Reusch

  • Handanovic passa ai guanti Reusch

    Dopo moltissimi anni passati indossando guanti Uhlsport, Samir Handanovic, portiere dell'Inter, fresco di rinnovo sino al 2021, firma un importante accordo di sponsorizzazione con Reusch.

    L'azienda italiana è riuscita a prendere il portiere sloveno dopo una lunga corte, conclusasi a ridosso del lancio della nuova collezione guanti da portiere Reusch Prisma 2018.

    Tra le novità più importanti dei nuovi modelli, il lattice professionale G3 Ultra Soft, disponibile anche in una versione speciale, chiamata G3 Fusion e una nuova mescola per campi dure, il Mega Solid R3.

    I guanti che userà Handanovic, sono una versione personalizzata del Prisma Supreme G3 Fusion.

    Happy to be part of the @reusch_brand family!

    Un post condiviso da Samir Handanovic (@samir1handanovic) in data:

  • Prevenire infortuni alle gambe - il CS Pant Padded Reusch

    cs pant blogProtezione e libertà di movimento. E' sempre un bel dilemma per noi portieri decidere come vestirci per affrontare una sessione di allenamento o una partita.

    L'intensità dell'impegno e la qualità del terreno di gioco sono i due aspetti da considerare. Una lunga serie di ripetute e campi raramente in ottime condizioni, ci obbligano a trovare una soluzione che ci permetta di concludere l'attività stanchi, ma soddisfatti e senza traumi importanti.

    A tal fine, in questo articolo ti consiglio un sottopantalone con protezioni. Una opzione meno estrema di quanto si possa pensare e che potrà andare incontro sia agli amanti delle "armature", che a tutti gli altri che non amano usare imbottiture sulle ginocchia.

    La nostra idea è sempre quella di limitare al minimo i rischi di traumi, sia da un punto di vista psicologico che di normale attività fisica nella vita di tutti i giorni.

    Il Sottopantalone CS Pant Padded Reusch è stato pensato per offrire una protezione totale delle gambe per il portiere, non solo sui fianchi con due massicce piastre in EVA profilate per non disturbare il movimento, ma anche sul ginocchio e la parte superiore dello stinco. Tutto questo, indipendentemente dal terreno di gioco - dall'erba naturale perfetta alla terra battuta più indurita - per tutelare tutti i punti di contatto al suolo in caso di tuffo, dove a fine allenamento trovi lividi, graffi e se ti va male anche infiammazioni e borsiti... Meglio evitarle, no?

    cs pant blog ginocchia

    SOTTO - pantalone! Voglio ribadirlo perché li dovrai indossare assieme a un altro indumento. Può essere una tuta leggera, un pantaloncino o un pinocchietto (come quelli Joma che ti abbiamo appena linkato...).

    Se proprio non ti ho convinto (e fai male...) e preferisci qualcosa di più tradizionale, allora prendi in considerazione l'eccellente Pantalone 3/4 Storelli.

    Se non ne fai ancora parte, iscriviti subito al nostro sito! E' gratis e assieme all'iscrizione alla nostra newsletter, avrai sino a tre euro di sconto (150 punti) che potrai utilizzare durante il primo acquisto. Completandolo, accumulerai altri punti che daranno diritto a ulteriori sconti con la nostra campagna punti fedeltà.

  • Perché usare i guanti Reusch Re:pulse R2 Ortho Tec durante il ritiro precampionato

    r2otbloggrande

    Se sei tra i tanti che visitano il nostro blog, sai già che noi di Portierecalcio.it, non ci limitiamo a vendere guanti da portiere, ma cerchiamo sempre di consigliare il modello più adatto alle tue personali esigenze, valutando la presa (il requisito fondamentale!), la misura, la protezione offerta e la sua resistenza all'usura in base al terreno.

    Molto interesse ha raccolto il nostro post sui guanti da portiere per il ritiro precampionato, dove abbiamo consigliato alcuni guanti adatti a resistere alla massacrante preparazione estiva. Tra questi, un paio merita un approfondimento: il Re:Pulse R2 Ortho Tec prodotto da Reusch.

    Il beneficio

    Stecche su tutte le dita, il miglior lattice per resistenza, una presa più che buona sull'asciutto (sufficiente sul bagnato) e una struttura sul dorso resistente anche più dello stesso palmo, fanno si che l'R2 Ortho Tec sia la prima scelta in assoluto per chi si appresta a ripartire e affrontare lunghe e ripetitive sessioni di allenamento.

