Il blog di Portierecalcio.it

  • Il Kraken Rinat ai raggi X. Scopriamone tutti i segreti

    img_20160716_170416Se c'è un marchio che attira sempre di più l'attenzione dei nostri clienti, e di te che ci stai leggendo, sicuramente questo è Rinat.

    L'azienda messicana, che non smettiamo di premiare con tanta visibilità grazie all'altissima qualità dei suoi guanti e delle sue maglie, migliora di stagione in stagione, con prodotti sempre più performanti e fatti per soddisfare i professionisti più esigenti.

    In questo post leggerai un focus sui guanti da portiere Kraken, che sul nostro sito puoi trovare in un'aggressiva versione rossa e in una più classica versione nera e verde acido, colore che in questo periodo va molto di moda tra i numeri 1.

    Tieniti pronto quindi a leggere tutte le caratteristiche!

    dita-krakenLe dita: taglio avvolgente "Ergo Roll" sulle punte per garantire un totale contatto del lattice ("Omega Grip" - il top Rinat) sul pallone. Scelta che farà contente le persone che cercano sia la presa, sia la protezione da torsioni indesiderate. Il pollice è interamente rivestito grazie al sistema "Wrapped Thumb", che lo protegge, senza limitarne i movimenti. Continua a leggere

  • Se giochi e ti alleni sull'erba sintetica, DEVI leggere questo post

    erba-sinteticaCi risparmia tuffi nel fango, terra battuta nei polmoni e garantisce un'elevata resistenza e durata. L'erba sintetica ha reso possibile giocare su superfici regolari anche in zone dove gestire la manutenzione dell'erba naturale è difficile e dispendiosa.

    La calpestiamo regolarmente e ci tuffiamo sopra, indipendentemente se sia di ultima generazione o vecchia di anni e con la tela di sostegno in bella vista. Per noi portieri può essere morbida quasi (quasi eh!!) come quella vera o durissima e ruvida come il peggiore asfalto. Non cambia nulla.

    Inoltre durante l'estate a causa del caldo le fibre non riescono a mantenere la loro umidità dovuta all'intaso, quindi è ancora più facile graffiarci o prendere delle botte non previste. Per questo dobbiamo sempre prestare attenzione!

    onore 16 rossa blogIn questo articolo del Corriere della Sera infatti veniamo a scoprire i rischi concreti di infezioni pericolose in caso di abrasioni, sbucciature e tagli.

    Citiamo testualmente: "I ricercatori dell’Università di Catania, guidati dalla professoressa Cinzia Randazzo, docente di Microbiologia Agroalimentare, si sono presi la briga di andare a misurare la quantità di microbi che si nascondono nei campi artificiali, scoprendo che nei verdi tappeti si nascondono Escherichia coli e stafilococchi di ogni tipo, microrganismi potenzialmente dannosi per la salute che sui campi arrivano attraverso il sudore, le feci di piccione o portati attraverso le suole delle scarpe."

    sottomaglia-storelliGiocare e allenarsi quindi senza alcuna protezione, peggio ancora mettendo a nudo ginocchia, fianchi e gomiti può essere pericoloso, non solo per le botte prese senza alcuna ammortizzazione, ma anche per la possibilità di trovarsi la ferita infetta e con una bruttissima borsite settica (una delle peggiori).

    Noi di Portierecalcio.it queste informazioni le conosciamo da molti anni, e da altrettanti ci battiamo con forza per l'uso delle protezioni sia in partita, che negli allenamenti.

    underpant-blogProprio per questo nel nostro Store troverai sempre tutto l'abbigliamento necessario per non correre questi rischi, tornando a casa e al tuo lavoro senza alcun trauma e senza strati di pelle lasciati sul campo!

    Sottopantaloni, sottomaglie, maglie, pantaloni e pantaloncini da gara. Non manca nulla. Tutto è a tua completa disposizione in diverse fasce di prezzo, per evitare che al prossimo tuffo, tu possa infortunarti e restare fermo a curarti per molto tempo!

    Per qualunque tua domanda a riguardo, siamo sempre a disposizione su Facebook e attraverso i nostri contatti.

