Buffon

  • Cosa faresti se fossi Buffon e dovessi decidere sul tuo ritiro?

    Buffon decisione sul ritiro

    Quando immaginavo di dover scrivere del ritiro dal calcio di Gianluigi Buffon, pensavo di farlo dopo che la nazionale italiana avesse concluso la sua partecipazione ai mondiali di Russia.

    Purtroppo, il 13 dicembre 2017, lo scialbo 0-0 contro la Svezia ha cambiato radicalmente le carte in tavola. Le lacrime del capitano, distrutto per l'esito dell'incontro, avevano il sapore amaro dell'addio. Imprevisto, perché anticipato contro ogni aspettativa, ma inevitabile.

    I media e un po' tutti, ci eravamo convinti delle stesse dichiarazioni di Buffon, intenzionato a concludere la sua straordinaria carriera a fine stagione, a meno che la Juventus non avesse vinto la Champions, dandogli così modo di poter vincere anche il mondiale per club.

     I primi dubbi

    A ridosso dei festeggiamenti pubblici per i suoi primi 40 anni, tante le interviste rilasciate a giornali e trasmissioni televisive.

    Dalle sue parole, la certa volontà del ritiro ha iniziato a indebolirsi. Forse il modo in cui l'Italia lo ha privato di una degna conclusione di carriera, ha cambiato l'idea che aveva della sua ultima partita ufficiale.

    Fatto sta che, tra le tante cose dette, ha destato molto interesse la sua esplicita intenzione di incontrarsi con la dirigenza juventina per capire se è loro intenzione continuare a riporre fiducia in lui.

    "Incontrerò Agnelli per capire che tipo di vestito posso indossare. Se la Juventus pensa che io possa essere ancora importante. Mi piacerebbe, ma la soluzione migliore va trovata con la società: non voglio diventare un problema".

    Se pensi che Buffon voglia continuare per superare il numero di presenze in Serie A di Maldini, è lui stesso a smentire questa ipotesi, non nutrendo molto interesse in questo record.

    "A volte bisogna sapersi anche accontentare. Io ho fatto tanti record e sarei contento se quello di presenze in serie A restasse a Paolo Maldini, un amico e grande campione".

    Continua a leggere

  • Guanti portiere One Grip 17. Un passo avanti per Puma

    Guanti portiere Puma One GripSe pensiamo ai guanti da portiere Puma, inevitabilmente la prima immagine che ci viene in mente è quella di Buffon che alza qualche trofeo.

    Il connubio tra il capitano della Juventus e della nazionale e i suoi guanti va avanti da oltre dieci anni e l'evoluzione dei guanti Puma è andata di pari passo con i successi del portiere bianconero.

    Nell'estate del 2017, Puma ha lanciato la nuova collezione One, modelli che hanno portato novità strutturali rispetto ai precedenti modelli che abbiamo visto e indossato negli ultimi anni.

    I guanti ONE Grip

    In questo articolo ci soffermeremo su tre modelli della collezione, considerando i più economici e che non vendiamo, non adatti neanche all'uso amatoriale, ma solo occasionale.

    Importante segnalare subito che nessun modello One Grip è dotato di stecche protettive. Se cercate questi modelli, dovete dirigervi verso i One Protect, di cui troverete informazioni più avanti.

    Nei mesi sono uscite due colorazioni principali, sebbene molto simili tra loro, mentre per il modello Grip 2, le varianti sono state, sino alla primavera, ben cinque.

    Vediamo ora nel dettaglio i tre modelli e le loro differenze. Continua a leggere

  • I 10 migliori portieri del mondo per France Football

    buffon-e-donnarumma-france-football

    Siamo abituati a leggere annualmente le classifiche stilate dall'IFFHS. Graduatorie ottenute attraverso i voti di esperti, spesso influenzati da competizioni internazionali che riescono a mettere in vetrina, portieri lontani dai riflettori mediatici più importanti.

    France Football la conosciamo bene. Proprietaria del Pallone d'Oro, premio che quest'anno torna in loro pieno possesso, non più in unione con la FIFA. Una rivista autorevole, che si è concessa di stilare l'attuale classifica dei 10 portieri migliori del mondo.

