle province più sperdute. A questo si aggiunge un tessuto molto robusto ed elastico con cuciture doppie e rinforzate, che la rendono, senza limitare minimamente il movimento delle braccia, una vera e propria sicurezza.

    Continua a leggere

  • I portieri dell'Italia agli Europei 2016 di Francia

    portieri italia euro2016

    I Campionati Europei di calcio in Francia si stanno avvicinando. Per la prima volta la competizione vedrà partecipare 24 nazionali. L'Italia si presenterà senza i favori del pronostico, alle spalle di Germania e Spagna, ma anche di Belgio e Francia.

    Come sempre, la nostra analisi vuole focalizzarsi sui tre portieri che Conte convocherà per la manifestazione. E' altamente probabile che nella prima fase del ritiro, ne sarà chiamato un quarto che tenterà di conquistare un posto tra quelli che partiranno per Montpellier, sede del ritiro francese.

    Nel momento in cui scrivo -marzo- la certezza, se ci fosse bisogno di dirlo, è Buffon. Capitano e titolare inamovibile. Inutile spendere altre parole. L'unica curiosità, riguarda i guanti che indosserà durante la manifestazione, una versione speciale degli evoPOWER Puma che verrà svelata a breve. Continua a leggere

  • Il record di imbattibilità in Serie A di Buffon

    buffon_1089897sportal_home.jpg (656×369)Buffon è già la storia del calcio italiano. Un'icona moderna, vista come il simbolo di tutto ciò che un portiere dovrebbe rappresentare: stile, preparazione fisica e tecnica, autorevolezza e soprattutto carisma, requisito fondamentale per eccellere in un ruolo sempre più complicato.

    Battere il record di imbattibilità in Serie A, è un ulteriore riconoscimento sul campo, di quanto già scritto in venti anni di carriera. I 973 minuti raggiunti, sono stati più che sufficienti per battere il precedente record di 929 minuti, detenuto da Sebastiano Rossi. Il rigore trasformato da Belotti, nel derby tra Juventus e Torino ha fermato il cronometro, ma non ha scalfito l'importanza, se ce ne fosse ancora bisogno, di un altro importante riconoscimento in questa attuale fase della vita agonistica del portiere della Juventus, a cui è probabilmente mancato solo il trionfo in Champions League, assaporato a Berlino, città che l'aveva già visto salire sul tetto del mondo nel 2006 con la nazionale italiana.

    1. Gianluigi Buffon, 2015-2016 (Juventus): 973minuti[18]
    2. Sebastiano Rossi, 1993-1994 (Milan): 929 minuti[17]
    3. Dino Zoff, 1972-1973 (Juventus): 903 minuti[19]
    4. Mario Da Pozzo, 1963-1964 (Genoa): 792 minuti[20]
    5. Ivan Pelizzoli, 2003-2004 (Roma): 774 minuti[21]
    6. Davide Pinato, 1996-1997 (Atalanta): 758 minuti[22]
    7. Gianluigi Buffon, 2013-2014 (Juventus): 745 minuti[23]
    8. Luca Marchegiani, 1997-1998 (Lazio): 745 minuti[24]
    9. Morgan De Sanctis, 2013-2014 (Roma): 744 minuti[25]
    10. Adriano Reginato, 1966-1967 (Cagliari): 712 minuti[26]

    Continua a leggere

  • Reusch presenta i guanti degli Europei. Ecco i Reload 2016

    guanti europei reload reusch

    Disponibili nella sezione guanti portiere Reusch, tre modelli: Reload Supreme G2, Reload Prime G2 e Reload Prime S1. Tutti con la stessa colorazione.

    Negli ultimi anni, Reusch ha sempre presentato la collezione di guanti a ridosso di novembre, spingendola adeguatamente e facendola indossare da tutti i portieri più importanti da loro supportati. Questo, pur realizzando due diverse linee -senza considerare quella per sala- ogni anno. Pochi infatti, ricordano la Core, vista sporadicamente su alcuni portieri inglesi.

    In Italia, sono molti anni che i portieri indossano quella imposta e suggerita ai rivenditori. Ricordiamo, solo negli ultimi anni i Raptor, i Keon, gli Argos, i Waorani, i Re:ceptor e gli attuali Re:pulse. Una sola grafica, magari con variazioni di colore in concomitanza di competizioni internazionali.

    La scorsa estate, una piccola campagna con alcuni portieri italiani, ha portato a maggior conoscenza, anche la seconda collezione del 2015: la Re:load. Una diversa grafica, pur con colori molto simili al verde fluo dei Re:ceptor. Indossati in allenamento, non hanno fatto la loro apparizioni in partite ufficiali, lasciando ancora spazio alla linea principale.