    Continua a leggere

  • Reusch presenta i guanti degli Europei. Ecco i Reload 2016

    guanti europei reload reusch

    Disponibili nella sezione guanti portiere Reusch, tre modelli: Reload Supreme G2, Reload Prime G2 e Reload Prime S1. Tutti con la stessa colorazione.

    Negli ultimi anni, Reusch ha sempre presentato la collezione di guanti a ridosso di novembre, spingendola adeguatamente e facendola indossare da tutti i portieri più importanti da loro supportati. Questo, pur realizzando due diverse linee -senza considerare quella per sala- ogni anno. Pochi infatti, ricordano la Core, vista sporadicamente su alcuni portieri inglesi.

    In Italia, sono molti anni che i portieri indossano quella imposta e suggerita ai rivenditori. Ricordiamo, solo negli ultimi anni i Raptor, i Keon, gli Argos, i Waorani, i Re:ceptor e gli attuali Re:pulse. Una sola grafica, magari con variazioni di colore in concomitanza di competizioni internazionali.

    La scorsa estate, una piccola campagna con alcuni portieri italiani, ha portato a maggior conoscenza, anche la seconda collezione del 2015: la Re:load. Una diversa grafica, pur con colori molto simili al verde fluo dei Re:ceptor. Indossati in allenamento, non hanno fatto la loro apparizioni in partite ufficiali, lasciando ancora spazio alla linea principale.

    Un deciso cambio di rotta, sta per avvenire quest'anno. Le competizioni delle nazionali sono ormai l'occasione per fare usare versioni specifiche di guanti, legati in qualche modo alla manifestazione. Facile ricordare gli ultimi Waorani LTD, con colori che richiamavano la divisa del Brasile, nazionale di Julio Cesar, a quei tempi ancora il principale testimonial Reusch. Continua a leggere

  • Informazioni sui guanti Reusch Repulse 2016

    guantiI guanti da portiere Reusch del 2016 sono i Re:pulse. La nuova collezione resta nel solco già tracciato dai Re:ceptor e prima ancora dai Waorani e dagli Argos. I nuovi modelli sono facilmente riconoscibili dai caldi colori con la predominanza dell'arancio, presente sul dorso e colore del palmo nei modelli principali.

    Tutti i modelli disponibili li potete vedere e acquistare nella nostra sezione dedicata ai guanti da portiere Reusch.

    guanti portiere reusch repulse 2016

    Come sempre, tra fine ottobre e inizio novembre, Reusch inizia a diffondere le prime notizie sui nuovi guanti da portiere della collezione 2016. Lo scorso anno, in maniera simile, il brand tedesco diffuse dei teaser video che presentarono la linea Re:ceptor. Anche quest'anno, è stata scelta la stessa tecnica per iniziare a diffondere le prime immagini ufficiali del nuovo modello.

    Va fatta una doverosa premessa. Da qualche anno, Reusch inserisce un proprio modello all'interno del videogioco di calcio FIFA (lo fa anche in PES). Nell'edizione 2016, ha scelto di inserire già il nuovo modello e perciò ne conosciamo già il nome, la grafica e i colori principali. I nuovi guanti da portiere Reusch si chiameranno Re:pulse. I colori principali saranno un arancio molto acceso e il giallo, assieme ai consueti bianco e nero.

    Ora, dopo aver fornito le informazioni già disponibili, possiamo passare ad analizzare il video.

     

    Il nome Repulse non viene annunciato direttamente, ma è presente nella descrizione. Il battito cardiaco che è il protagonista di tutto il filmato, ne è però un evidente richiamo. Continua a leggere

  • Piccola storia dei guanti da portiere

    Pfaff da giovane con guanti da portiere 'di altri tempi'

    In uno dei nostri tanti articoli, abbiamo cercato di spiegare le principali differenze tra i guanti da portiere classici e quelli dotati di stecche protettive. Identici nella finalità di aiutare il portiere in fase di presa, ma con caratteristiche e peculiarità diverse.

    Vi sarà sicuramente capitato, però, di vedere qualche immagine in bianco e nero di portieri italiani e stranieri. Molti di loro non indossavano alcun tipo di guanto. Era un calcio diverso, con meno soldi e dove non c'era ancora la guerra tra brand a suon di novità e campagne pubblicitarie. Per scendere in campo bastavano un completo, solitamente nero e in lana, anche d'estate... e un paio di scarpe dotate di tacchetti, indistinguibili da quelle di qualsiasi altro giocatore. E dunque, sino alla fine degli anni 70, chi andava tra i pali, preferiva stare a mani nude o con dei guanti primordiali o addirittura di fortuna. Curioso il caso di Adriano Bardin del Lanerossi Vicenza, che (come raccontatoci da lui) indossava guanti realizzati dall'amorevole suocera. Continua a leggere

