Il blog di Portierecalcio.it

  • Storelli è la nuova arma segreta di Casillas

    Storelli Casillas

    Quando su Portierecalcio.it parliamo di abbigliamento protettivo, il nome che ci viene subito in mente è Storelli. Sono ormai tanti i loro prodotti disponibili sul nostro sito. E' diventato quasi automatico consigliarli, quando ci viene chiesto cosa indossare in allenamento e in partita. Con il passare degli anni, sempre più portieri, anche professionisti, hanno iniziato a farne uso con grande soddisfazione e sollievo per i loro arti.

    I numerosi feedback entusiasti sono importanti, ma per aumentare la notorietà del brand oltre la cerchia degli appassionati che si informano e scelgono con attenzione, bisogna necessariamente lavorare con atleti di caratura internazionale, capaci di catalizzare in poco tempo, tantissima attenzione dai propri fan.

    Alcuni ricorderanno sicuramente l'enorme pubblicità gratuita ottenuta con Rooney, quando infortunatosi alla testa, riuscì a tornare in campo rapidamente grazie alla fascia protettiva per la testa. Stessa cosa accadde in Italia con Chiellini. Continua a leggere

  • Alcuni consigli per le maglie da portiere estive

    Maglie portiere estate

    Siamo in piena primavera e le temperature salgono inesorabilmente. Si tolgono le maglie termiche invernali e si ripone l'abbigliamento più pesante negli armadi. Per i portieri, parlare di indumenti più leggeri è sempre relativo, a meno che non si opti per cose che poco hanno a che fare con la protezione. Scelte accettabili, che però sono lontane dalla nostra idea di sicurezza e prevenzione dai soliti e fastidiosi traumi di gioco.

    Non dobbiamo comunque preoccuparci. I progressi fatti dai tessuti per uso sportivo hanno notevolmente migliorato le condizioni di gioco con il caldo. Sono lontani gli allenamenti e le partite estive con maglie pesanti e sudorazione ai limiti della disidratazione anche da fermo.

    Oggi ci sono tante soluzioni che permettono di giocare con protezioni adeguate, ma senza rischiare un collasso. Nell'elenco che seguirà, indicheremo alcune proposte interessanti e che ti consentiranno di scendere in campo protetto e senza soffrire troppo le alte temperature.

    Le maglie da portiere Storelli

    La ExoShield Gladiator è disponibile in due versioni. La prima in colorazione nera e gialla e la seconda con i colori invertiti, gialla e nera. Il tessuto è davvero molto leggero e i numerosi inserti in mesh aiutano una veloce traspirazione dell'umidità corporea. Le protezioni sui gomiti sono le migliori che possa trovare su una maglia da portiere. Progettate per posizionarsi correttamente e proteggere anche la zona interna ed esterna del gomito. Non correrai il rischio di avere una imbottitura troppo rigida, perché le qualità del Poron assicurano tantissimo assorbimento all'impatto con il suolo e totale mobilità dell'articolazione. Continua a leggere

  • La vittoria di Kasper Schmeichel

    Kasper Schmeichel Leicester

    A ridosso dell'incredibile successo del Leicester in Premier League, centinaia e centinaia di articoli sono apparsi sul web. Alcuni belli e approfonditi, altri molto simili tra loro, con il solo intento di riportare una notizia che sta avendo larghissima diffusione.

    La nostra attenzione non poteva che andare su Kasper Schmeichel, il portiere. Un nome pesantissimo sulle spalle. Giocare in porta e chiamarsi Gaspare, come una delle due figure importanti di Portierecalcio.it non è certamente facile...

    Scherzi a parte, due aspetti della carriera del ventinovenne portiere danese sono stati citati in quasi tutti gli articoli che ho letto in queste ore: la figura paterna e la lunga gavetta.

    Impossibile parlare di lui senza pensare al padre. Peter Schmeichel è uno dei portieri più forti degli ultimi trenta anni. Ha vinto tutto con il Manchester United e fu il capitano della Danimarca agli Europei del 1996, l'ultimo giocato da sole otto squadre e ammessi solo per l'esclusione della Jugoslavia, in piena guerra civile.

