Il blog di Portierecalcio.it

  • Il calciomercato dei portieri di gennaio 2016

    portiere panchina calciomercato riparazione

    Una nuova sessione di calciomercato è ufficialmente aperta e tanti portieri ne approfitteranno per cambiare maglia e cercare di riscattarsi dopo mesi di inattività. La seconda parte della stagione è sempre una buona occasione per potersi mettere in mostra e recuperare da scelte sbagliate fatte in estate.

    In questo post cercheremo di raccogliere ed analizzare le più importanti notizie, non necessariamente riguardanti solo la Serie A, ma scendendo anche in Serie B o guardando all'estero. L'articolo verrà periodicamente aggiornato. Ma chi si è già mosso?

    Aggiornamento al 26 gennaio.

    Numerose le novità degli ultimi giorni. Tra Serie A e B, scambi di portieri tra diverse formazioni. Rafael lascia il Verona e va a coprire il posto lasciato a Cagliari da Cragno, passato al Lanciano. Colombi si trasferisce al Carpi e Benussi va al Vicenza. In uscita, sempre dal Carpi, anche Brkic, su cui c'è l'interesse del Bari.

    All'estero, fa un certo scalpore il passaggio di Victor Valdes allo Standard Liegi, importante squadra belga, ma non esattamente una di quelle che garantisce palcoscenici importanti in Europa.

    Ancora da definire la posizione di Bardi, deluso dall'esperienza all'Espanyol e speranzoso di trovare collocazione in quest'ultima settimana.

    ---

    Ujkani ha lasciato il Genoa, dove si è limitato a fare il terzo portiere, secondo dietro a Lamanna in assenza di Perin. Ora per lui il trasferimento a Latina, già programmato da settimane. La frattura di Di Gennaro non è ancora del tutto risolta e alla squadra ciociara serve un portiere di esperienza da schierare.

    Ad Ascoli arriva Frison, svincolato dopo il aver lasciato la Salernitana a soli tre giorni dalla firma. Potrebbe essere l'occasione per riscattarsi dopo l'ultimo anno decisamente sotto le attese, tra Samp ed inattività. Continua a leggere

  • Preparatori portieri e stage. Competenza e qualità didattica

    preparatori portieri capece lafortezzaLa nostra attività, sin dai suoi esordi nel 2008, si è posta l'obiettivo di diventare un piccolo punto di riferimento per chi gioca in porta. Il nostro compito è stato ed è quello di consigliare e vendere i prodotti per portiere, senza mai esporci sull'aspetto tecnico del ruolo, materia troppo seria per essere trattata con superficialità.

    Il web e i campi di calcio e calcio a 5 (importante fare questa distinzione), sono pieni di persone più o meno preparate che ricoprono il ruolo di preparatori di portieri. In questi anni ne abbiamo conosciuti tanti, molti di loro persone piacevoli con cui parlare e scambiarsi opinioni, soprattutto sulla necessità di impiegare abbigliamento protettivo in allenamento e partita, argomento troppo spesso sottovalutato dai giovani portieri.

    Ultimamente e con nostro grande piacere, abbiamo fatto conoscenza di Francesco Lafortezza, giovane preparatore di portieri che ha aperto la sezione tarantina della Scuola Portieri AIAP. Ha dal settembre 2015 lanciato il suo sito personale, ricco di interessanti articoli che spaziano dal come effettuare un corretto calcio di rinvio, sino alla corretta postura in fase di tiro e la classica tecnica di parata.

    In queste settimane si sta instaurando un interessante rapporto di collaborazione che potrebbe dar vita ad iniziative molto interessanti. Una di queste, che vedrà il nostro coinvolgimento indiretto è il '1° Stage per Portieri e Preparatori' che svolgerà a Mottola (provincia di Taranto) il 4 aprile 2016. I portieri che potranno partecipare dovranno essere nati tra il 1996 e il 2006. Nessuna restrizione per i preparatori. Gli istruttori che prenderanno parte, saranno preparatori esperti e molto noti come Gaetano Petrelli, Luca Squinzani, Mario Capece e Francesco Carrieri. Il costo di partecipazione è di soli 50 euro e comprenderà il pranzo e un kit da portiere esclusivo per i portieri e materiale didattico e t-shirt per i preparatori.

