Il blog di Portierecalcio.it

  • Buffon. Una maglia da guinness per l'Unicef

    Poco prima di Natale, Konami e Halifax, creatore e distributore in Italia del famoso videogioco di calcio Pro Evolution Soccer, hanno presentato all'Arena di Milano, la "vera" maglia da calcio più grande del mondo, pesante più di 700kg e disposta su un intero campo da calcio. Questa maglia, firmata dal portiere della nazionale italiana, Gianluigi Buffon, verrà messa in asta su ebay da domani per festeggiare la festa del papà, sino al 26 marzo. Il ricavato, che si spera molto alto, verrà completamente donato all'Unicef e al progetto Scuole per l'Africa. Questa campagna nasce su idea di Nelson Mandela per favorire l'istruzione di base dei bambini africani (nel sud del Sahara, 45 milioni di bambini ancora oggi non frequentano nessun tipo di scuola) e per cercare di debellare la povertà nelle aree più povere del continente africano, cercando di fornire alcuni beni di prima necessità, come l'acqua, di cui queste popolazioni ancora non dispongono.

  • Roma. Doni conquista il record d'imbattibilità casalinga

    Ai più giovani il nome di Guido Masetti non dirà nulla. Se questi sono di Roma, invece, in molti lo ricorderanno. E' proprio l'ex portiere di Verona, ricordato soprattutto per aver difeso i pali della squadra giallorossa nel 1942, anno del primo scudetto vinto da una compagine della capitale, colui che sino a sabato scorso deteneva il record d'imbattibilità casalinga della Roma. Record che ora appartiene a Doni, capace di resistere per ben 768 minuti, senza subire reti all'Olimpico. Il portiere brasiliano ha dovuto cedere al tiro del suo connazionale Kakà. Poco male, soprattutto perché il gol non è risultato decisivo per il risultato finale.

    Questo nuovo primato, ora non fa che aumentare le quotazioni del portiere romanista, in scadenza di contratto il prossimo anno. La volontà della società di rinnovargli il contratto c'è. Bisognerà vedere se le cifre offerte saranno in grado di soddisfare le richieste del giocatore. E' probabile che altre squadre siano alla finestra, pronte ad inserirsi per portare nelle loro file, uno dei portieri che più è cresciuto in questi ultimi anni.

  • Calciomercato. Ancora su Frey. Intanto Corvino setaccia il Brasile per un nuovo portiere

    A smentire quanto detto ieri da Frey al termine della partita tra Fiorentina e Genoa, La Nazione di oggi riporta la notizia che il direttore sportivo dei viola, Pantaleo Corvino, starebbe cercando un giovane portiere brasiliano, nell'eventualità di dover sostituire l'estremo difensore francese. Secondo l'articolo, l'attenzione sarebbe ricaduta sul portiere del Gremio Grohe, classe 87 e già precedentemente sondato per un possibile acquisto. L'altro è Flavio del Cruzerio, di due anni più grande (classe 85). Entrambi i giocatori potrebbero ottenere il passaporto comunitario e quindi, non riempire la casella riservata ai calciatori extracomunitari.

    Finisco per ripetermi, ma puntare su uno dei tanti portieri italiani è troppo complicato? La Fiorentina potrebbe arrivare a giocare la Champions League nel corso della prossima stagione. Se dovesse privarsi di Frey, il reparto difensivo sicuramente ne risentirebbe. Scommettere su un portiere giovane e sudamericano è qualcosa di già visto ed i risultati non sono stati esattamente lusinghieri. E alle spalle non c'è un certo Ballotta. Vero Lazio?

  • Per Frey lasciare Firenze sarebbe una follia

    Ancora una grande prestazione per Sebastien Frey. Oggi, contro il Genoa il portiere francese ha salvato in più di una occasione la propria porta, agevolando oltremodo la vittoria della Fiorentina, firmata da Santana e Mutu. A margine dell'incontro, Frey ha avuto modo di dire che lasciare Firenze in questo momento, sarebbe una follia. L'obiettivo Champions è primario e le prossime partite saranno fondamentali. Aggiungiamo noi, che anche la Uefa ha il suo prestigio, pur se in questi ultimi anni è ingiustamente poco considerata in Italia.

    Queste dichiarazioni non chiuderanno certamente uno dei temi più caldi del prossimo mercato estivo, ma se il portiere della Fiorentina decidesse di continuare la propria esperienza nel capoluogo toscano, piuttosto che accettare i sostanziosi aumenti di stipendio che squadre come Manchester United e Milan gli potrebbero garantire, il suo valore umano ne guadagnerebbe tantissimo. Cosa che nel calcio odierno, purtroppo non conta mai abbastanza.