    Tra i portieri ci sono Buffon, definito una leggenda, capace di restare ad altissimi livelli, nonostante i 38 anni. e Gigio Donnarumma, scelto a soli 17 anni, grazie a una serie di record che lasciano impressionati i giornalisti francesi.

    A seguire la lista completa. Continua a leggere

  • I portieri dell'Italia agli Europei 2016 di Francia

    portieri italia euro2016

    I Campionati Europei di calcio in Francia si stanno avvicinando. Per la prima volta la competizione vedrà partecipare 24 nazionali. L'Italia si presenterà senza i favori del pronostico, alle spalle di Germania e Spagna, ma anche di Belgio e Francia.

    Come sempre, la nostra analisi vuole focalizzarsi sui tre portieri che Conte convocherà per la manifestazione. E' altamente probabile che nella prima fase del ritiro, ne sarà chiamato un quarto che tenterà di conquistare un posto tra quelli che partiranno per Montpellier, sede del ritiro francese.

    Nel momento in cui scrivo -marzo- la certezza, se ci fosse bisogno di dirlo, è Buffon. Capitano e titolare inamovibile. Inutile spendere altre parole. L'unica curiosità, riguarda i guanti che indosserà durante la manifestazione, una versione speciale degli evoPOWER Puma che verrà svelata a breve. Continua a leggere

  • Il record di imbattibilità in Serie A di Buffon

    buffon_1089897sportal_home.jpg (656×369)Buffon è già la storia del calcio italiano. Un'icona moderna, vista come il simbolo di tutto ciò che un portiere dovrebbe rappresentare: stile, preparazione fisica e tecnica, autorevolezza e soprattutto carisma, requisito fondamentale per eccellere in un ruolo sempre più complicato.

    Battere il record di imbattibilità in Serie A, è un ulteriore riconoscimento sul campo, di quanto già scritto in venti anni di carriera. I 973 minuti raggiunti, sono stati più che sufficienti per battere il precedente record di 929 minuti, detenuto da Sebastiano Rossi. Il rigore trasformato da Belotti, nel derby tra Juventus e Torino ha fermato il cronometro, ma non ha scalfito l'importanza, se ce ne fosse ancora bisogno, di un altro importante riconoscimento in questa attuale fase della vita agonistica del portiere della Juventus, a cui è probabilmente mancato solo il trionfo in Champions League, assaporato a Berlino, città che l'aveva già visto salire sul tetto del mondo nel 2006 con la nazionale italiana.

    1. Gianluigi Buffon, 2015-2016 (Juventus): 973minuti[18]
    2. Sebastiano Rossi, 1993-1994 (Milan): 929 minuti[17]
    3. Dino Zoff, 1972-1973 (Juventus): 903 minuti[19]
    4. Mario Da Pozzo, 1963-1964 (Genoa): 792 minuti[20]
    5. Ivan Pelizzoli, 2003-2004 (Roma): 774 minuti[21]
    6. Davide Pinato, 1996-1997 (Atalanta): 758 minuti[22]
    7. Gianluigi Buffon, 2013-2014 (Juventus): 745 minuti[23]
    8. Luca Marchegiani, 1997-1998 (Lazio): 745 minuti[24]
    9. Morgan De Sanctis, 2013-2014 (Roma): 744 minuti[25]
    10. Adriano Reginato, 1966-1967 (Cagliari): 712 minuti[26]

    Continua a leggere

  • Che guanti da portiere usa Buffon?

    E' una domanda che ci viene rivolta spessissimo sui nostri canali sociali, via email, telefono e chat. E diverse volte vediamo persone arrivare sul sito in cerca di risposta. Se sei tra quelli che ancora non lo sanno, Buffon indossa guanti da portiere Puma da oltre dieci anni. Agli inizi della sua carriera, invece, portava i Reusch.