    Tutte le informazioni, compreso il modulo di adesione, lo potete trovare nella pagina del sito di Lafortezza.

    -

    stage portieri taranto

  • Quanto è importante Reina in questo Napoli

    grinta reina napoliIl ritorno di Pepe Reina a Napoli è stato sicuramente la miglior operazione di mercato fatta dalla società partenopea nella sessione estiva del 2015. Una scelta apprezzata dai tifosi, che avevano trovato nel portiere spagnolo un trascinatore ed uomo squadra, andato via dopo la prima stagione, per l'oneroso contratto che lo legava ancora al Liverpool.

    La società aveva deciso di puntare su Rafael Cabral, pensando potesse confermare quanto di buono avesse mostrato prima del grave infortunio al ginocchio. Le aspettative, però, non sono state confermate, probabilmente per l'enorme pressione che il brasiliano non ha saputo gestire. Poi Andujar ha preso il suo posto  nella seconda parte delle competizioni, quando le voci del ritorno di Reina iniziavano a farsi strada. Al Bayern Monaco, alle spalle dell'inamovibile Neuer, le chance di giocare erano troppo poche. E la panchina gli era decisamente troppo stretta.

    In scadenza di contratto con il Liverpool, Reina era libero di scegliere. E l'esperienza a Napoli non la considerava chiusa. C'era ancora Benitez, suo estimatore ed allenatore per tanti anni, ma il legame con la città campana andava oltre sua la permanenza. A fine maggio la decisione era stata già presa, perché quello che la città gli aveva trasmesso, meritava di essere contraccambiato. Continua a leggere

  • Che guanti da portiere usa Donnarumma?

    Gianluigi Donnarumma, è attualmente il portiere titolare del Milan e ha esordito in nazionale, a soli 17 anni, nell'amichevole di Bari contro la Francia. Un giovanissimo con enormi potenzialità, che se mantenute, lo vedranno issarsi tra i migliori portieri al mondo, già nei prossimi anni.

    I guanti attualmente indossati da Donnarumma sono i Puma One Grip 17.2 verdi.

    In estate lo abbiamo visto indossare durante gli allenamenti guanti da portiere dell'Adidas e della Reusch. Poi nelle prime partite ufficiali ha indossato senza alcuna modifica il One Grip 17.1.

    Niente stecche per lui. Non le ha mai indossate. Per chi invece le volesse provare, sono disponibili i modelli One Protect con stecche protettive in colorazione rossonera. Il One Protect 18.1 è dotato di stecche estraibili. La versione One Protect 18.2 con lattice Graphite, lo stesso usato da Donnarumma.

    Non dimentichiamo la versione One Grip 17.2 di prezzo più basso ma di qualità professionale, tanto da essere utilizzato da Gigi Buffon solo con alcune piccole modifiche.

    Se volete vedere i modelli attualmente in vendita sul nostro ecommerce, vi rimando alla pagina completa dei guanti da portiere Puma. Sotto, infine, trovate la linea grafica del modello che Donnarumma sta attualmente indossando.

    Articolo aggiornato al giorno 20 aprile 2018

    novità guanti da portiere

  • Informazioni sui guanti Reusch Repulse 2016

    guantiI guanti da portiere Reusch del 2016 sono i Re:pulse. La nuova collezione resta nel solco già tracciato dai Re:ceptor e prima ancora dai Waorani e dagli Argos. I nuovi modelli sono facilmente riconoscibili dai caldi colori con la predominanza dell'arancio, presente sul dorso e colore del palmo nei modelli principali.

