Sconto 20% sui guanti Reusch. Scrivi reusch24may nel carrello!

La presentazione degli Shine Bright Vedi il video

Le ultime novità Vedi tutto

La guida al taping. Come ridurre il rischio di traumi alle dita e al polso nei portieri

La guida al taping. Come ridurre il rischio di traumi alle dita e al polso nei portieri

Francesco Ressa

In oltre quindici anni di attività, su Portierecalcio.it abbiamo avuto numerose richieste per gestire traumi alle mani. Gli infortuni alle dita e al polso sono tra i più comuni e fastidiosi che un portiere possa affrontare. È inevitabile che prima o poi si possa incorrere in uno di questi. Ma come possiamo prevenire questi problemi e continuare a parare al meglio delle nostre capacità? Scopriamolo insieme!

Problema: infortuni alle dita e al polso

I traumi alle dita e al polso sono all'ordine del giorno per i portieri, a causa della frequente esposizione a impatti e torsioni innaturali. Vediamo più in dettaglio i principali traumi:

Distorsioni

Le distorsioni avvengono quando le articolazioni delle dita o del polso vengono forzate oltre il loro range naturale di movimento. Questo può causare:

  • Dolore intenso: Immediato e localizzato nella zona colpita.
  • Gonfiore: Aumento del volume dovuto all'infiammazione.
  • Riduzione della mobilità: Difficoltà a muovere la parte colpita.

Lussazioni

Le lussazioni si verificano quando le ossa vengono spinte fuori dalla loro posizione normale, solitamente a seguito di un impatto violento. I sintomi includono:

  • Deformità visibile: Le dita o il polso appaiono fuori posto.
  • Dolore acuto: Peggiore rispetto a una distorsione.
  • Impossibilità di movimento: Incapacità di muovere la parte interessata.

Fratture

Le fratture sono rotture ossee causate da impatti forti, spesso necessitano di attenzione medica immediata. I segni principali sono:

  • Dolore insopportabile: Anche a riposo.
  • Gonfiore e lividi: Intorno alla zona colpita.
  • Impossibilità di usare la parte colpita: Necessità di immobilizzazione.

Tendiniti

La tendinite è un'infiammazione dei tendini dovuta a sforzi ripetitivi o sovraccarico. Si manifesta con:

  • Dolore graduale: Peggiora con l'uso continuo.
  • Rigidità: Specialmente al mattino o dopo il riposo.
  • Gonfiore lieve: Nella zona del tendine infiammato.

Agire: ridurre i rischi con il taping

Il taping è una tecnica efficace per stabilizzare e proteggere le articolazioni delle dita e del polso, riducendo il rischio di infortuni. Per realizzarlo correttamente, sono necessari prodotti specifici. Ci è capitato di vedere orrori fatti con nastro carta, scotch o altre amenità...

Vediamo come applicarlo correttamente.

Taping delle dita

  • Preparazione: Assicurati che le dita siano pulite e asciutte. Puoi usare un pre-tape spray per migliorare l'adesione.
  • Ancoraggio: Inizia applicando un anello di nastro attorno alla base della dita e un altro sotto la prima articolazione.
  • Supporto: Usa strisce di nastro per collegare gli anelli, creando una struttura a "X" sopra l'articolazione per limitare il movimento e fornire supporto.
  • Fissaggio: Copri con un ulteriore strato di nastro per fissare il tutto.

Taping del polso

  • Preparazione: Polso pulito e asciutto, come per le dita.
  • Ancoraggio: Applica un anello di nastro attorno alla base del polso.
  • Supporto: Avvolgi il nastro a spirale lungo il polso, andando verso l'avambraccio. Ogni giro dovrebbe sovrapporsi per metà con quello precedente.
  • Fissaggio: Completa con un ulteriore strato di nastro per assicurare che il supporto sia saldo.

Questi non sono gli unici metodi. Ne esistono diverse varianti e sui social e possibile trovare diversi video esplicativi.

Benefici del taping

  • Stabilizzazione: Riduce il movimento eccessivo delle articolazioni, prevenendo distorsioni e lussazioni.
  • Supporto: Rafforza le articolazioni senza limitarne eccessivamente la mobilità.
  • Prevenzione del dolore: Riduce l'infiammazione e il rischio di tendiniti.

Guanti da portiere con stecche: un'altra soluzione

Oltre al taping, un'alternativa valida per prevenire infortuni alle dita sono i guanti da portiere con stecche. Questi guanti sono dotati di rinforzi integrati che forniscono supporto e protezione extra, riducendo il rischio di piegamenti innaturali delle dita.

Vantaggi dei guanti con stecche

  • Stabilità: Mantengono le dita in una posizione sicura.
  • Protezione: Riduzione del rischio di fratture e lussazioni.
  • Comfort: Molti modelli offrono una buona mobilità e comfort.

Questa opzione viene utilizzata abitualmente anche da alcuni portieri professionisti, tra cui Szczesny, portiere della Juventus. Ha fatto questa scelta in seguito a numerosi traumi alle dita e la valutazione del vantaggio di indossare un guanto steccato rispetto a fasciarsi ripetutamente le dita rovinate.

Ovviamente la preferenza o meno per questa tipologia di guanto deve basarsi su valutazioni prettamente soggettive. Sicuramente un modello con protezioni non avrà la stessa mobilità di un paio classico, ma le tecnologie moderne assicurano adeguata sicurezza senza perdere troppa sensibilità.

A maggior ragione, se giochiamo a livello amatoriale, il guanto con stecche alle dita ha ancora maggiore appeal, perché un infortunio alle dita può condizionarci sul lavoro e la vita di tutti i giorni.

Se vuoi dare uno sguardo a tutti i modelli con stecche attualmente disponibili, puoi andare direttamente nella sezione apposita del sito, oppure cliccare su uno di questi modelli suggeriti.

Conclusione

Prevenire gli infortuni è fondamentale per ogni portiere che voglia mantenere alta la propria performance. Il taping delle dita e del polso è una pratica semplice ma estremamente efficace per proteggersi dai traumi.

Se invece non hai voglia o tempo, oppure non ti piace il risultato, prova i guanti con stecche alle dita. In entrambi i casi, ridurrai sicuramente il rischio di traumi e potrai giocare con più tranquillità e maggiore sicurezza.