    Se non ne fai ancora parte, iscriviti subito al nostro sito! E' gratis e assieme all'iscrizione alla nostra newsletter, avrai sino a tre euro di sconto (150 punti) che potrai utilizzare durante il primo acquisto. Completandolo, accumulerai altri punti che daranno diritto a ulteriori sconti con la nostra campagna punti fedeltà.

  • Gli ottimi guanti Rinat sotto i 40 (!!!) Euro

    hdrTra i tanti portieri che acquistano su Portierecalcio.it, alcuni preferiscono scegliere guanti che pur non costando molto, sono realizzati con materiali più che discreti che garantiscono buona presa e sicurezza.

    Se ti riconosci in quello che ho scritto appena sopra e non hai ancora provato Rinat, ti presentiamo tutta la linea dei guanti replica, che troverai anche in alcuni modelli con stecche e per ogni tipo di campo!

    Meritano un post del nostro blog per la cura con cui sono realizzati (fatti meglio di alcuni guanti "professionali" o di quelli spacciati per "artigianali" ma prodotti in qualche paese asiatico...) e per le loro caratteristiche, che ti descriverò brevemente qui sotto, lasciandoti la possibilità, cliccando sulle foto, di saperne ancora di più...

    ... e se ti piacciono acquistarli subito!

    egotiko-spinesEgotiko 2.0 Spine Turf: guanti per i campi più duri come i parquet, i sintetici e la terra battuta. Hanno le stecche su tutte le dita, pollice escluso, e sono la scelta migliore, se vuoi qualcosa di molto resistente e protettivo!

    egotiko spines biancoEgotiko 2.0 Spine Turf bianco: come il modello di sopra, ma con il lattice Omega Resistance al posto del Soft Graphit (chiamato da Rinat "Carbon") e una colorazione bianca e gialla. Ancora più resistente.

    asimetrik-spinesAsimetrik 2.0 Spine Replica: stesse stecche dei guanti in alto, ma pensati per la gara e l'uso professionale. Personalmente il mio preferito di tutta la collezione e mia prima scelta quando devo consigliare un guanto steccato a un prezzo ampiamente sotto i 50 euro.

    asimetrik semiAsimetrik 2.0 Semi Turf: un vero e proprio guanto professionale per chi gioca sull'erba sintetica più rovinata. L'Omega Resistance è sicuramente uno dei lattici più resistenti in assoluto sul mercato. Sceglilo, se ogni mese sei costretto a buttarne via un paio (e già che ci sei, cambia il modo di tuffarti...).

    asimetrik-replicaAsimetrik 2.0 Replica: versione budget del 2.0 pro (il portabandiera di questa collezione). Sotto i 35 euro è sicuramente il migliore della nostra collezione come guanto da gara. Prendetelo a occhi chiusi se volete risparmiare più che potete!

    kraken-replica-blogKraken Replica: della collezione per via del palmo diviso in tre parti è il guanto che mi sento di consigliarti per il calcio a 5 anche professionale. E' molto leggero e ti lascia un'ottima libertà di movimento e sensibilità sulla palla, quasi come parare a mani nude.

    Se non ne fai ancora parte, iscriviti subito al nostro sito! E' gratis e assieme all'iscrizione alla nostra newsletter, avrai sino a tre euro di sconto (150 punti) che potrai utilizzare durante il primo acquisto. Completandolo, accumulerai altri punti che daranno diritto a ulteriori sconti con la nostra campagna punti fedeltà.

  • La verità sul mitico lattice Supersoft

    Aggiornato il 09/07/2017

    È il 1982. L'Italia diventa per la terza volta Campione del Mondo. Tra i pali degli azzurri c'è il mitico Dino Zoff. Il portierone della Nazionale e della Juventus indossa un paio di guanti che diventerà iconico. Lo "040" della Uhlsport che monta per la prima volta il lattice SUPERSOFT.

    guanti economici Reusch con steccheSono passati anni da quella vittoria e tanti nuovi lattici sono stati sviluppati. Eppure, il Supersoft c'è ancora e continua a essere presente in tutti i cataloghi delle aziende produttrici di guanti da portiere.

    guanti reusch neriPerché il Supersoft viene ancora usato così tanto?

