calcio

  • Cech cercato dal Milan?

    La notizia è da prendere con le molle, anzi di più: il Milan si starebbe interessando a Petr Cech, portiere ceco del Chelsea. La fonte è sportmediaset e l'articolo riporta l'idea di soffiare il forte numero 1 alla "scuderia" di Abramovich. Il contratto di Cech scade nel 2010 e al momento non ci sono segnali di un rinnovo imminente con il Chelsea. Nell'articolo vengono ipotizzati vorticosi scambi di portieri con Victor Valdes, messo sul mercato dal Barcellona, perché non gradito dal nuovo allenatore Guardiola, prima offerto al Milan, ma dal costo troppo alto per la società milanese ed eventualmente acquistabile dal Chelsea. In tutto questo spariscono nomi come quelli di Boruc, Frey, Lloris (di cui proprio oggi si dice ci sia stato un incontro a Milano in sua presenza) e gli altri.

    A me sembra fantamercato. Non vedo perché il Chelsea dovrebbe liberarsi di un portiere come Cech, anche se è vero che Abramovich ama cambiare spesso giocatori e acquistare sull'onda dell'emozione del momento, più che ponderando i pro e i contro. Victor Valdes non mi pare all'altezza per giocare in Inghilterra ad alti livelli e di portieri forti in giro da mettere in porta ai Blues non ce ne sono poi tanti. Più probabile che da Londra arrivi Shevchenko che il portiere ceco.

  • Navarro e le sue enormi mani hanno esordito al San Paolo

    Esordio a San Paolo per Nicolás Navarro, dopo la scorsa partita giocata a Torino. Ottima prestazione, sicura e di personalità, se escludiamo il gol preso su punizione sul proprio palo a partita praticamente finita. Queste le dichiarazioni rilasciate sul sito del Napoli:

    "Giocare davanti a questi tifosi mi ha regalato sensazioni da brividi. E' stata una giornata indimenticabile. Ringrazio il Presidente e il Direttore per le belle parole nei miei confronti. Qui sento la fiducia di tutti i miei compagni e questo per me è importante. La più bella parata oggi l'ho fatta sul tiro di Gattuso. Ma la squadra è stata strepitosa dall'inizio alla fine. Adesso pensiamo a finire bene il campionato e poi penseremo alla prossima stagione. Io darò il massimo e ci metterò tutto l'impegno per dare il mio contributo alla squadra. Poi deciderà il mister su chi impiegare. Io voglio essere sempre utile alla causa del Napoli".

    Dopo queste due partite, Navarro ha acquistato credibilità tra il tifo napoletano. Il ragazzo è giovane e sembra poter garantire prestazioni di buon livello e potenzialmente anche esperienza internazionale (è il portiere della nazionale olimpica argentina) che nei progetti del Napoli non è un aspetto secondario. Un'altra scommessa vinta da Marino? Forse è troppo presto per dirlo, però l'inizio sembra davvero promettente. Tempi duri per Iezzo e Gianello.

  • Dida rescinde e torna al Cruzeiro

    La notizia sta circolando da ieri. A quanto pare Nelson Dida avrebbe raggiunto un accordo con il Milan per rescindere il contratto che lo legava alla società di via Turanti sino al 2010. La buona uscita che dovrebbe percepire il portiere brasiliano non ammonterebbe ai 16 milioni di euro che avrebbe ottenuto rispettando interamente il contratto, ma "solo" intorno ai 5,5 milioni di euro (fonte La Stampa).

    Liberatosi dal contratto, ora Dida sembra destinato a tornare in Brasile nel suo Cruzeiro, la squadra che l'ha reso famoso e fatto arrivare al Milan. Si concluderebbe così la lunga militanza nel Milan di un portiere che, seppure tra alti e bassi, ha vinto scudetti, Champions, Supercoppa italiana, europea e Mondiale per club, spesso aiutando la squadra con interventi decisivi (Manchester per dirne una). Le macchie che si lascia alle spalle sono evidenti come a Glasgow, ma i tifosi del Milan dovranno comunque ringraziarlo per quello che ha dato in questi anni.

    Un'era si chiude. Ora vedremo chi sceglierà il Milan per il prossimo futuro. I nomi sono tanti: Kalac, Abbiati, Frey, Boruc, Gomes ed altri. Non ci resta che aspettare.

  • Doni rinnova con la Roma sino al 2012

    Il portiere della Roma Doni ha ufficialmente prolungato il contratto con la squadra giallorossa sino al termine della stagione 2011/2012. Sensibile l'aumento dell'ingaggio che crescerà progressivamente ogni stagione. Di seiguito il comunicato della società romana: 

    "L'A.S. Roma s.p.a. e Alexander Marangon Donibier rendono noto, con reciproca soddisfazione, di aver raggiunto un accordo per il prolungamento e l'integrazione del contratto economico per le prestazioni sportive del calciatore, che vestirà la maglia giallorossa a tutto il 30 giugno 2012", spiega la nota del club.