    Un deciso cambio di rotta, sta per avvenire quest'anno. Le competizioni delle nazionali sono ormai l'occasione per fare usare versioni specifiche di guanti, legati in qualche modo alla manifestazione. Facile ricordare gli ultimi Waorani LTD, con colori che richiamavano la divisa del Brasile, nazionale di Julio Cesar, a quei tempi ancora il principale testimonial Reusch. Continua a leggere

  • Che guanti da portiere usa Pepe Reina?

    Il portiere del Milan, Pepe Reinaindossa dai Mondiali 2018 i guanti da portiere Puma dopo aver usato per alcune stagioni i guanti da portiere Adidas.

    Il cambio di sponsorizzazione è avvenuto in contemporanea con il passaggio dell'esperto portiere al Milan.

    Come anticipato, Reina prima portava guanti Adidas, ma non è stato l'unico marchio che ha indossato. C'è stata una lunga parentesi ai tempi del Liverpool, dove ha usato guanti Uhlsport. E' stato anche testimonial di Joma, a cui l'azienda spagnola ha anche dedicato una serie di maglie da portiere.

    Pepe Reina indossa guanti da portiere Puma One Grip 1 in colorazione azzurra e rossa.

    Non dimentichiamo la versione One Grip 3 di prezzo più basso, adatto per uso amatoriale.

    E per i bambini? Non manca il modello One Grip 1 in versione junior.

    Se volete vedere i modelli attualmente in vendita sul nostro ecommerce, vi rimando alla pagina completa dei guanti da portiere Puma. Sotto, infine, trovate la linea grafica del modello che Donnarumma sta attualmente indossando.

    Reina usa i guanti Puma One Grip 1

    Articolo aggiornato al giorno 14 febbraio 2019

    novità guanti da portiere

  • I voti dei portieri di Serie A nel girone di andata 2015/2016

    consigli parata sassuoloCon la conclusione del girone di andata del campionato di Serie A 2015/2016, è arrivato il momento di tirare le somme e dare i voti a tutti i portieri scesi in campo in queste prime 19 giornate. Chi avrà fatto sporadiche apparizioni, riceverà un onesto senza voto o al massimo un piccolo commento.

    ATALANTA

    Sportiello voto 7 - Ha confermato tutto quello che di buono aveva mostrato nella scorsa stagione. Giusta la scelta di restare ancora a Bergamo. Esperienza in più e crescita in una realtà importante.

    Bassi senza voto

    BOLOGNA

    Mirante voto 6,5 - L'ultima difficile stagione a Parma è alle spalle. Partenza diesel, ma con l'arrivo di Donadoni, cresce assieme a tutta la squadra. Le sue parate sono fondamentali per riportare su il Bologna.

    Da Costa senza voto

    CARPI

    Belec voto 6,5 - Il portiere che non ti aspetti. Arriva all'ultimo giorno di mercato, dopo esperienze non esattamente positive. Sannino prima e Castori poi, decidono di metterlo in campo. Non ci strappiamo i capelli, ma il livello delle prestazioni e sufficiente e il mezzo punto in più lo merita per aver saputo cogliere l'occasione.

    Brkic voto 4 - Nuova esperienza in Emilia con risultati non affatto esaltanti. Naufraga con diversi errori nelle prime giornate. L'insicurezza che dà ai compagni è l'esatto opposto di quanto si pensava potesse dare.

    Benussi senza voto Continua a leggere

  • Il calciomercato dei portieri di gennaio 2016

    portiere panchina calciomercato riparazione

    Una nuova sessione di calciomercato è ufficialmente aperta e tanti portieri ne approfitteranno per cambiare maglia e cercare di riscattarsi dopo mesi di inattività. La seconda parte della stagione è sempre una buona occasione per potersi mettere in mostra e recuperare da scelte sbagliate fatte in estate.

    In questo post cercheremo di raccogliere ed analizzare le più importanti notizie, non necessariamente riguardanti solo la Serie A, ma scendendo anche in Serie B o guardando all'estero. L'articolo verrà periodicamente aggiornato. Ma chi si è già mosso?

    Aggiornamento al 26 gennaio.

    Numerose le novità degli ultimi giorni. Tra Serie A e B, scambi di portieri tra diverse formazioni. Rafael lascia il Verona e va a coprire il posto lasciato a Cagliari da Cragno, passato al Lanciano. Colombi si trasferisce al Carpi e Benussi va al Vicenza. In uscita, sempre dal Carpi, anche Brkic, su cui c'è l'interesse del Bari.

    All'estero, fa un certo scalpore il passaggio di Victor Valdes allo Standard Liegi, importante squadra belga, ma non esattamente una di quelle che garantisce palcoscenici importanti in Europa.