    Negli anni sono cambiati i nomi, passando da King, v-Pro, Powercat, evoPOWER arrivando a partire dalla stagione 2017/2018 alla nuovissima collezione "ONE". Il portiere della Juventus e della nazionale si è legato al marchio tedesco con reciproca soddisfazione, sancendo una collaborazione che proseguirà anche al termine della carriera agonistica.

    Ci sono altre domande legate direttamente ai guanti indossati. Usa le stecche? La risposta è no. Come la quasi totalità dei portieri professionisti, Buffon non usa stecche protettive. Perché? In quanto atleti, abituati ad allenarsi quotidianamente e con ore e ore di pratica, la presa corretta del pallone è talmente naturale dal non necessitare di protezioni. Questo non vuol dire che non incorrano in rischi, ma quando necessario, preferiscono ricorrere a bendaggi, per non perdere in sensibilità, calzando guanti, sicuramente più sicuri, ma decisamente meno sensibili.

    Altra domanda classica riguarda il modello esattamente usato dal capitano bianconero.

    Tanti credono che usi quello più costoso, il One Grip 17.1, ma in realtà la versione da lui scelta è il One Grip 17.2. Perché? Scelta personale, dettata dalla preferenza per guanti leggeri e pratici. E il lattice? Solitamente Buffon usa il Graphite Plus, che potete provare sul One Protect 18.2.

    E' disponibile anche una versione con stecche estraibili, il One Protect 18.1.

    I guanti attualmente indossati da Buffon sono una versione leggermente personalizzata degli ONE Grip 17.2 nella colorazione esclusiva verde.

    Se volete vedere i modelli attualmente in vendita sul nostro ecommerce, vi rimando alla pagina completa dei guanti da portiere Puma. Sotto, infine, trovate la linea grafica del modello che Buffon sta attualmente indossando.

    Articolo aggiornato al giorno 20 aprile 2018

    novità guanti da portiere

  • Perché Buffon è ancora uno dei portieri più forti del mondo

    buffon in finale di champions

    Ci sono occasioni in cui non si può non celebrare il talento, la forza, il carisma e l'esperienza, aspetti fondamentali di un campione senza età, a volte criticato, ma talmente temprato da gestire con sapienza gli episodi negativi che ne hanno comunque costellato la lunghissima carriera.

    Sono tanti quelli che alla prima occasione l'hanno additato come vecchio. Ricordiamo il periodo precedente la Juve di Conte, i problemi alla schiena in Sud Africa, i dubbi nell'ultimo mondiale dopo la buona prestazione di Sirigu contro l'Inghilterra e l'errore contro la Croazia, solo per citarne alcuni. Tra le critiche più ricorrenti, quella che lo vorrebbe ancora in porta alla nazionale per obblighi dello Sponsor (Puma), e fortunato nel poter difendere i pali della squadra più forte in Italia, contro avversari non all'altezza e quindi, incapaci di fornire un adeguato livello di sfida.

    Eppure, Buffon ha sempre smentito tutti con i fatti. Ed ancora una volta, nell'occasione della semifinale contro il Real Madrid in Champions League, il portiere bianconero si è elevato a leader, sostenendo la squadra e diventando decisivo come poche volte gli era accaduto negli ultimi tempi (non per demerito dei suoi compagni, ma per il discutibile livello delle altre compagini). Parata dopo parata ha dato la forza alla squadra di contrastare gli avversari, incapaci con il passare dei minuti a ribaltare il risultato in loro favore.

    Oggi ci sono altri portieri molto forti come Neuer o Courtois, certamente superiori dal punto di vista fisico e con l'età dalla loro, ma Buffon ha dalla sua l'enorme forza mentale sviluppata in venti anni di carriera professionistica. Un trascinatore che incute timore e rispetto negli avversari. Buffon rappresenta non solo lo spirito dell'attuale Juventus, ma anche di tutto il calcio italiano. Dato per più volte finito, ha dimostrato ancora una volta di essere tra i migliori.