    La risposta è semplice: resta un lattice più che affidabile montato su guanti non troppo costosi.

    guanti portiere supersoft plus uhlsportCon una spesa intorno ai cinquanta euro, puoi infatti acquistare un paio di guanti da poter usare in partita, senza svenarti per modelli ben più costosi.

    guanti portiere uhlsport con steccheC'è un sentito dire che ascoltiamo e leggiamo spesso. Il Supersoft è poco resistente. È un'affermazione falsa. L'usura non è più veloce di altre mescole professionali e anzi, più lenta di altre più economiche come il Soft, che tanti pensano più resistente.

    guanti evospeed pumaIl deterioramento del palmo, ci teniamo sempre a ripeterlo, è dovuto soprattutto al contatto della mano sulla terra! Non è certo il pallone a rovinarli così tanto. Con questo atteggiamento di caduta sbagliato, in due/tre mesi qualsiasi guanto sarà rovinato e retrocesso per l'allenamento. NON E' LA QUALITÀ DEL LATTICE.

    Il Supersoft prende. Prende con il sole, prende (discretamente) con la pioggia. Prende il pallone sempre. Cosa che non si può dire con lattici più economici. Pochi euro in più possono fare una buona differenza nelle prestazioni di un guanto.

    Molto spesso i produttori di guanti "artigianali" fanno vedere nei loro video che il pallone si "incolla" ai loro guanti, quasi come fosse un miracolo. Ti garantisco che con il Supersoft questa cosa succede da sempre. Basta inumidirlo, aspettare qualche minuto e... magia!

    Il nostro è un piccolo trattato di difesa di un "monumento" della storia dei portieri, bistrattato e non considerato come invece dovrebbe.

    Se vuoi vedere alcuni modelli che lo usano, subito a seguire troverai un elenco di alcuni guanti presenti sul nostro Store Portierecalcio.it!

    Rispettiamo e onoriamo il papà di tutti i lattici professionali moderni. Fallo anche tu e ci darai ragione!


     

    Se non ne fai ancora parte, iscriviti subito al nostro sito! E' gratis e assieme all'iscrizione alla nostra newsletter, avrai sino a tre euro di sconto (150 punti) che potrai utilizzare durante il primo acquisto. Completandolo, accumulerai altri punti che daranno diritto a ulteriori sconti con la nostra campagna punti fedeltà.

  • I CINQUE guanti da portiere consigliati per l'autunno

    campo-autunnale

    Siamo a Ottobre, la stagione calcistica è iniziata (in bocca al lupo a tutti!), ma non tutti i "numeri 1" hanno deciso con quali guanti da portiere disputare la prima parte della stagione.

    Come sai, noi di Portierecalcio.it in questo blog e sui social, siamo sempre disponibili a fornire consigli, per farti scendere in campo tranquillo e consapevole di avere scelto il guanto giusto per difendere i tuoi pali.

    In questo post, ti presenterò un breve elenco con cinque tra i migliori guanti per la stagione autunnale.

    supergrip-blogEliminator Supergrip HN: Il mio preferito (se non vuoi le stecche!). Lattice Supergrip con ottime prestazioni sia sull'asciutto, che sul bagnato e GRANDISSIMA resistenza all'usura. Calzata comoda e rapida.

    Il top di gamma della Uhlsport (utilizzato da Handanovic) è la prima scelta. Se non ti piace la cucitura negativa, c'è la versione 360 cut, usata da Lloris, che fa per te!

    repulse-g2-blogRe:pulse Deluxe G2 Ortho Tec: un altro paio di guanti da portiere incredibile, che ha le stecche (estraibili e singole per ogni dito) e quindi diventa la prima scelta, se preferisci questo tipo di protezione.

    Il lattice G2 è utilizzato da tutti i professionisti sponsorizzati Reusch, e ti garantirà una presa eccellente sull'asciutto e più che buona sul bagnato.

    repulse-a2-blogRe:pulse Pro A2: l'autunno è sempre piovoso ed è molto facile trovarsi a giocare in campi decisamente umidi e in condizioni proibitive. Se scegli questi guanti, ti garantisci la massima sicurezza di presa anche in queste condizioni estreme.