    "L'accordo raggiunto di durata quadriennale, con scadenza al 30 giugno 2012 - conclude il comunicato -, prevede il riconoscimento al calciatore di un compenso lordo di 3,8 milioni di euro, per la stagione sportiva 2008/2009, di 3,9 milioni di euro, per la stagione sportiva 2009/2010, di 4,1 milioni di euro, per la stagione sportiva 2010/2011, e di 4,3 milioni di euro, per la stagione sportiva 2011/2012, oltre a premi individuali al raggiungimento di prefissati obiettivi sportivi".

  • Pagliuca annuncia il ritiro dal calcio agonistico

    Gianluca Pagliuca, ex portiere di Inter, Sampdoria, Bologna e Ascoli, oltre che della nazionale italiana, ha ufficiosamente annunciato l'intenzione di abbandonare l'attività professionistica al termine di questa stagione. Il portiere bolognese è intervenuto alla trasmissione 'Calcio Parlato', dove ha manifestato la cosa, oltre a rispondere sul possibile interesse da parte del Palermo "Se sono stato mai contattato dalla società rosanero? Assolutamente no. Il Palermo ha un ottimo portiere come Fontana e un giovane come Agliardi di grande prospettiva. Speravo in una chiamata da parte di qualche squadra di serie A. Ho ricevuto offerte da parte di club di serie B o C, ma non le ho accettate".

    Praticamente fermo dalla seconda parte della scorsa stagione, quando ad un certo punto Sonetti gli preferì il greco Eleftheropoulos in porta ad Ascoli, il nome di Pagliuca è stato fatto circolare durante il mercato di riparazione di gennaio, come possibile sostituto di Buffon alla Juventus, in quel periodo fuori per infortunio. Sembrava che ci fosse più di qualche semplice rumor, ma poi non se ne fece nulla, nonostante la buona preparazione atletica del giocatore, allenato e pronto a giocare, anche se senza squadra. L'ex portiere interista si ferma quindi a 592 presenze in serie A, secondo solo a Maldini e davanti a mostri sacri come Zoff e Vierchowod.

  • Wiese quasi spacca la faccia a Olic con una uscita da kung fu

    Spericolata uscita di Tim Wiese nell'incontro di campionato tedesco tra Werder Brema e Amburgo, vinto dal Werder per 1-0. Al 42° del primo tempo il portiere tedesco è si lancia in un'uscita spericolata per impedire la rete, ma lo slancio lo porta a colpire in pieno volto l'attaccante croato.

    Questo episodio ha ricordato quello del 1982 che vide protagonisti Harald Schumacher e il francese Patrick Battiston, con quest'ultimo che rimase per due giorni in coma.

    A fine partita il portiere dirà "È stato sicuramente un intervento pericoloso, ma ho toccato io per primo la palla. Ivica Olic non doveva entrare". Va giù duro anche Franz Beckenbauer, ora presidente del Bayern Monaco che ha definito l'uscita spericolata "Un quasi omicidio. Fortunatamente la testa è ancora al suo posto".

    Per il giocatore dell'Amburgo solo una leggera lussazione e tanta paura. Incredibilmente Wiese non è stato espulso... e noi che ci lamentiamo degli arbitri italiani.

  • Goalias ha un concorrente: Robokeeper!

    Solo due giorni fa ha fatto clamore sul web, la notizia di Goalias, il primo portiere automatizzato. Interessato all'argomento, ho girato il web e youtube alla ricerca di altri progetti dello stesso tipo e alla fine mi sono imbattuto in Robokeeper un altro portiere automatizzato, ancora una volta progettato da un gruppo di ricercatori tedeschi (non hanno altro da fare questi?). Rispetto a Goalias, Robokeeper è studiato per coprire una porta più piccola, all'incirca da calcio a 7, ma la differenza più importante è nella meccanica del movimento, perché Robokeeper non si muove orizzontalmente sulla linea, ma si inclina dal centro per arrivare a coprire tutta la porta. Questa dinamica spiega la dimensione ridotta della porta, adattata in modo tale da consentire alla struttura automatizzata di raggiungere quasi tutta l'area tra i pali.

    Robokeeper è già "in funzione" dallo scorso anno. Il portiere è abitualmente a disposizione degli spettatori del Signal Iduna Park, lo stadio del Borussia Dortmund, dove è possibile sfidarlo e ricevere un attestato di partecipazione, nonché in giro per tutta la Germania, in un vero e proprio tour.

    Chissà chi sarà il primo a raggiungere l'unione tra i due progetti. Goalias si muove su una porta da calcio regolamentare, mentre Robokeeper si inclina, risultando più "reale" agli occhi. Magari fra poco tempo, chiunque potrà disporre del proprio portiere virtuale in giardino (ad avercelo) e sfidare gli amici. No dai, meglio una sana partita con un portiere vero, altrimenti noi che ci siamo a fare? ^_^

  • Telenovela portiere Fiorentina. Ora spunta Akinfeev

    Oggi facciamo il nuovo punto della situazione su un tema di mercato caldissimo, quello del prossimo portiere della Fiorentina, se Frey dovesse partire. Solo ieri abbiamo riportato le dichiarazioni dell'agente Durante che parlano dell'interesse del Milan e del Bayern Monaco per il forte portiere francese. Arriva pronta una semismentita di Rumenigge "Kahn sta per chiudere la carriera. Ma non mi risulta che ci sia una trattativa per acquistare il portiere della Fiorentina. Decideranno Rummenigge e Klinsmann. Per il momento il sostituto di Kahn è Rensing".