  • Arrivano i draghi sui guanti da portiere Puma

    buffon con i guanti evopower grip 2 dragon

    Il mese di maggio è l'occasione di Puma per lanciare una particolare colorazione dei due modelli principali delle loro collezioni evoPOWER ed evoSPEED. Due scelte grafiche ispirate ai dragoni della mitologia giapponese. La estrosa scelta grafica è evidente soprattutto sull'evoSPEED 1.3, ricoperto quasi interamente sul dorso da un drago fiammeggiante di colore verde. Meno estrema, invece, la scelta sull'evoPOWER Grip 2, indossato come sempre da Gianluigi Buffon. Un rosso molto acceso con semplici richiami verdoni.

    evoSPEED 1.3 Dragon evoPOWER Grip 2 Dragon

    Le caratteristiche tecniche dei due guanti restano immutate. C'è la percezione nel Grip 2 che il guanto sia stato costruito leggermente più leggero, rendendolo maggiormente adatto per l'uso nei mesi estivi.

  • Buffon punta il sesto mondiale. Ancora sulla scelta di Neto e movimenti in uscita dalle genovesi

    buffon punta il sesto mondiale

    L'ultima sosta del campionato, riporta in auge le nazionali. Italia sempre saldamente nelle mani di Buffon, periodicamente criticato, ma sempre punto fermo e capitano. L'obiettivo dichiarato è il sesto mondiale nel 2018. Lontano, ma non per chi ha già scritto la storia del calcio italiano e mondiale.

    Cosa collega Buffon e Neto? Il posto da portiere alla Juventus. Sì, perché ormai lo sanno tutti che il 26enne portiere brasiliano dovrebbe diventare un tesserato della società torinese a partire dal prossimo luglio. E' certamente, oggi, la miglior scelta possibile in Italia, ma arrivare dove è ancora saldamente titolare un monumento, fa sì che non sia facilissimo arrivare e scalzarlo. Le notizie sul probabile e prossimo rinnovo di Storari, non fanno altro che alimentare le voci critiche su questa scelta, sbagliata nei tempi e nei modi. E' quello che pensa Galli, in una intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport: "Per me Neto è il portiere più forte della Serie A, per questo dico che la sua scelta di andare alla Juve a giugno è la più infelice che potesse fare. Andrebbe a fare il vice di Buffon, con poche occasioni per giocare e non è detto che dopo un anno possa essere promosso a titolare, perchè Gigi non molla. Neto ha sbagliato, se non giocherà a Torino rischierà anche di perdere la Nazionale brasiliana. Per uno che ha 26 anni, nel mezzo della carriera, andare ora alla Juve e non giocare per un paio d’anni potrebbe essere un danno. A meno che la Juve non lo da in prestito ad altre squadre, allora sarebbe un’altra storia". Continua a leggere

  • I primi colori 2015 per i guanti evoPOWER ed evoSPEED Puma

    Guanti Puma evoPOWER 2015

    E' arrivato il momento di vedere al completo, cosa offre Puma per la prima parte del 2015. Nessuno stravolgimento nei modelli, ma due importanti novità che presentiamo immediatamente.

    Iniziamo con un nuovo modello della linea evoPOWER, il Grip 2 Aqua, paio di guanti classico e senza stecche con lattice da bagnato. Per secondo, ma non meno importante, la presenza negli evoPOWER Super, del sistema FlexTec, l'innovativa tecnologia di stecche protettive alle dita, che per quanto pubblicizzata anche sugli altri steccati, è ad appannaggio del solo modello Super.

    Disponibile anche la nuova colorazione degli evoSPEED, ora rosso accesi. Sempre due modelli, uno più estremo e particolare, l'1.3 e l'altro più classico, il 3.3, ma comunque particolare ed interessante per gli amanti dei modelli molto leggeri e fascianti.

    E gli altri evoPOWER? Oltre al già citato Super, sono presenti altri tre modelli con stecche protettive, ognuna per una diversa fascia di prezzo. Il Protect 1, l'altro con stecche estraibili e sul pollice, il Protect 2 con il lattice Graphite Plus, lo stesso di Buffon ed il Protect 3, adatto ai portieri meno interessati a modelli più costosi, ma attenti alla prevenzione di fastidiosi traumi alle dita. Continua a leggere

Oggetti 1 a 10 di 65 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. ...
  7. 7
Presenti su Google+