    Se gradisci usare protezioni, c'è anche la versione con stecche "Ortho Tec"! Continua a leggere

  • Come è difficile diventare un portiere professionista

    piccoli portieri sogno professionismo

    Giocare a calcio è il sogno di tantissimi bambini. Quando chi scrive era più piccolo, si iniziava nei cortili di casa, in campi di asfalto, terra ed erbacce. Le porte erano immaginarie, tracciate da pietre, zaini o giubbotti.

    Oggi si parte subito dalle tantissime scuole di mini calcio, dotate di campi in erba sintetica e porte vere, con tutta la rete. Allenatori, più o meno preparati si occupano di insegnare i primi rudimenti di gioco e spiegare il concetto di squadra, fulcro di un'attività, che almeno i primi anni, deve essere esclusivamente improntata al divertimento.

    Con gli anni, i più costanti e tenaci, proseguono la loro trafila nel settore giovanile di squadre locali. I più fortunati entrano a far parte di società professioniste, più organizzate e con potenziali prospettive di carriera.

    Sarebbe un percorso lineare, non semplice, ma comunque ben tracciato, se non fosse che oggi, riuscire a diventare un giocatore professionista, è un'impresa davvero ardua e riservata a pochissimi ragazzi.

    Dalle giovanili alla prima squadra

    Accade qualcosa nel passaggio dalle ultime squadre giovanili a quella 'dei grandi'. Una fase che spessissimo si trasforma in una montagna insormontabile, fatta di regolamenti e pochissimi posti a disposizione.

    Allo stato attuale, in Italia ci sono tre serie professionistiche per un totale di 102 squadre professionistiche. La Serie D ne conta 162 (stagione 2016/2017). E' in questo bacino che bisogna trovare posto. Certo, ora il calcio è globale, ma l'elite degli under 20 che ha modo di giocare all'estero è talmente bassa da non prenderla neppure in considerazione.

    Come nostra abitudine, ci concentreremo sui portieri, anche se il discorso è abbastanza simile per tutti i ruoli. Continua a leggere

  • I CINQUE errori che fai quando compri i guanti da portiere!

    errore portiereLa nuova stagione è iniziata, le vacanze sono finite e tu ti prepari, indipendentemente dal fatto tu sia un professionista o l'ultimo dei dilettanti, ad affrontare un nuovo campionato, pronto a difendere i tuoi pali e a soffocare l'urlo del gol ai tuoi avversari.

    E' il momento di scegliere i guanti da portiere che porterai per la prima parte della stagione, e se non segui il nostro blog, la nostra pagina Facebook e il nostro forum, sono certo che NON COMPRERAI quelli più adatti a te.

    Oggi voglio spiegarti CINQUE errori più gravi che fai, quando acquisti i tuoi guanti. Mettiti comodo. Sarò molto diretto e un po' rude, ma lo faccio per il tuo bene!

    • "Li compro perché sono i guanti di Buffon, Neuer, Casillas, Lloris, Reina, Handanovic, Donnarumma o Pincopallino!!!!"

    Ho citato uno dei tuoi idoli? Ne sono certo. Alcuni sono anche i miei, ma non è assolutamente detto che il guanto indossato dal tuo portiere preferito possa essere anche quello più adatto a te. Se poi è così sono certo sarai doppiamente contento! Più sotto ti spiegheremo il perché. Continua a leggere.

    • "Li compro perché sono dell'Adidas, di Nike, della Puma, del marchio più famoso del mondooooh!!!!"

    Alt! Non voglio sminuire i marchi che ho citato, che fanno ottimi guanti (all'EvoPower Super della Puma abbiamo dedicato un post su questo blog, per la sua eccellenza assoluta), ma non è assolutamente detto che i guanti di queste aziende siano migliori di altre che sono invece dedicate al 100% al nostro ruolo! Uhlsport, Reusch e da qualche anno Rinat fanno dei guanti fantastici, ANCHE per le superfici più infami come la vecchia erba sintetica (quella che ti graffia i guanti già solo entrando in campo...) e la terra battuta!

    • "Li compro perché mi piace il colore e posso abbinarli al mio nuovo completo coloratissimo/nero come una notte di black out senza luna così sarò elegantissimo in campo!!!!"