    Tutti i modelli disponibili li potete vedere e acquistare nella nostra sezione dedicata ai guanti da portiere Reusch.

    guanti portiere reusch repulse 2016

    Come sempre, tra fine ottobre e inizio novembre, Reusch inizia a diffondere le prime notizie sui nuovi guanti da portiere della collezione 2016. Lo scorso anno, in maniera simile, il brand tedesco diffuse dei teaser video che presentarono la linea Re:ceptor. Anche quest'anno, è stata scelta la stessa tecnica per iniziare a diffondere le prime immagini ufficiali del nuovo modello.

    Va fatta una doverosa premessa. Da qualche anno, Reusch inserisce un proprio modello all'interno del videogioco di calcio FIFA (lo fa anche in PES). Nell'edizione 2016, ha scelto di inserire già il nuovo modello e perciò ne conosciamo già il nome, la grafica e i colori principali. I nuovi guanti da portiere Reusch si chiameranno Re:pulse. I colori principali saranno un arancio molto acceso e il giallo, assieme ai consueti bianco e nero.

    Ora, dopo aver fornito le informazioni già disponibili, possiamo passare ad analizzare il video.

     

    Il nome Repulse non viene annunciato direttamente, ma è presente nella descrizione. Il battito cardiaco che è il protagonista di tutto il filmato, ne è però un evidente richiamo. Continua a leggere

  • I portieri improvvisati sui campi da calcetto

    il cambio del portiereQuando si arriva al centro sportivo per fare una partita a calcio, non è raro osservare altri che giocano. E se i campi sono da calcio a 5, quasi sempre manca uno che stia fisso in porta* (post ad alta ripetizione di parola 'porta'). Oltre alla riflessione puramente commerciale (meno portieri, meno clienti potenziali, ma questa è una cosa che riguarda esclusivamente noi...), mi sorprendo di come sia difficile trovare due persone disposte a mettersi stabilmente in porta. La mancanza di entrambi i portieri, salvo rare eccezioni, rende sempre quell'ora di svago, una potenziale ora di frustrazione.

    Ci saranno quelli che non la penseranno così, ma è difficile far passare l'idea che una partita senza portieri possa essere altrettanto divertente. Ok, probabilmente l'ego del talento inespresso che riuscirà a segnare 12 gol in una sola volta sarà appagato, ma che soddisfazione c'è a far gol ad uno che ha poco interesse a non prenderne?

    Sì, perché, anche se difficile da pensare per chi ha quasi sempre giocato in porta, quasi nessuno ha piacere a ricoprire quel ruolo, immaginato come noioso o persino pericoloso. Ma quando c'è bisogno, il responsabile armato di orologio, quasi sempre l'organizzatore della partita, obbligherà uno a iniziare a fare il portiere, dando il via al tempo. Di base, ci si accorda per sostituirsi ogni cinque o dieci minuti. Meno in voga la regola del gol subito, vera e propria istigazione al disinteresse. Continua a leggere

  • E' il momento giusto per l'esordio di Donnarumma nel Milan?

    donnarumma milan

    Ci sono ragazzi che sognano di giocare per le più importanti squadre di calcio del mondo. Altri che possono davvero realizzarlo. Uno di questi è Gianluigi Donnarumma, il giovanissimo portiere del Milan, classe 1999. A soli 16 anni potrebbe battere il record di esordio in Serie A per un portiere, ora appartenente a Buffon e Peruzzi, che fecero la loro prima apparizione ufficiale a 17 anni e 9 mesi.