    Ma il nome nuovo, già circolato qualche giorno fa, ma passato sottotono per via dello sviscerale interesse di Corvino per un brasiliano è quello del portiere russo Igor Akinfeev. Secondo la stampa, c'è stata un'accelerazione verso questo obiettivo. Akinfeev ha 22 anni e gioca nel CSKA Mosca dall'età di 16. Titolare nella nazionale russa che disputerà i prossimi Europei di Svizzera e Austria, è reduce da un grave infortunio al crociato, ma il peggio sembra passato e l'interesse della Fiorentina immutato. Costo dell'operazione? 10 milioni di euro. E Cavalieri? Il portiere potrebbe arrivare lo stesso e poi essere girato al Palermo nell'ambito dell'operazione Barzagli, praticamente conclusa.

    Non voglio ripetermi, ma sembrava fatta prima per Fabio, poi per Cavalieri, ora tocca ad Akinfeev. Quasi quasi mi propongo anche io...

  • Goalias, il portiere robot

    Sino ad oggi non avevo mai pensato che qualche studio di ricerca potesse passare il proprio tempo per sviluppare un portiere artificiale, e invece è proprio quello che hanno fatto all'Ias, Istituto di automazione dell'Università di Stoccarda. Leggiamo un pò quanto riporta l'Ansa...

    Goalias e' il primo portiere-robot al mondo capace di difendere una porta di dimensioni standard, come appunto quelle usate nei campionati di serie A. Il robot ha fatto il suo debutto ieri ed e' stato 'testato' dal centravanti dello Stoccarda, Mario Gomez, il quale e' riuscito a infilare qualche rete, ma certo non abbastanza vista la sua fama conquistata sul campo, che la scorsa stagione gli e' valsa anche il titolo di giocatore dell'anno.
    ''Adesso possiamo dire che Goalias e' in grado di parare circa il 50% dei calci di Mario Gomez'', ha commentato Peter Goehner, direttore dell'Ias, il quale ha spiegato che l'istituto e' gia' alla seconda versione, piu' sofisticata, del portiere-robot.
    Ma il vero test e' previsto per il prossimo 22 maggio, quando Goalias 'scendera'' in campo contro la nazionale di calcio femminile tedesca, che ha vinto i mondiali nel 2007 e che l'Ias ha sfidato proprio per dimostrare al vasto pubblico le grandi capacita' tecniche del suo robot.
    Nel frattempo, Goalias continuera' ad allenarsi nel laboratorio dell'universita' di Stoccarda, dove e' stato pazientemente costruito. Il robot, realizzato con materiali sintetici, ha la sagoma di un portiere con le braccia tese verso l'alto e scorre lungo una sorta di binario piazzato davanti alla porta. Tre videocamere calcolano la traiettoria del pallone istante per istante, stabilendo di volta in volta qual e' la migliore posizione per parare il tiro: il tutto, in circa 400 millisecondi.

    Mah... a me sembra il portiere del subbuteo...

  • Vincenzo Sabatini, il portiere in campo da 533 partite

    Con la trentesima e ultima partita del campionato di 1/a categoria fra Castiglionese e Orbetello del girone 'F' (finita 1-1), il portiere dell'Orbetello, Vincenzo Sabatini, 38 anni già compiuti, ha ulteriormente migliorato il record di gare giocate consecutivamente in campionato fissando il limite a 533 (escluse le coppe) senza mai ricevere un cartellino rosso e senza aver mai riportato infortuni e squalifiche. Nel febbraio 2002 Sabatini ha superato le 332 presenze di Dino Zoff, ex portiere ed ex ct della nazionale italiana, diventando poi grande amico del suo più illustre e titolato collega. Il portiere dei record ancora non sa di preciso cosa farà nella prossima stagione ma non sembra avere intenzione di appendere i guanti al chiodo. (Spr)

    Un'altra stagione senza mai fermarsi per Vincenzo Sabatini. Il portiere con esperienze a Grosseto, Pianese, Pitigliano, Rosia, Montalcino e Albinia, non ha proprio alcuna voglia di fermarsi. Sono passati diversi anni dall'aver battuto il record detenuto da Zoff, ma questo non gli impedisce di continuare a mettere a referto altri incontri. Nel calcio moderno, disputare tutte le partite di un campionato è diventato quasi un'utopia. Sono anche casi come questo a farci ricordare (perché c'è sempre qualcuno che se lo dimentica) che il calcio dovrebbe essere esclusivamente un gioco, con tanti interessi, ma pur sempre un divertentissimo gioco.

Oggetti 101 a 110 di 152 totali

Pagina:
  1. 1
  2. ...
  3. 9
  4. 10
  5. 11
  6. 12
  7. 13
  8. ...
  9. 16