    La società ti ha dato i completi nuovi, magari non imbottiti, magari scomodissimi (ne abbiamo parlato e ne parleremo ancora in futuro, ma non è il momento), e muori dalla voglia di trovare un guanto che ti renda bello da vedere in campo per la tua mamma/morosa/tifosa preferita... e così finisci per comprare un guanto bellissimo, che dopo due partite è già inservibile e magari trasforma il pallone in una saponetta bagnata...

    • "Li compro spendendo pochi euro, perché sono furbo e voglio risparmiare!!!"

    Compreresti un paio di scarpe da ginnastica, che magari si aprono dopo due giorni di semplici camminate perché costano poco? Perché devi fare lo stesso con i tuoi guanti?
    No caro mio. Questo è l'errore più grave in assoluto! Non ti sto dicendo che devi spendere somme intorno e oltre i 100 euro per prendere i guanti da portiere migliori, ma spenderne massimo 20/25 in un negozio, dove 99 volte su 100 troverai solo i modelli economici in taglie improponibili, significa mettere a rischio le tue mani a ogni parata.

    • "Li compro nel negozio di articoli sportivi perché non mi fido di internet!!!"

    Questo errore è parente stretto di quello più sopra. E' praticamente impossibile che tu possa trovare guanti professionali nei negozi di articoli sportivi della tua città, fossero anche i più specializzati! Tanti nostri clienti vivono nelle grandi città (Milano, Napoli, Torino, Roma...) dove con pazienza e un po' di fortuna, FORSE potrebbero trovare qualcosa di decente, ma si fa davvero prima a venire da noi e scegliere tra più di cento guanti diversi... e se non vuoi pagare online, puoi pagare alla consegna del pacco al corriere, in modo da essere tranquillo al 100%!

    Quindi? Cosa puoi fare per evitare questi errori che nella tua carriera da numero 1 hai SICURAMENTE FATTO?

    Comincia a seguirci sul nostro blog, dove ci stai leggendo ora!

    Periodicamente pubblichiamo approfondimenti, schede e riflessioni sui nostri prodotti, analizzandoli come faresti tu con le dovute informazioni!

    Leggi tutte le schede sul nostro store Portierecalcio.it.

    Curiamo in maniera maniacale tutti i dettagli, spiegandoti pregi, difetti e caratteristiche di ogni guanto, indicandone l'uso più adatto per il terreno di gioco e l'uso che ne devi fare! Ah, ci sono anche le recensioni dei nostri clienti, così, se non ti abbiamo convinto, potrai leggere il parere di chi ha già comprato!

    Segui la nostra pagina Facebook!

    Avrai subito notizie sulle ultime novità e potrai così arrivare prima di tanti altri portieri come te, che aspettano i nuovi prodotti.

    Guarda i video!

    Li trovi nella descrizione dei guanti, se lo abbiamo registrato e sulla nostra pagina Youtube! Durano poco, così non ti annoiamo, ma ti spiegano tutto quello che vuoi sapere, senza se e senza ma!

    NON AVER PAURA di fare domande! Ci puoi contattare sul sito, commentando o mandando messaggi privati sulla pagina Facebook ufficiale. Ti aiuteremo a non fare i CINQUE errori che ti abbiamo descritto all'inizio di questo post e ti aiuteremo a parare in tutta sicurezza e comodità!

    Se non ne fai ancora parte, iscriviti subito al nostro sito! E' gratis e assieme all'iscrizione alla nostra newsletter, avrai sino a tre euro di sconto (150 punti) che potrai utilizzare durante il primo acquisto. Completandolo, accumulerai altri punti che daranno diritto a ulteriori sconti con la nostra campagna punti fedeltà.

  • Le nostre aspettative sui portieri della Serie A 2016/2017

    La stagione è già iniziata, ma con la prima pausa per le nazionali, abbiamo deciso di coinvolgere direttamente chi ci segue sui nostri profili social e sul nostro gruppo broadcast su WhatsApp e chiedere direttamente, tramite un breve sondaggio, il parere sul calciomercato appena concluso e su altre questioni legate sempre ai portieri.