  • Confronto tra i Reusch Receptor Pro G2 e Waorani Pro G2

    Se vi è capitato almeno una volta di chiedervi cosa cambiasse tra due prodotti di collezioni diverse o anche della stessa linea, questa nostra nuova rubrica potrà sicuramente aiutarvi e rendervi più informati nelle vostre decisioni di acquisto. Sul nostro sito s'intende :)

    Le due prime paia di guanti che compareremo sono il Receptor Pro G2 ed il Waorani Pro G2. Versione conosciutissima del modello Reusch più indossato dai portieri di Serie A, senza stecche di protezione alle dita e con calzata classica.

    Waorani Pro G2 Waorani Pro G2

    COSA CAMBIA
    I due modelli restano molto simili tra loro. E' evidente il cambio grafico della nuova collezione, anche se il colore principale resta il verde. La tonalità è diversa e personalmente la trovo più gradevole nel contesto grafico generale del guanto (che ricorda lo stile di Matrix).

    La costruzione del guanto è quasi del tutto simile. Immutato il lattice G2 Ultrasoft, il migliore Reusch e tra i migliori in assoluto tra quelli professionali. Sempre taglio con cucitura esterna su tutte le dita. Sono però presenti due piccole modifiche. La prima è sul pollice. Come si vede bene dalle foto, il dito è stato parzialmente rivisto, rendendolo tondeggiante sul Receptor e più omogeneo. Il risultato ottenuto è percepibile anche una volta indossati i guanti. Modifica promossa.

    Waorani Pro G2 Waorani Pro G2

    La seconda novità è sul mignolo, dove è stato radicalmente rivisto il Keep Control. Nel Receptor, la parte di lattice è stata notevolmente ridimensionata, limitandosi ora a coprire una piccola porzione del fianco del dito. La modifica è stata accolta con molto piacere, perché il lattice tendeva ad irrigidire eccessivamente il mignolo, rendendone difficoltoso il movimento.

    mignolo waorani mignolo receptor

    Il dorso ha una piastra in lattice resistente, decisamente diversa tra le due versioni. Per comodità, anche in questo caso preferiamo quella del Receptor, sebbene il Waorani resti altrettanto comodo. Si tratta di piccoli particolari che si avvertono solo flettendo la mano all'indietro. Immutati struttura e materiali del cinturino.

    CONCLUSIONE
    Il Receptor Pro G2 è la naturale evoluzione annuale del modello della collezione precedente. Piccole novità tecniche e un deciso cambiamento grafico che lo rendono sempre una delle migliori scelte (se non la migliore) per i portieri che vogliono un ottimo paio di guanti professionale da indossare in qualsiasi occasione.

    p.s. Per ulteriori dettagli e caratteristiche, vi rimando alle schede dei prodotti (cliccabili sui link azzurri).

  • Preparando i nuovi video sui guanti da portiere

    Una foto scattata questa mattina che vede il tavolo invaso da diverse paia di guanti da portiere che saranno protagonisti dei nostri prossimi video. Tra i modelli, spiccano gli Eliminator Absolutgrip, gli evoPOWER Grip 1 ed i Re:ceptor Pro Duo G2. Assieme a tanti altri.

    Le pubblicazioni le troverete come sempre sulla nostra pagina Facebook e sul canale Youtube, nonché direttamente sul sito, nelle descrizioni dettagliate dei prodotti.

  • Tutti i guanti da portiere Reusch Re:ceptor 2015

    Guanti portiere Reusch 2
    La presentazione e commercializzazione dei guanti da portiere Reusch, avviene abitualmente negli ultimi due mesi dell'anno. Ma è a febbraio che l'intera collezione viene distribuita ai rivenditori come noi e quindi, disponibile alla vendita. E dunque, è questa l'occasione per presentarvi l'intera gamma di modelli (nel momento in cui scriviamo questo pezzo) disponibili per l'acquisto sul nostro sito ecommerce.

    I modelli con stecche protettive alle dita sono quattro. Due con sistema Ortho Tec (solo il Deluxe con stecche estraibili) e due con sistema Finger Protection. Cosa cambia? Il secondo è una versione più leggera, o sarebbe meglio dire, più semplice, ed adatta a guanti con una costruzione meno elaborata. Ma proteggono meno? No, la protezione resta praticamente la stessa.