    Donnarumma è solo l'ultimo di una nutrita schiera di giovani portieri italiani predestinati. L'elenco è lungo e molti di questi aspettano ancora la loro occasione o cercano di rilanciarsi e maturare altrove. Alcuni nomi? Sarebbero tanti, ma l'esempio di Scuffet è probabilmente quello più affine. Lanciato in campo due stagioni fa ad Udine, sembrava dovesse iniziare una rapidissima carriera in palcoscenici importantissimi. Ora gioca la sua prima vera stagione da titolare al Como. Vuol dire che ha fallito? Certamente no, considerata la giovanissima età del ragazzo e quanto di buono già fatto mostrare. Ma vale come monito a non farsi condizionare da qualche titolo sui giornali e in televisione.

    Giornali e canali televisivi, infatti, proprio in questi giorni stanno alimentando il fuoco. La partenza non straordinaria di Diego Lopez, assieme a presunte incomprensioni con Mihajlovic, spingerebbero per il cambio tra i pali anche in campionato. Ora, pur riscontrando il diverso rendimento dell'esperto portiere spagnolo, a me sembra francamente pericoloso fare questo tipo di scelta. Diego Lopez è un ottimo portiere e i problemi in difesa del Milan non dipendono solo da lui. Che lo scorso anno sia stato il migliore dei rossoneri non è certamente sufficiente a garantirgli il posto, ma sarebbe sufficiente a dargli ancora fiducia e non commettere il doppio errore di lanciare un ragazzo, che per quanto potenzialmente bravo, potrebbe soffrire in egual misura delle difficoltà del reparto arretrato milanista.

    Oggi non sappiamo se Donnarumma potrà diventare uno dei migliori portieri della nuova generazione. I campi da calcio sono pieni dei 'cadaveri sportivi' degli eredi di Buffon. Rischiare un prospetto del genere, in una squadra che non deve limitarsi a fare qualche risultato, ma raggiungere almeno il terzo posto, potrebbe essere controproducente. Vale davvero la pena correre questo rischio così presto? La scelta è nelle mani dell'allenatore e dello staff tecnico. Noi continueremo a seguire la situazione con curiosità e augurandoci che il giovane ragazzone di due metri, possa realizzare i propri sogni e diventare davvero quello per cui lavora ogni giorno.

  • Cinque cose che fa il portiere prima di giocare

    borsone portiere calcio

    Prima ancora di diventare venditori di guanti e abbigliamento da portiere, siamo stati e lo siamo ancora, dei portieri. Non abbiamo mai raggiunto livelli, neanche lontanamente vicini a quelli di un vero estremo difensore, ma qualche bella parata riusciamo ancora a farla.

    Una cosa però, ci accomuna tutti. I piccoli e i grandi riti che precedono l'evento. Può essere una partita tra amici, il torneo amatoriale, un allenamento o un incontro ufficiale. Con le dovute differenze, tutti questi eventi hanno alcune cose in comune. Ne abbiamo raccolte cinque e ne abbiamo fatto un elenco semiserio che non potrà non strapparvi qualche sorriso.

    1. Ricordarsi di dover andare a giocare. Vi sarà capitato almeno una volta (nella vita, non al mese) di dimenticare che più avanti nella giornata era stata organizzata una partita o spostato l'allenamento per motivi oscuri. Niente borsone portato a lavoro o appuntamenti presi che andranno spostati o annullati. Sì, perché alla giocata non si rinuncia.

    2. Evitare qualsiasi complicazione lavorativa e sentimentale. Se abbiamo bene a mente cosa ci aspetta in giornata, stare lontano dai problemi è l'unica soluzione. Uno straordinario (non pagato), una complicazione, telefonate per improvvise crisi esistenziali, incidenti stradali, allagamenti o tensioni geopolitiche mondiali? Non ci interessano, perché non possiamo fare tardi al campo.