    L'idea di condividere con quante più persone possibili, alcuni aspetti di mercato e di previsioni sulla prossima stagione, si è rivelata corretta, dandoci diversi spunti che ora andremo singolarmente a commentare.

    In totale hanno partecipato 130 persone. Un numero sufficiente per indicare delle tendenze quasi sempre nette sulle domande che abbiamo proposto. Analizziamole una per volta.

    domanda 1

    Maggioranza schiacciante per Hart che ha vita facile in questa classifica. Scetticismo o scarsa conoscenza per Alisson, che resta comunque il portiere del Brasile, non dell'ultima nazionale del pianeta. Tra gli italiani, apprezzato il ritorno di Sorrentino al Chievo, decisione dettata dalla sua volontà di stare vicino alla famiglia.

    domanda 2 sondaggio calciomercato portieri

    Continua a leggere

  • Joe Hart al Torino tra la curiosità e lo scetticismo dei portieri

    Hart balcone sede Torino

    C'era un tempo un giovane giocatore inglese, scelto da Mancini per difendere la porta del Manchester City. Joe Hart sembrava un predestinato, il portiere che l'Inghilterra intera aspettava dal ritiro di Seaman.

    Lanciato prima da Eriksson e poi definitivamente da Mancini, Hart conquista la nazionale nel 2008, diventandone presto il titolare, ruolo quasi continuamente ricoperto sino ad oggi. Certo, la concorrenza non è mai stata troppo agguerrita, ma sia Capello, Hodgson e l'attuale ct Allardyce, non hanno mai fatto mancare il loro sostegno.

    Anche nel suo club, tolte due brevi parentesi, una anche due stagioni fa, il posto da titolare non è mai stato in discussione con Mancini e Pellegrini. Questo sino all'arrivo di Guardiola, che già prima dell'inizio della stagione, aveva fatto trapelare delle perplessità sul giocatore.

    La decisione è stata confermata dalla scelta di preferirgli Caballero e, soprattutto, dall'acquisto di Bravo, il portiere cileno del Barcellona. Non c'era quindi altra scelta che cercare un'altra sistemazione che gli garantisse di giocare con continuità. E quando in molti credevano che la destinazione fosse l'Everton, è arrivato Cairo con il Torino. Continua a leggere

  • Acquista i guanti di Buffon per i dieci anni dai Mondiali 2006

    Guanti Buffon mondiali 2006

    Sono passati dieci anni da quell'indimenticabile estate del 2006. La quarta coppa del mondo è ancora presente nei ricordi di tantissime persone, perché vicina nel tempo e vissuta con entusiasmo anche da tanti bambini che oggi sono ormai più che adolescenti.

    Non ci interessa ricordare il clima difficile di quei mesi, con l'esplosione di calciopoli e le enormi conseguenze che ha poi prodotto. Le polemiche furono gestite dallo staff della nazionale e trasformate in grinta che si riversò sul campo. E chi, tra i tanti giocatori della Juventus, rappresentava quella forza tra tutti, era Gianluigi Buffon, già simbolo dei bianconeri e della stessa squadra azzurra.

    Il portiere, a quell'epoca ventottenne, era già saldamente tra i primi tre portieri del mondo e si presentava ai mondiali di Germania carico e consapevole che quella squadra poteva fare molta strada nella competizione, soprattutto dopo le due precedenti esperienze molto discusse, del mondiale del 2002 e degli europei del 2004 (uscita con la Corea del Sud nel famoso arbitraggio di Moreno e l'uscita ai gironi eliminatori con il biscotto tra Svezia e Danimarca).

    Con tutta la buona volontà e il tifo per la propria squadra nazionale, in pochi credevano che l'Italia potesse arrivare sino in fondo alla competizione. C'erano squadre che arrivavano meglio, come la Germania, la Francia, il Brasile, l'Argentina, il Portogallo, la Spagna e l'Olanda. Eppure, la compattezza del gruppo, la convinzione nei propri mezzi e la capacità di superare i momenti di difficoltà, hanno trasformato un buon gruppo in una corazzata imbattibile. Continua a leggere

Oggetti 41 a 50 di 438 totali

Pagina:
  1. 1
  2. ...
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. ...
  9. 44
Presenti su Google+