    Sono celebri le sue foto con il piccolo Kasper in tenuta da portiere. Immagini che raramente si vedono oggi, pur se circondati sempre da smartphone e fotocamere digitali. Vi è capitato di vedere foto dei figli di Buffon o di altri portieri, vestiti come il papà? Ecco, quelle immagini sono state sino ad oggi un dettaglio importante nella carriera del giovane Schmeichel. Continua a leggere

  • La mia prova degli Adidas Ace Zones Pro

    guanti adidas portierecalcio

    I portieri che hanno superato i 35 anni, sono cresciuti in Italia con il mito dei guanti Uhlsport e Reusch. I due marchi erano imprescindibili per gli appassionati che si riconoscevano tra loro, proprio indossando un paio dell'uno o dell'altro marchio. Questo binomio, motivato o meno, si è trascinato sino ad oggi. I guanti realizzati da Nike, Adidas e Puma, senza citare altri produttori, vengono talvolta visti con sospetto, nel timore che possano essere peggiori o comunque meno efficaci di Uhlsport e Reusch.

    In questo articolo vorrei valutare i progressi fatti dai brand generalisti e parlerò della mia esperienza diretta con gli Adidas Ace Zones Pro, nella versione blu usata da Manuel Neuer. Le mie impressioni possono valere anche altri modelli di diverso colore, non cambiando nulla oltre questo aspetto grafico.

    Abituato a usare principalmente modelli con stecche o comunque abbastanza massicci, mi sono approcciato con curiosità e voglia di testare qualcosa di totalmente nuovo. Posso già anticipare che gli Ace Zones Pro sono stati una vera sorpresa.

    Li ho trovati molto leggeri e le cuciture negative rendono la zona delle dita attillata, lasciando il corpo della mano abbastanza libero senza stringere sul fianco. Davvero utile, la zona di lattice rinforzato posizionata sulla base del palmo. Chi tende a consumare il lattice in quella parte del guanto, ne sarà soddisfatto. Continua a leggere

  • I guanti esclusivi Portierecalcio.it 2016 realizzati con Mast

    guanti portiere Mast

    Quasi due anni sono passati dagli ultimi guanti da portiere realizzati in esclusiva per Portierecalcio.it. Diciamo subito che la collaborazione pluriennale con GPA si è conclusa con gli Ares, quarta ed ultima evoluzione dei modelli che molti voi hanno acquistato e apprezzato.

    Oggi scriviamo questo articolo per annunciare la nuova collaborazione con Mast. Un'altra realtà italiana che si sta facendo strada nel settore, grazie all'intraprendenza di Stefano Spada, bravo ad investire nella propria passione e conosciuto anche per essere il portiere della nazionale italiana di Beach Soccer.

    Forti della nostra esperienza, gli abbiamo passato le nostre richieste. I guanti realizzati precedentemente con GPA erano in gran parte provvisti di stecche estraibili e comunque improntati alla protezione e alla resistenza, piuttosto che alle performance pure. Con questa idea sempre in testa, abbiamo deciso di fare realizzare i nostri tre nuovi modelli esclusivi, senza snaturare troppo quanto fatto in passato e comunque molto apprezzato dalla nostra clientela più affezionata.

    Anche il nome scelto resta legato al tema dell'antica Grecia. I nostri nuovi guanti da portiere Mast si chiameranno Spartan. Dicevamo di tre modelli, ognuno con le proprie caratteristiche. I colori sono il rosso e il blu, ben definiti e distinti sulle due placche del dorso. La stella Mast, di colore celeste, dà un tocco distintivo sul lato esterno.

    spartan guanti mast

    I guanti da portiere Spartan

    Continua a leggere

  • 15 modi di amare i propri guanti da portiere

    amore per i guanti da portiere

    Se sei un portiere, stai per leggere un post molto divertente su di te e sul tuo amore per i tuoi guanti, il principale elemento che ci differenzia da tutti gli altri calciatori. Puoi essere un portiere tesserato per una squadra o semplicemente uno che si diverte con gli amici ogni tanto su uno dei tantissimi campi di calcio a 5 sparsi per l'Italia.

    I guanti da portiere possono essere, assieme alle scarpe, gli unici accessori che siamo liberi di scegliere - se tesserati per una società o parte di qualche squadra amatoriale - e di indossare secondo le nostre inclinazioni e manie.