    Ancora da definire la posizione di Bardi, deluso dall'esperienza all'Espanyol e speranzoso di trovare collocazione in quest'ultima settimana.

    ---

    Ujkani ha lasciato il Genoa, dove si è limitato a fare il terzo portiere, secondo dietro a Lamanna in assenza di Perin. Ora per lui il trasferimento a Latina, già programmato da settimane. La frattura di Di Gennaro non è ancora del tutto risolta e alla squadra ciociara serve un portiere di esperienza da schierare.

    Ad Ascoli arriva Frison, svincolato dopo il aver lasciato la Salernitana a soli tre giorni dalla firma. Potrebbe essere l'occasione per riscattarsi dopo l'ultimo anno decisamente sotto le attese, tra Samp ed inattività. Continua a leggere

  • Preparatori portieri e stage. Competenza e qualità didattica

    preparatori portieri capece lafortezzaLa nostra attività, sin dai suoi esordi nel 2008, si è posta l'obiettivo di diventare un piccolo punto di riferimento per chi gioca in porta. Il nostro compito è stato ed è quello di consigliare e vendere i prodotti per portiere, senza mai esporci sull'aspetto tecnico del ruolo, materia troppo seria per essere trattata con superficialità.

    Il web e i campi di calcio e calcio a 5 (importante fare questa distinzione), sono pieni di persone più o meno preparate che ricoprono il ruolo di preparatori di portieri. In questi anni ne abbiamo conosciuti tanti, molti di loro persone piacevoli con cui parlare e scambiarsi opinioni, soprattutto sulla necessità di impiegare abbigliamento protettivo in allenamento e partita, argomento troppo spesso sottovalutato dai giovani portieri.

    Ultimamente e con nostro grande piacere, abbiamo fatto conoscenza di Francesco Lafortezza, giovane preparatore di portieri che ha aperto la sezione tarantina della Scuola Portieri AIAP. Ha dal settembre 2015 lanciato il suo sito personale, ricco di interessanti articoli che spaziano dal come effettuare un corretto calcio di rinvio, sino alla corretta postura in fase di tiro e la classica tecnica di parata.

    In queste settimane si sta instaurando un interessante rapporto di collaborazione che potrebbe dar vita ad iniziative molto interessanti. Una di queste, che vedrà il nostro coinvolgimento indiretto è il '1° Stage per Portieri e Preparatori' che svolgerà a Mottola (provincia di Taranto) il 4 aprile 2016. I portieri che potranno partecipare dovranno essere nati tra il 1996 e il 2006. Nessuna restrizione per i preparatori. Gli istruttori che prenderanno parte, saranno preparatori esperti e molto noti come Gaetano Petrelli, Luca Squinzani, Mario Capece e Francesco Carrieri. Il costo di partecipazione è di soli 50 euro e comprenderà il pranzo e un kit da portiere esclusivo per i portieri e materiale didattico e t-shirt per i preparatori.

    Tutte le informazioni, compreso il modulo di adesione, lo potete trovare nella pagina del sito di Lafortezza.

    -

    stage portieri taranto

  • Quanto è importante Reina in questo Napoli

    grinta reina napoliIl ritorno di Pepe Reina a Napoli è stato sicuramente la miglior operazione di mercato fatta dalla società partenopea nella sessione estiva del 2015. Una scelta apprezzata dai tifosi, che avevano trovato nel portiere spagnolo un trascinatore ed uomo squadra, andato via dopo la prima stagione, per l'oneroso contratto che lo legava ancora al Liverpool.

    La società aveva deciso di puntare su Rafael Cabral, pensando potesse confermare quanto di buono avesse mostrato prima del grave infortunio al ginocchio. Le aspettative, però, non sono state confermate, probabilmente per l'enorme pressione che il brasiliano non ha saputo gestire. Poi Andujar ha preso il suo posto  nella seconda parte delle competizioni, quando le voci del ritorno di Reina iniziavano a farsi strada. Al Bayern Monaco, alle spalle dell'inamovibile Neuer, le chance di giocare erano troppo poche. E la panchina gli era decisamente troppo stretta.

    In scadenza di contratto con il Liverpool, Reina era libero di scegliere. E l'esperienza a Napoli non la considerava chiusa. C'era ancora Benitez, suo estimatore ed allenatore per tanti anni, ma il legame con la città campana andava oltre sua la permanenza. A fine maggio la decisione era stata già presa, perché quello che la città gli aveva trasmesso, meritava di essere contraccambiato. Continua a leggere

Oggetti 91 a 100 di 454 totali

Pagina:
  1. 1
  2. ...
  3. 8
  4. 9
  5. 10
  6. 11
  7. 12
  8. ...
  9. 46
Presenti su Google+