    I modelli che chiamiamo abitualmente professionali, sono quattro. Uno steccato, il Re:ceptor Deluxe G2 Ortho Tec, e tre classici e più precisamente il Re:ceptor Deluxe G2, il Re:ceptor Pro Duo G2 ed il Re:ceptor Pro G2. Tralasciando il primo, consigliato a chi voglia un guanto di altissima qualità, con un'ottima calzata e con protezioni affidabili, guardiamo nel dettaglio gli altri tre. Il Deluxe G2 è il più elaborato tra tutti i modelli. Calzata ottimale con una lavorazione davvero eccellente sotto tutti gli aspetti. Il lattice G2, costante di tutti e tre i guanti, è una sicurezza sull'asciutto ed affidabile sul bagnato. L'usura è nella norma dei lattici professionali (vuol dire che se ne avete cura, ma soprattutto applicate correttamente le tecniche di caduta, la mescola resiste tranquillamente per mesi, pur deteriorandosi). I Re:ceptor Pro Duo G2 e Pro G2 sono decisamente più tradizionali. Il palmo è piatto (non sagomato come il Deluxe) e le uniche differenze tra i due modelli, escludendo i colori, sono nella presenza del lattice interno (sistema DUO), nella prima versione. Cosa comporta? Il guanto diventa più massiccio, ma guadagna moltissimo in capacità di assorbire il pallone in fase di presa, ammortizzando con maggiore efficacia una volta arrivato a contatto con la sfera. Ed i professionisti cosa usano? Non c'è una preferenza assoluta. C'è chi usa il DUO e chi no (pur usando la colorazione della versione G2). Continua a leggere

  • Diego Lopez firma con Reusch. Indosserà i Re:ceptor

    Reusch_Diego_Lopez[1]Avevamo scritto poche settimane fa, di come Uhlsport fosse (involontariamente) riuscita a coprire dopo tanti anni con i propri guanti, entrambi i portieri titolari (o presunti, stante l'attuale situazione) delle squadre milanesi. Inaspettatamente, ma non troppo, Reusch sigla un accordo pluriennale con il portiere spagnolo Diego Lopez, coprendo tutti e tre i portieri della prima squadra. Il comunicato stampa della società tedesca, in italiano, ha data odierna (25 ottobre) e abbiamo aspettato a pubblicarlo per correttezza. Questo il testo completo (nella foto abbiamo oscurato i guanti Re:ceptor in attesa delle prime immagini ufficiali).

    Diego Lopez, 32 anni, è un portiere professionista spagnolo che prima di arrivare a Milano ha giocato nel Real Madrid, vincitore della Champions League lo scorso anno. Questa nuova collaborazione apre un nuovo capitolo nella lunga tradizione che unisce Reusch al Milan. Dopo Dida e Abbiati, portiere titolare del Milan per 15 anni, anche Lopez ora da fiducia ai guanti da portiere Reusch. Alla firma Diego ha affermato, “La prima volta che ho provato i guanti Reusch sono rimasto incredibilmente stupito! Come portiere ritengo che i prodotti e il marchio Reusch siano ai massimi livelli. Sono molto orgoglioso di avere l’opportunità di entrare a far parte del team Reusch. Sono fiducioso di poter celebrare tantissimi successi con questo team come hanno fatto i miei colleghi.”

    “Trovare il guanto che mi soddisfi al cento percento e tenga conto di tutte le mie esigenze è stato un processo arduo. Nelle ultime settimane l’intero team Reusch, dagli sviluppatori del prodotto alle persone incaricate delle logistica, hanno dimostrato di saper lavorare con grande velocità, in modo preciso e fidato. Un fattore che mi fa apprezzare ancora di più questa collaborazione! Per me Reusch è sicuramente il marchio con la vestibilità e i materiali per i palmi migliori. I miei guanti sono assolutamente perfetti” ha continuato.

    E non è solo Lopez a essere contento, anche Reusch è orgogliosa e fiduciosa. Ci aspettiamo una collaborazione entusiasta basata su un’interazione e uno scambio preziosi. Ci attendono bei momenti e ci auguriamo che Diego riesca a mettere in luce tutte le sue qualità e portare il Milan a vincere ancora molti trofei.

    L'attenzione che la sezione italiana Reusch mette nel coprire portieri con grande visibilità è assolutamente apprezzabile. Il merito è anche della qualità riconosciuta dei propri guanti. Se tutte agissero nella stessa maniera, riconoscendo l'importanza del (nostro) mercato dei portieri, sicuramente ne gioverebbe tutto il settore. Piccoli produttori cercano di fare il loro meglio con i mezzi a disposizione, mentre altri, anche di marchi storici o internazionali, potrebbero certamente fare di più. Nel frattempo, per quanto possibile, ci pensiamo noi.

Oggetti 1 a 10 di 39 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
Presenti su Google+