    In questo post cercherò di soffermarmi su come trattiamo i nostri guanti. Come ci poniamo nei loro confronti e che tipo di rapporto, distaccato, normale o morboso, siamo capaci di instaurare. In quasi dieci anni di attività, abbiamo conosciuto tantissime tipologie di portieri e ho pensato di classificarli in base a questo aspetto, certo che in tanti ci rivedremo in più di una categoria.

    1. Il latin lover

    Per lui i guanti nuovi sono l'amata da proteggere e curare. Appena acquistati, vengono visti con occhi lucidi e brillanti. Le mani li toccano con gentilezza e tremano al tatto. Si ha paura ad usarli. Le prime parate vengono vissute con timore. Via la palla e subito gli occhi sul palmo a verificare che non ci siano graffi. E ai primi cedimenti, la disaffezione e il lento e inesorabile allontanamento.

    2. L'indossatore

    I guanti vanno indossati. Subito e sempre. In campo, certo. Ma anche negli spogliatoi. E in camera. A letto. Nel bagno. Ovunque. Ogni occasione è buona per averli sulle mani e guardarli. La scusa è quella di dargli la forma. Ricordo però, che dopo la decima volta, gli altri avranno pena per lui e fingeranno di ignorarlo.

    3. Il finto distaccato

    I guanti sono una necessità. Si lasciano nel borsone e si tirano fuori solo per usarli. Eppure, appena usciti, l'aurea magica che trasmettono, fa l'impossibile. Cura maniacale dell'ultimo minuto, sperando vanamente che un po' di acqua o qualche unguento miracoloso possano trasformarli in lampade attira insetti. Nulla di tutto questo e quell'amore fugace terminerà poco prima di richiudere il borsone. I guanti verranno di nuovo abbandonati lì dentro. Sino alla prossima volta. Continua a leggere

  • La storica rivalità tra Zenga e Tacconi

    rivalità zenga tacconi

    Il calcio italiano è sempre stato fucina di grandi portieri. Ogni epoca ha visto portieri di grande livello calcare i campi degli stadi. In questi ultimi anni, siamo gli spettatori, non protagonisti, della dittatura di Buffon, numero uno incontrastato in Italia e senza ombra di dubbio tra i migliori di sempre.

    Eppure, gli appassionati 'diversamente' giovani, ricorderanno uno dei più famosi dualismi tra portieri nella storia del calcio italiano. E' quello tra Walter Zenga e Stefano Tacconi, due tra i più forti portieri degli anni 80 e vissuto in modo molto intenso.

    Impossibile non conoscerli anche oggi, comunque legati direttamente o meno al mondo del calcio. Zenga come allenatore giramondo e Tacconi come commentatore senza peli sulla lingua.

    A noi, comunque interessa parlare dei loro anni d'oro, quando difendevano la porta di Inter e Juventus ed erano i primi due portieri della nazionale italiana di Vicini. Il calcio, si apriva agli sponsor e anche loro, forti del loro appeal seppero approfittarne. Diventarono tra i testimonial più importanti al mondo di Uhlsport, quando l'abbigliamento tecnico ed i guanti da portiere diventavano un'icona distintiva nei confronti degli altri giocatori. Guanti e maglie appariscenti anticiparono di oltre 15 anni i primi timidi tentativi di indossare scarpe colorate.

    Le carriere calcistiche

    Tacconi era il portiere della Juventus di Platini e Trapattoni. Una squadra fortissima che vinse tutto in Italia e all'estero. Il portiere di Perugia mise la sua firma nella partita di Coppa Intercontinentale 1985 contro l'Argentinos Junior, riuscendo a fermare due calci di rigore. Ancora oggi è l'unico giocatore ad aver vinto tutti i trofei internazionali per club, anche se non disputò l'incontro di Supercoppa Europea, giocato da Bodini, suo storico secondo, che venne preferito per un lungo periodo nella stagione 1984-1985, quella conclusasi con la triste partita dell'Heysel. Continua a leggere

  • Le maglie da portiere Joma della stagione 2016-2017

    le maglie da portiere joma 2016

    In questi giorni, hanno fatto la comparsa sul nostro sito, due nuove collezioni di maglie da portiere Joma per la stagione 2016/2017. Sempre più attenta alle esigenze dei portieri, la società spagnola è riuscita ad accontentare sia gli amanti delle protezioni, che quelli che invece, preferiscono scendere in campo senza alcun tipo di imbottitura.