    3. Preparare il borsone. Elemento fondamentale per il vero portiere. Più misterioso della borsa di una donna. Aspetta tu! Sei mica quel tipo di portiere che si presenta tranquillo un minuto prima di giocare, armato solo di un paio di guanti distrutto e la maglia della salute? Ok, salta questo punto e vai a sederti in quell'angolo buio. Dicevamo del borsone, custode di tutti gli indumenti che il vero portiere deve possedere. Quali sono? Continua a leggere

  • I portieri di Serie A dopo le prime giornate del campionato

    Tatarusanu titolare fiorentina

    Le prime sette partite di campionato sono in archivio e mai come negli ultimi anni, i risultati sul campo hanno spesso disatteso le aspettativi di tifosi ed esperti. Come sempre, noi preferiamo concentrarci sull'andamento dei portieri, analizzandone le prime prestazioni e giudicandoli senza alcuna remora. Non è un report completo, ma un piccolo insieme di pensieri vari, parziali e provvisori.

    Chi ci sta piacendo di più? Non solo per il primato in classifica, ma Tatarusanu ha mostrato ottima personalità, oltre a buone prestazioni. Situazione non affatto scontata, dopo quanto successo la scorsa stagione e con l'arrivo di Sepe, tutt'altro che disposto al suo arrivo a fare da docile secondo.

    Si conferma Bizzarri. Dopo il suo ottimo impatto al Chievo, nessun cambio di rotta in questa partenza di stagione. Ancora una volta pochi gol subiti ed estrema affidabilità.

    Meritano il nostro apprezzamento anche Consigli e Sportiello, entrambi bravi a mantenersi su buoni livelli. Il loro contributo si conferma importante per i buoni esiti di Sassuolo e Atalanta. Continua a leggere

  • Che guanti da portiere usa Buffon?

    E' una domanda che ci viene rivolta spessissimo sui nostri canali sociali, via email, telefono e chat. E diverse volte vediamo persone arrivare sul sito in cerca di risposta. Se sei tra quelli che ancora non lo sanno, Buffon indossa guanti da portiere Puma da oltre dieci anni. Agli inizi della sua carriera, invece, portava i Reusch.

    Negli anni sono cambiati i nomi, passando da King, v-Pro, Powercat, evoPOWER arrivando a partire dalla stagione 2017/2018 alla nuovissima collezione "ONE". Il portiere della Juventus e della nazionale si è legato al marchio tedesco con reciproca soddisfazione, sancendo una collaborazione che proseguirà anche al termine della carriera agonistica.

    Ci sono altre domande legate direttamente ai guanti indossati. Usa le stecche? La risposta è no. Come la quasi totalità dei portieri professionisti, Buffon non usa stecche protettive. Perché? In quanto atleti, abituati ad allenarsi quotidianamente e con ore e ore di pratica, la presa corretta del pallone è talmente naturale dal non necessitare di protezioni. Questo non vuol dire che non incorrano in rischi, ma quando necessario, preferiscono ricorrere a bendaggi, per non perdere in sensibilità, calzando guanti, sicuramente più sicuri, ma decisamente meno sensibili.

    Altra domanda classica riguarda il modello esattamente usato dal capitano bianconero.

    Tanti credono che usi quello più costoso, il One Grip 17.1, ma in realtà la versione da lui scelta è il One Grip 17.2. Perché? Scelta personale, dettata dalla preferenza per guanti leggeri e pratici. E il lattice? Solitamente Buffon usa il Graphite Plus, che potete provare sul One Protect 18.2.

    E' disponibile anche una versione con stecche estraibili, il One Protect 18.1.

    I guanti attualmente indossati da Buffon sono una versione leggermente personalizzata degli ONE Grip 17.2 nella colorazione esclusiva verde.

    Se volete vedere i modelli attualmente in vendita sul nostro ecommerce, vi rimando alla pagina completa dei guanti da portiere Puma. Sotto, infine, trovate la linea grafica del modello che Buffon sta attualmente indossando.

    Articolo aggiornato al giorno 20 aprile 2018

    novità guanti da portiere

Oggetti 91 a 100 di 448 totali

Pagina:
  1. 1
  2. ...
  3. 8
  4. 9
  5. 10
  6. 11
  7. 12
  8. ...
  9. 45
Presenti su Google+