  • Reusch e Uhlsport: l'eccellenza dell'abbigliamento e dei guanti da portiere

    Chi come me ha vissuto anche se da bambino gli anni 80, non può non ricordare le maglie dei portieri di quel decennio, caratterizzate da look quanto meno psichedelici e da imbottiture ampie e decisamente protettive anche e soprattutto per chi le comprava e non giocava certamente sull'erba ma sulla terra battuta e sui sintetici di vecchia generazione, tristemente noti per le bruciature che lasciavano sui gomiti e sulle ginocchia.

    Allora le due ditte che dominavano il mercato erano Uhlsport (un modello è indossato da Stefano Tacconi nella foto) e Reusch, che potevano permettersi di vestire interamente gli estremi difensori di A, B e in qualche caso di C1 dalla testa ai piedi e non solo come oggi solo con i guanti.

    Con il passare del tempo, i fornitori delle squadre hanno imposto anche ai portieri il loro materiale tecnico, e quindi si è smesso di ricercare miglioramenti su questi tipi di prodotti, complici gli stessi numeri 1, che hanno cominciato a indossare maglie a mezze maniche, eliminando le protezioni, arrivando anche a indossare la muta di riserva della squadra.

    Fortunatamente Reusch non ha smesso di concentrarsi esclusivamente sull'abbigliamento e sui guanti da portiere, e passato un momento di crisi, è tornata più forte che mai offrendo una serie di prodotti di altissima qualità e a un prezzo davvero competitivo, facendola confermare insieme a Uhlsport come la migliore ditta in questo settore.

  • La carica dei portieri quarantenni

    Fontana ha da pochissimo rinnovato per un'altra stagione il contratto con il Palermo. Bucci è una colonna del Parma. Ballotta batte il record di anzianità in Champions League. Balli che solo ora sta tirando il fiato e lascia spazio a Bassi ad Empoli. E non consideriamo tutti gli altri che hanno passato abbondantemente la trentina e sono lontanissimi dall'idea di lasciare spazio ai più giovani.

    Sono loro i portieri italiani della vecchia generazione (quella dei Peruzzi, Marchegiani e Pagliuca), quelli che difendono il ruolo dall'assalto dei portieri stranieri. Guardando bene, i pochi giovani portieri italiani che militano in serie A, finiscono per aspettare il loro turno in panchina. Curci, Mirante e Agliardi non hanno sfruttato le occasioni a loro riservate e attendono altre chance. Solo il già citato Bassi, sembra al momento riscuotere la fiducia di Malesani, nonostante la non impeccabile prestazione contro il Milan.

    Quali prospettive quindi, per i giovani portieri italiani? L'esilio, come Pelizzoli, Abbiati, De Sanctis e Sorrentino (mi scuso se ne dimentico altri), una carriera all'ombra di qualcun altro o una vita spesa nelle categorie inferiori, piene di portieri che potrebbero tranquillamente militare in ben altri palcoscenici? Niente contro gli Julio Cesar, i Frey, i Kalac, i Doni e tutti gli altri, ma pensare che solo fine a qualche anno fa i portieri titolari nella massima serie erano tutti italiani, un pò di tristezza ce la mette.

  • Buffon vuole chiudere al Genoa

    Si è sempre saputo che Buffon avesse un rispetto particolare per la squadra di Genova e più volte ha espresso la possibilità di andarci a giocare. Concetto espresso ancora una volta, dopo aver dichiarato di voler tornare prima a vincere con la Juventus. E come ho scritto in un altro intervento, nessuno crede a un Buffon che appende i guanti al chiodo a soli 35 anni.

  • Abbiati. Un portiere in prestito.

    All'interno di un'intervista rilasciata a calcio 2000, Christian Abbiati si dice convinto che anche il prossimo anno giocherà ancora in prestito. E' quindi sicuro, che il forte portiere, ora a difesa dei pali dell'Atletico Madrid, non faccia più ritorno al Milan. La possibile futura destinazione? Nonostante la seconda squadra di Madrid abbia già rinnovato il contratto a tre portieri, Abbiati non esclude un'eventuale permanenza. A Madrid lui e la famiglia si trovano bene; il calcio spagnolo è meno stressante; nell'Atletico si sta comportando bene. Tre indizi che potrebbero fare una prova?

  • La parata di Frey

    La grandissima parata di Frey che ha messo l'ipoteca sulla qualificazione della Fiorentina ai quarti di finale della Coppa Uefa. Non ho trovato niente di meglio, purtroppo.

    fonte: Sito ufficiale Fiorentina

  • Buffon rinnova sino al 2013

    Dopo aver rinnovato il contratto solo la scorsa estate, Gianluigi Buffon decide di allungare la propria permanenza alla Juventus sino al 2013, praticamente a 35 anni, quindi sancendo a vita il suo legame con la squadra bianconera. Un'ulteriore incentivo a far bene per tutta la società torinese.

    Ma solo io sto pensando che a 35 anni Buffon vorrà ancora dire la sua?

Oggetti 431 a 440 di 446 totali

Pagina:
  1. 1
  2. ...
  3. 41
  4. 42
  5. 43
  6. 44
  7. 45
Presenti su Google+