    Partiamo dalla prima novità, le maglie Protec, disponibili in due colori, corallo e turchese. La Protec ci ha piacevolmente sorpreso, perché l'avevamo potuta vedere solo in catalogo, non potendo toccare con mano la qualità e il livello della protezione.

    Cosa ci ha colpito? La maglia presenta ampie e robustissime protezioni su gomiti e avambracci, realizzate in eva e rivestite in tessuto antiabrasivo, tale da renderle indistruttibili persino su terreni durissimi come il parquet, la terra battuta, i sintetici vecchi e persino la terribile "pozzolana" purtroppo ancora molto frequente da trovare soprattutto nei campi delle province più sperdute. A questo si aggiunge un tessuto molto robusto ed elastico con cuciture doppie e rinforzate, che la rendono, senza limitare minimamente il movimento delle braccia, una vera e propria sicurezza.

    Continua a leggere

  • I portieri dell'Italia agli Europei 2016 di Francia

    portieri italia euro2016

    I Campionati Europei di calcio in Francia si stanno avvicinando. Per la prima volta la competizione vedrà partecipare 24 nazionali. L'Italia si presenterà senza i favori del pronostico, alle spalle di Germania e Spagna, ma anche di Belgio e Francia.

    Come sempre, la nostra analisi vuole focalizzarsi sui tre portieri che Conte convocherà per la manifestazione. E' altamente probabile che nella prima fase del ritiro, ne sarà chiamato un quarto che tenterà di conquistare un posto tra quelli che partiranno per Montpellier, sede del ritiro francese.

    Nel momento in cui scrivo -marzo- la certezza, se ci fosse bisogno di dirlo, è Buffon. Capitano e titolare inamovibile. Inutile spendere altre parole. L'unica curiosità, riguarda i guanti che indosserà durante la manifestazione, una versione speciale degli evoPOWER Puma che verrà svelata a breve. Continua a leggere

  • Il record di imbattibilità in Serie A di Buffon

    buffon_1089897sportal_home.jpg (656×369)Buffon è già la storia del calcio italiano. Un'icona moderna, vista come il simbolo di tutto ciò che un portiere dovrebbe rappresentare: stile, preparazione fisica e tecnica, autorevolezza e soprattutto carisma, requisito fondamentale per eccellere in un ruolo sempre più complicato.

    Battere il record di imbattibilità in Serie A, è un ulteriore riconoscimento sul campo, di quanto già scritto in venti anni di carriera. I 973 minuti raggiunti, sono stati più che sufficienti per battere il precedente record di 929 minuti, detenuto da Sebastiano Rossi. Il rigore trasformato da Belotti, nel derby tra Juventus e Torino ha fermato il cronometro, ma non ha scalfito l'importanza, se ce ne fosse ancora bisogno, di un altro importante riconoscimento in questa attuale fase della vita agonistica del portiere della Juventus, a cui è probabilmente mancato solo il trionfo in Champions League, assaporato a Berlino, città che l'aveva già visto salire sul tetto del mondo nel 2006 con la nazionale italiana.

    1. Gianluigi Buffon, 2015-2016 (Juventus): 973minuti[18]
    2. Sebastiano Rossi, 1993-1994 (Milan): 929 minuti[17]
    3. Dino Zoff, 1972-1973 (Juventus): 903 minuti[19]
    4. Mario Da Pozzo, 1963-1964 (Genoa): 792 minuti[20]
    5. Ivan Pelizzoli, 2003-2004 (Roma): 774 minuti[21]
    6. Davide Pinato, 1996-1997 (Atalanta): 758 minuti[22]
    7. Gianluigi Buffon, 2013-2014 (Juventus): 745 minuti[23]
    8. Luca Marchegiani, 1997-1998 (Lazio): 745 minuti[24]
    9. Morgan De Sanctis, 2013-2014 (Roma): 744 minuti[25]
    10. Adriano Reginato, 1966-1967 (Cagliari): 712 minuti[26]

    Continua a leggere

Oggetti 91 a 100 di 460 totali

Pagina:
  1. 1
  2. ...
  3. 8
  4. 9
  5. 10
  6. 11
  7. 12
  8. ...
  9. 46
Presenti su Google+